fbpx
Fabio D'Annunzio

Pizzolato su Correre di agosto: ecco gli allenamenti per andare forte sui 10 km

Cosa deve fare un runner per andare più forte? Orlando Pizzolato risponde a questa domanda nel suo articolo tecnico su Correre di agosto, partendo da una considerazione oggettiva: “La risposta più esatta è talmente banale da risultare sconcertante: per correre forte basta far girare rapidamente le gambe”. Già, ma quanto velocemente? “Quel che serve per raggiungere il proprio ritmo limite spiega Orlando aggiungendo subito un esempio : se un runner può valere 40’ sui 10 km, il ritmo limite è di 4 minuti al chilometro (velocità: 15 km/h).” L’esempio è, appunto, di un corridore che “Può valere” 40’ sui 10 km, ma ancora non li riesce a fare. “Deve quindi abituarsi scrive Pizzolato a quel ritmo con una serie di allenamenti, come ad esempio, 1.000 m in 240 secondi da ripetere dieci volte.” Il recupero dovrà essere deciso dal runner con l’obiettivo di riuscire a completare tutte e dieci le ripetute. Nel testo Pizzolato precisa quale livello di efficienza aerobica il runner deve aver raggiunto prima di dedicarsi a questo allenamento, per non rischiare che l’allenamento stesso risulti inutile o addirittura dannoso, ed espone poi un programma di dieci settimane di lavoro che conducono alla gara di 10 km: “La tabella che propongo è davvero semplice, elementare nella sua struttura, ma diventa impegnativa da seguire quando, nel tempo, ci si avvicina al clou della forma fisica”.

Articoli Correlati

Eyob Faniel alla Zurich Maraton de Sevilla.
Faniel protagonista a Monza: 28’10” sui 10 km, a 2 secondi dal record italiano di Meucci
Diretta Facebook con Orlando Pizzolato, giovedì 2 luglio
Orlando Pizzolato in diretta Facebook
Orlando Pizzolato: il ritorno in diretta Facebook
Pizzolato: maratona annullata? Ecco come sfruttare la forma raggiunta
Correre meglio e senza infortuni
Correre meglio e senza infortuni
Letesenbet Gidey
Migliore prestazione mondiale all-time di Gidey sui 15 km su strada a Nijmengen (Olanda)