fbpx

Tripletta italiana a La Montee du Nid d’Aigle

18 Luglio, 2021
WMRA/Marco Gulberti

Condizioni climatiche ideali, paesaggio mozzafiato e start list di primo piano: sabato 17 luglio 2021, La Montee du Nid d’Aigle, terza tappa della Coppa del Mondo di corsa in montagna, non delude le aspettative. Ciliegina sulla torta, la tripletta azzurra di Chevrier, Puppi e Aymonod.

La Montee du Nid d’Aigle: la gara maschile

Partenza da Le Fayet (Saint-Gervais-Les-Bains), nella regione francese dell’Alta Savoia, nel cuore del Monte Bianco, per 19,5 km di sola salita, fino al rifugio del Nid d’Aigle, a quota 2.394 m.

Gara maschile lanciata subito su ritmi impegnativi, in virtù dei primi chilometri pianeggianti e con fondo compatto, prima di addentrarsi nel fitto della vegetazione, con le pendenze gradualmente sempre più ripide. È Xavier Chevrier (Team Asics – Atletica Valli Bergamasche) a imporre il proprio passo, confermando lo stato di forma che gli è valso il record al passo dello Stelvio della scorsa settimana. Dietro di lui un altro protagonista azzurro: Francesco Puppi (eam Nike Trail – Atletica Valle Brembana). Per i due italiani, gap massimo di un minuto sulla coppia francese formata da Julien Rancon e Alexander Fine.

Nel cambio di scenario degli ultimi 3 km, con pendenze simili a quelle di un km verticale, si fa largo Henri Aymonod (NorthFace – U.S. Malonno), che riesce a conservare la terza piazza sino al traguardo (1h46’44”). Vittoria a suon di record per Xavrier Chevrier, che con 1h44’25” cancella il precedente record di Emmanuel Meyssat (1h47’49”). Argento per Francesco Puppi in 1h45’49”, con tutti e tre gli azzurri al di sotto del precedente primato della corsa.

La Montee du Nid d’Aigle: la gara femminile

Rispetta i pronostici la keniana Lucy Murigi (On – Atl. Saluzzo), che scava un solco con le avversarie nella prima parte di gara e chiude in solitaria in 2h06’08”, soltanto due secondi più lenta del record della corsa.

Secondo posto per la francese Christelle Dewalle (2h06’29”), in rimonta nell’ultimo durissimo tratto del percorso. Terzo gradino del podio per Anais Sabrie con 2h07’34”.

Appuntamento sabato 24 luglio 2021 con la quarta tappa della World Cup WMRA: si torna in Polonia per la Tatra SkyMarathon, questa volta specialità lunghe distanze.
Classifica provvisoria di Coppa del Mondo guidata da Haymonod e Murigi.

Il calendario della Coppa del Mondo WMRA 2021
27 giugno – 1° Tatra Race Run (long mountain) – Zakopane, POL
11 luglio – 2° Grossglockner Berglauf (classic mountain) – Heiligenblut, AUT
17 luglio – 3° La Montée du Nid d’Aigle (classic mountain) – St Gervais, FRA
24 luglio – 4° Tatra SkyMarathon (long mountain) – Kościelisko, POL
7 agosto – 5° Sierre – Zinal (long mountain) – Zinal, SUI
15 agosto – 6° Krkonosky half marathon (classic mountain)- Jasnke Lazne, CZE
4 settembre – 7° Vertical Nasego (short uphill) – Nasego, ITA
5 settembre – 8° Trofeo Nasego (classic mountain) – Nasego, ITA
11 settembre – 9° Canfranc – Canfranc 45 km (long mountain) – Canfranc-Estacion Huesca), ESP
12 settembre – 10° Canfranc – Canfranc 16 km (classic mountain) – Canfranc-Estacion (Huesca), ESP
26 settembre – 11° Trofeo Ciolo (classic mountain) – Gagliano del Capo, ITA
1 ottobre – 12° Broken Arrow VK (short uphill) – Squaw Valley, USA
3 ottobre – 13° Broken Arrow Sky Race (long mountain) – Squaw Valley, USA
3 ottobre – 14° Zumaia flysch trail 42,5 km (long mountain) – Zumaia-Gipuzkoa, ESP
3 ottobre – 15° Zumaia flysch trail 22 km (classic mountain) – Zumaia-Gipuzkoa, ESP
10 ottobre – 16° Kilometro Verticale Chiavenna-Lagunc (short uphill) – Chiavenna, ITA