fbpx

Lasciate che i bimbi si muovano in libertà

Sembra banale ma non lo è per niente. Pochi giovani che praticano sport, sedentarietà, tasso di obesità infantile in crescita. Sono tutti campanelli d’allarme. Che ci devono far riflettere, prima di ogni altra cosa, sull’esempio che diamo noi runner adulti.

“Il movimento dell’atletica risente di una scarsa partecipazione giovanile: non ci sono i grandi numeri, difficile scovare e selezionare eccellenze”. Un mantra (in negativo) che spesso si sente ripetere in occasione di grandi appuntamenti internazionali in cui l’Italia non brilla per risultati di primo piano, se non per sparute eccezioni.

L’Italia è uno dei paesi europei più interessati al fenomeno dell’obesità infantile: un bambino su quattro è infatti sovrappeso e uno su dieci è obeso. E’ l’agghiacciante conclusione di una indagine del 2015 realizzata dall’Osservatorio del dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale dell’Università Milano Bicocca.

Spunti apparentemente lontani tra loro che portano però a qualche riflessione comune.
Quando è stata l’ultima volta che abbiamo fatto una passeggiata o una corsa con i nostri figli o nipoti?
Ce lo domanda Maria Comotti dalle pagine dell’ultimo numero di Correre

E poi ancora: Che esempio ci sentiamo di dare a chi ci circonda, in tema di abitudini salutari?

Una bella riflessione, da fare insieme. Su Correre di settembre.

Articoli correlati

La prevenzione nel carrello

La prevenzione parte dal carrello Secondo ricerche condotte dall’American Institute for Cancer Reasearch, le abitudini alimentari hanno un peso determinante almeno in tre tumori su dieci. Percentuale che si impenna nelle patologie che riguardano l’apparato gastrointestinale: fino al 75% dei tumori dell’esofago, dello stomaco e del colon-retto si potrebbero prevenire lavorando sulla quantità e sulla […]

La corsa allunga la vita

Tra gli innumerevoli vantaggi legati al movimento fisico regolare e costante vi è anche quello, non trascurabile, del rallentamento dell’invecchiamento. Naturalmente il tempo non si può fermare, ma quante volte vediamo attorno a noi persone la cui età apparente è molto inferiore rispetto a quella anagrafica? Benché una genetica fortunata abbia la sua parte, quasi […]

I bambini e il movimento: una necessità primaria

01 Aprile, 2016

Lo Speciale Ragazzi che Correre di aprile dedica all’attività dei più giovani si apre con l’autorevole intervento di Cosimo Schinaia, psichiatra, già primario presso il Dipartimento di salute mentale di Genova e psicoanalista, membro ordinario con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana e full member della International Psychoanalytical Association. “Se pensiamo a come i futuri genitori […]

Aprile: ecco lo speciale running dedicato ai ragazzi

30 Marzo, 2016

Aprile tempo di primavera, di fiori che sbocciano nei campi e con essi sboccia il desiderio di vivere lo sport e la corsa in particolare all’aria aperta. Meglio ancora se a praticarla sono i più giovani, quelli che maggiormente apprezzano i cambi di stagione per il piacevole dilatare dei tempi del gioco alla luce del […]