fbpx

Vero o falso. Cioccolato, meglio al latte o fondente?

Sotto l’ombrellone volano informazioni che finiscono per diventare regole di nutrizione e igiene.
Cosa c’è di vero? Scopriamolo insieme giorno dopo giorno.

Cioccolato al latte VS cioccolato fondente

Sempre meglio il fondente, che ha meno zucchero

Non Sempre Vero

Cioccolato al latte: 545 kcal (50 g di zuccheri solubili, 7 g di proteine) ogni 100 g. E più o meno ci siamo.

Cioccolato fondente: qui si apre un mondo. L’unica guida può essere fornita dalla lettura delle etichette. Tecnicamente il fondente deve contenere almeno il 45% di cacao e il 28% di burro di cacao.

Con l’extra fondente si parte dal 70% di cacao in su e direi che andiamo decisamente meglio.

Diciture come extra cacao o gusto fondente o piacere fondente non significano nulla. Nel dubbio, giro la mia tavoletta e leggo gli ingredienti, cercando lo zucchero. È in prima posizione, oppure nelle primissime? È la conferma del fatto che mi trovo in mano un concentrato energetico e di zuccheri decisamente oltre le 500 kcal, un po’ travestito per minimizzare la bomba potenziale che contiene. Se dissiperò queste energie nella vigorosa risalita di un pendio montano… avrò trovato una via di gestione, in qualche modo. Ma se vado a distendermi sulle sponde del laghetto… forse sarebbe stato meglio fare una scelta diversa.

VERO O FALSO?
1. Meglio prendere il gelato alla frutta o allo yogurt, rispetto a quelli alle creme.

2. Si può sostituire un pasto con un bel gelato, magari artigianale.

3. Il cocomero fa ingrassare

4. Estate, via libera al piatto unico?

Articoli Correlati

Riduzione del sale e benessere
Salute: impariamo a ridurre il consumo di sale
La dispensa dello sportivo: tutto ciò che non deve mancare
A lezione di spesa: impariamo a scegliere le proteine
A lezione di spesa: cibi a basso contenuto di sale
Lezioni di spesa: il reparto bevande
Latte e derivati, la lezione di spesa