fbpx
Giancarlo Colombo

Maratona – Il “negative split” secondo Pizzolato

Ogni maratoneta lo sogna: passare alla mezza in buone condizioni e… via!
A Orlando, che sulla seconda parte di gara più veloce della prima ha costruito molte delle sue migliori performance, abbiamo chiesto di affrontare il tema del “negative split per tutti”, cioè per noi che non ci chiamiamo Kipsang o Kimetto e non possiamo fare la seconda mezza maratona più veloce… del record italiano di mezza maratona!
Su Correre di febbraio, Pizzolato non nasconde al lettore la difficoltà del “correre in rimonta” e spiega nel dettaglio che si tratta di una capacità da coltivare lavorando a fondo e con precisione su tre fattori: muscolare, fisiologico, tattico.

Articoli Correlati

Verdi Marathon
La Verdi Marathon verso il sold out
Tokyo marathon: annullata la mass race, domenica 1° marzo correranno solo i top runner
Run Rome The Marathon
Maratona di Roma: presentate la staffetta e la stracittadina
White Marble Marathon
White Marble Marathon: anche la 30 km a Marina di Carrara, il 23 febbraio
La maratona di Ravenna entra nel calendario Abbott WMM Wanda Age Group
Record giapponese di Hitomi Niiya e successo di Yimer alla mezza maratona di Houston