fbpx

Categoria: Allenamento

Ricominciare a correre dopo un infortunio

Non solo cominciare a correre. La pausa d’agosto è utilizzata anche da molti appassionati che desiderano ricominciare a correre dopo un infortunio. Soprattutto dopo i 30-35 anni, bastano 10 giorni di stop e il muscolo perde in fretta la capacità di sostenere il lavoro eccentrico tipico della corsa ovvero quella caratteristica che lo porta a […]

Correre al buio – La notte nel trail running

Una condizione frequente nella corsa in natura, ma non per questo facile da affrontare se non ci si è preparati gradualmente. Su Correre di luglio Fulvio Massa ci spiega come affrontare e gestire le notti delle gare trail più lunghe, con tutto ciò che conviene conoscere per affrontare questa vera e propria “altra dimensione” con […]

Correre al buio – Ecco come lavora la nostra vista

Quando si corre in condizioni di luce scarsa, la nostra attività sensoriale lavora per ripristinare a ogni appoggio, efficienza e sicurezza. La vista, in particolare, invia al sistema nervoso centrale, per via riflessa, tante piccole informazioni che servono a correggere in continuazione l’assetto del corpo. Ce lo spiega Luca De Ponti su Correre di luglio.  […]

Rallentare e tornare veloci

Mettere per qualche tempo un freno consapevole alle proprie sedute può avere dei vantaggi e rappresentare una strategia di reset che, nel tempo, darà i suoi frutti. Quella del rallentare e tornare veloci è infatti una tecnica utilizzata non a caso da tanti allenatori e atleti, anche i più forti al mondo. Sembra un paradosso […]

Sulle ripetute lunghe

Le ripetute lunghe sono un supporto valido per stimolare la tenuta della corsa rimanendo vicini al ritmo della soglia anaerobica. Lorenzo Falco propone alcune alternative di allenamento per le varie distanze, dai 2.000 m in avanti, utili anche a comprendere quando impiegarle e quale tipologia scegliere per i propri obiettivi. Nel dettaglio Per ripetute lunghe […]

Migliorare il costo energetico della corsa

Dopo i 40 anni è fondamentale migliorare il costo energetico della corsa e l’efficienza meccanica per perfezionare il proprio rendimento senza aggiungere carico di lavoro e aumentando la capacità di tenuta. Soprattutto in un momento in cui le performance possono risultare ferme. Sul numero di Correre di febbraio Orlando Pizzolato ci ha spiegato come: ecco […]

I terreni della corsa in natura

L’irregolarità del fondo è uno dei marchi di fabbrica della corsa in natura: mette alla prova muscoli, tendini ed equilibrio posturale. Ecco una carrellata su come le diverse superfici e le differenti situazioni condizionano il modo di correre off road. Il prato I prati hanno un’elevata capacità di ammortizzare l’impatto col suolo, di disperdere le […]