fbpx

Corsa in montagna: Aymonod sul tetto del mondo

Corsa in montagna: Aymonod sul tetto del mondo

10 Ottobre, 2021
Francesca Grana

L’italiano Henri Aymonod si aggiudica il chilometro verticale Chiavenna-Lagunc, conquistando la classifica di specialità e complessiva di Coppa del Mondo 2021. Alice Gaggi terza in World Cup WMRA.

Cronaca di una festa annunciata. Il valdostano Henri Aymonod è il nuovo campione di Coppa del Mondo di corsa in montagna, decisivi i punti conquistati con la vittoria nel chilometro verticale Chiavenna-Lagunc del 10 ottobre 2021, sedicesima e ultima tappa della World Cup WMRA 2021.

Ci sperava il pubblico di piazza Bertacchi, cuore di Chiavenna e fulcro della presentazione dei top runner della Chiavenna-Lagunc. Ci speravano i tanti tifosi assiepati lungo gli ultimi metri del chilometro verticale, con un applauso di incoraggiamento per tutti i partecipanti.

L’unico a non sperarci era l’ungherese Sandor Szabo, leader della classifica provvisoria di Coppa del Mondo WMRA alla vigilia dell’ultima, decisiva tappa italiana. Poi, però, i mille metri di dislivello del chilometro verticale Chiavenna-Lagunc (primo percorso al mondo a venire ufficialmente certificato) hanno reso onore all’Hombre Vertical, all’anagrafe Henri Aymonod, specialista imbattuto negli ultimi tre anni.

Il valdostano del team North Face si è aggiudicato la Chiavenna-Lagunc per il terzo anno consecutivo, migliorando ancora il proprio primato sul percorso, abbassato a 31’41”. Resta lontano, però, il primato della gara, saldamente sulle spalle di Bernard De Matteis con 30’27”.

Al secondo posto della ventiduesima edizione del chilometro verticale Chiavenna-Lagunc si piazza Tiziano Moia, rivelazione della stagione 2021, in 32’19”. Bronzo di giornata per lo skialper Nadir Maguet in 32’41”.

Fiato sospeso nella gara femminile, con l’austriaca Andrea Mayr mai in dubbio per la vittoria della Chiavenna-Lagunc ma in lotta contro il cronometro per battere il suo stesso record del percorso. Al raggiungimento di quota 1.352 slm e al termine di 3.298 m su mulattiere, sentieri di montagna e le iconiche scalinate della Chiavenna-Lagunc, l’impresa della Mayr sfuma per soli 2 secondi (35’42”) ma solida prestazione dell’austriaca che stacca di oltre 3 minuti la seconda classificata, Francesca Ghelfi (39’17”). Completa il podio internazionale l’irlandese Sarah McCormack in 39’57”.

Clicca qui per tutte le classifiche del chilometro verticale Chiavenna-Lagunc 2021.

Per i due vincitori della prova odierna anche la soddisfazione di conquistare la vittoria nella specialità short uphill della Coppa del Mondo di corsa in montagna.

Nella classifica complessiva di World Cup WMRA, alle spalle di Aymonod, che riporta il titolo in Italia dopo 4 anni, testa a testa fra Sandor Szabo, secondo, e il keniano Geoffrey Gikuni Ndungu, terzo: a decidere le posizioni definitive sono i punti bonus in palio per gli atleti con più partecipazione alle gare di Coppa del Mondo.

Anche al femminile un’italiana sul podio: è la valtellinese Alice Gaggi, terza alle spalle della vincitrice Joyce Njeru (KEN) e della britannica Charlotte Morgan (GBR).

Clicca qui per i risultati completi di Coppa del Mondo di corsa in montagna 2021.
Di seguito i podi per specialità.

Short uphill (chilometro verticale)Donne

  1. Andrea Mayr (AUT)
  2. Joyce Njeru (KEN)
  3. Mojca Koligar (SLO)

Short uphill (chilometro verticale) Uomini

  1. Henri Aymonod (ITA)
  2. Tiziano Moia (ITA)
  3. Andrea Rostan (ITA)

Classic mountain (distanza classica)Donne

  1. Joyce Njeru (KEN)
  2. Lucy Murigi (KEN)
  3. Alice Gaggi (ITA)

Classic mountain (distanza classica)Uomini

  1. Geoffrey Ndungu (KEN)
  2. Sandor Szabo (HUN)
  3. Henri Aymonod (ITA)

Long mountain (lunghe distanze)Donne

  1. Charlotte Morgan (GBR)
  2. Marcela Vasinova (CZE)
  3. Belen Perez (ESP)

Long mountain (lunghe distanze)Uomini

  1. Raul Criado (ESP)
  2. Peter Frano (SVK)
  3. Kamil Lesniak (POL)

Il calendario della Coppa del Mondo WMRA 2021
27 giugno – 1° Tatra Race Run (long mountain) – Zakopane, POL
11 luglio – 2° Grossglockner Berglauf (classic mountain) – Heiligenblut, AUT
17 luglio – 3° La Montée du Nid d’Aigle (classic mountain) – St Gervais, FRA
24 luglio – 4° Tatra SkyMarathon (long mountain) – Kościelisko, POL
7 agosto – 5° Sierre – Zinal (long mountain) – Zinal, SUI
15 agosto – 6° Krkonosky half marathon (classic mountain)- Jasnke Lazne, CZE
4 settembre – 7° Vertical Nasego (short uphill) – Nasego, ITA
5 settembre – 8° Trofeo Nasego (classic mountain) – Nasego, ITA
11 settembre – 9° Canfranc – Canfranc 45 km (long mountain) – Canfranc-Estacion Huesca), ESP
12 settembre – 10° Canfranc – Canfranc 16 km (classic mountain) – Canfranc-Estacion (Huesca), ESP
26 settembre – 11° Trofeo Ciolo (classic mountain) – Gagliano del Capo, ITA
1 ottobre – 12° Broken Arrow VK (short uphill) – Squaw Valley, USA
3 ottobre – 13° Broken Arrow Sky Race (long mountain) – Squaw Valley, USA
3 ottobre – 14° Zumaia flysch trail 42,5 km (long mountain) – Zumaia-Gipuzkoa, ESP
3 ottobre – 15° Zumaia flysch trail 22 km (classic mountain) – Zumaia-Gipuzkoa, ESP
10 ottobre – 16° Kilometro Verticale Chiavenna-Lagunc (short uphill) – Chiavenna, ITA

News Allenamento Equipment Salute Correre