Sondre Moen batte il record europeo dell’ora di corsa: 21.120 metri

Sondre Moen batte il record europeo dell’ora di corsa: 21.120 metri

08 Agosto, 2020
Foto: Giancarlo Colombo
Allo stadio di Kristiansand (NOR) il maratoneta norvegese allenato da Renato Canova ha battuto lo storico limite di Jos Hermens (20.944 m) stabilito nel 1976

Sondre Moen ce l’ha fatta. Venerdì 7 agosto il maratoneta norvegese ha battuto il record europeo dell’ora di corsa. Un primato storico che risaliva al 1976, quando l’olandese Jos Hermens completò 20.944 metri in 60 minuti.

Il maratoneta allenato da Renato Canova ha concluso i suoi 60 minuti correndo 21.131 metri, a una media di 2:50,4 per 1.000 metri e ha completato la mezza maratona in 59:56, solo otto secondi più lento del suo record personale.

Articoli correlati

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Abc del running: come il corpo si adatta alla corsa

L’adattamento alla corsa è fondamentale per il nostro fisico in tante situazioni. Quando ci si avvicina per la prima volta al running ma anche quando si vogliono migliorare le prestazioni. La corsa, soprattutto negli ultimi anni, sta riscuotendo un enorme successo e sempre più persone si avvicinano con passione a questa disciplina. Succede molto spesso […]

Allenamento progressivo, istruzioni per l’uso 

L’allenamento progressivo è fonte di miglioramento sotto diversi punti di vista Allenamento progressivo: cos’è e per chi Progressivo: ritmi e distanze L’allenamento progressivo i 4 punti cardine Un lavoro evoluto Per i neo-runner stanchi dei soliti ritmi lenti, l’allenamento progressivo rappresenta uno stimolo fonte di miglioramento sotto diversi punti di vista. Un utile “ripasso”, invece, […]