fbpx
Giancarlo Colombo

Maratona – Il “negative split” secondo Pizzolato

Ogni maratoneta lo sogna: passare alla mezza in buone condizioni e… via!
A Orlando, che sulla seconda parte di gara più veloce della prima ha costruito molte delle sue migliori performance, abbiamo chiesto di affrontare il tema del “negative split per tutti”, cioè per noi che non ci chiamiamo Kipsang o Kimetto e non possiamo fare la seconda mezza maratona più veloce… del record italiano di mezza maratona!
Su Correre di febbraio, Pizzolato non nasconde al lettore la difficoltà del “correre in rimonta” e spiega nel dettaglio che si tratta di una capacità da coltivare lavorando a fondo e con precisione su tre fattori: muscolare, fisiologico, tattico.

Articoli Correlati

Degitu Azimeraw, record del percorso alla maratona di Amsterdam
Brigid Kosgei
Brigid Kosgei: “Posso correre ancora più veloce”
Abu Dhabi marathon, nuovo percorso per la seconda edizione
Brigid Kosgei
Brigid Kosgei cancella il record del mondo di Paula Radcliffe a Chicago
Eliud Kipchoge
Maratona: Eliud Kipchoge, infranto il muro delle due ore!
Maratona: sabato a Vienna l’attacco di Kipchoge al muro delle due ore