fbpx

Come dormire bene per correre meglio

La qualità del sonno è fondamentale per migliorare la salute e la performance sportiva: ecco alcuni consigli su come dormire bene e correre meglio

“Chi dorme non piglia pesci“. Non sempre è così: in realtà il sonno è una parte fondamentale della salute di una persona. Le ore di sonno servono infatti a dare ristoro alla componente cerebrale e non solo; svolgono un’importante funzione positiva metabolica e ormonale, poiché agiscono sui sistemi e sugli apparati corporei permettendo di mantenere una buona salute individuale.

Negli ultimi 50 anni si sta assistendo, oltre a una riduzione dell’esercizio fisico e allo sviluppo di abitudini alimentari meno salutistiche, a una modificazione delle ore di addormentamento e a una riduzione delle ore di sonno (soprattutto per motivi lavorativi e sociali). Dagli inizi del ’900 a oggi la media delle ore di sonno si è ridotta dalle 9 alle 7,5 ore.

Questi cambiamenti hanno inciso sulla qualità del sonno causando effetti negativi sulla salute: la riduzione delle ore di sonno genera nervosismo, malumore e tensione, diminuisce la capacità di reggere gli stress, riduce l’attenzione, peggiora la performance sportiva e la produttività lavorativa.

I problemi legati alla carenza di sonno

La carenza di sonno aumenta la probabilità di incorrere in problemi metabolici, come diabete, ipertensione e sovrappeso. Anche il sistema immunitario viene danneggiato dalla riduzione delle ore di sonno a causa dell’eccessivo aumento del cortisolo (ormone che agisce negativamente sul sistema immunitario), inoltre diminuisce la produzione di cellule NK (natural killer), i linfociti che agiscono contro le cellule tumorali e quelle infette da virus.

Correre al femminile
Quante ore di sonno abbiamo bisogno e come dormire bene?

In genere otto ore sono considerate il dato medio per garantire un sonno ristoratore; questo parametro è comunque molto personale: i cosiddetti long sleeper necessitano di più ore, mentre gli short sleeper riescono, attraverso un sonno molto profondo e ristoratore, a recuperare in meno ore a livello cerebrale e metabolico. Ogni runner deve valutare la quantità di sonno ristoratore personale e soprattutto mantenere una routine corretta e costante.

Negli sportivi le ore di sonno devono aumentare per favorire il recupero e quegli adattamenti positivi connessi al training che avvengono a livello cardiovascolare e metabolico.

Il sonno di qualità:
le 10 regole su come dormire bene per correre meglio

Quali sono i comportamenti che si possono mettere in atto per migliorare la qualità del sonno?

  1. dormire più di 7 ore a notte: importante è conoscere le proprie esigenze individuali e mantenere una routine corretta;
  2. evitare di sommare più giorni consecutivi con durata di sonno ridotta;
  3. se si sommano due o più giorni di sonno ridotto, recuperare nei giorni successivi anche con pisolini pomeridiani: il corpo sa recuperare in fretta gli stati di deprivazione del sonno;
  4. evitare impegni mentali importanti o fonti luminose forti prima dell’addormentamento;
  5. evitare sostanze che possano stimolare il sistema nervoso centrale nelle ultime 6-8 ore precedenti l’addormentamento (soprattutto per chi è sensibile, ad esempio alla caffeina);
  6. dormire in ambiente molto scuro;
  7. dormire in ambiente fresco;
  8. evitare la solitudine durante la giornata, socializzare;
  9. fare esercizio fisico;
  10. alimentarsi nel modo corretto.
Come dormire bene: il consiglio in più

Il sonno è fondamentale per la salute psico-fisica di ogni runner e di ogni individuo; per capire se il tempo dedicato è sufficiente risulta importante valutare come ci si sente al mattino: vigorosi e motivati o già stanchi e demotivati. Nel secondo caso bisogna cercare di aumentare le ore di sonno soprattutto anticipando l’ora di addormentamento.

LEGGI ANCHE – Huber Rossi: Il manuale del running: Dal benessere alla performance

Articoli correlati

Il Manuale del running di Huber Rossi

02 Giugno, 2021

Il Manuale del running – Dal benessere alla performance è il libro in 224 pagine di Huber Rossi per Editoriale Sport Italia Quanto bisogna allenarsi per migliorare la salute e la performance? Quali sono le regole fondamentali per allenarsi in modo corretto? Quali sono gli strumenti di allenamento per il running? Cos’è e come si […]

Ore 15,27: per gli italiani scatta l’abbiocco in ufficio

Ore 15,27: per gli italiani scatta l’ora X della sonnolenza in ufficio. Nove lavoratori su dieci, infatti, soffrono ogni giorno di un sensibile calo di energie che dura mediamente 34 minuti, che significa sull’anno un totale di 141 ore di scarsa produttività. Sono questi i dati che emergono da una ricerca realizzata da Brooks Running su oltre 1.000 lavoratori italiani di […]

Il sonno migliora la prestazione, ecco come

24 Giugno, 2016

Lo sport è stile di vita e come tutti gli stili di vita che si rispettano, la fase del sonno è una parte importante che non bisogna assolutamente trascurare. È risaputo che nello stile di vita di uno sportivo la fanno da padrone fattori quali l’apporto proteico, l’abbondanza di cibo per soddisfare il dispendio energetico, […]

Minimaliste: siamo al minimo

11 Luglio, 2015

Alcuni anni fa erano diventate una vera e propria moda e sembravano destinate a erodere in breve tempo una robusta fetta di mercato alle calzature più tradizionali. Ora, invece, l’orizzonte di vendita di questi modelli “essenziali” appare in contrazione nel running tecnico, dove si registra un ritorno del comfort e dell’ammortizzazione. Ecco comunque lo “stato […]