fbpx

Zona Mista – Daniele Meucci vince la Coppa Europa

07 Giugno, 2016

Forse non ha avuto lo spazio che merita, ma è opportuno ricordare che l’Italia ha vinto la Coppa Europa nei 10.000. Una coppetta come si dice in gergo? Forse, ma se non l’avesse vinta…

Procediamo con ordine. Intanto la località: Mersin in Turchia, già sede dei Giochi del Mediterraneo, nazione bandita da squadre italiane, leggi le Fiamme Gialle, che hanno pensato bene di non mandare in quelle lande gli uomini del cross a febbraio e neppure quelli per la Coppa Campioni a maggio. Invece la nazionale del mezzofondo prolungato ha risposto all’appello. Meglio così. Si torna a casa con due ori: uno individuale, l’altro a squadre tra gli uomini.

Sulla pista dello stadio turco con 27º di calore e molta umidità, gli azzurri hanno preso l’oro con Daniele Meucci e quello a squadre. L’Italia di Massimo Magnani presentava i due maratoneti scelti per Rio: Meucci e Stefano La Rosa, Jamel Chatbi siepista, il giovane Daniele D’Onofrio e Marco Salami. Una squadra compatta che doveva fare il bis di un anno fa a Chia (Sardegna). Così è stato.

La vittoria a livello individuale di Daniele Meucci fa ben sperare, in primo luogo per come ha condotto la gara, con acume tattico, con grande sicurezza, specie se si pensa che l’ultimo 10.000 l’aveva corso a Zurigo nel 2014, quando arrivò quinto nella finale europea. Notare anche il tempo finale di 28’24”71, un crono di valore visto che gli ultimi 3 km li ha percorsi da solo, senza che nessuno potesse impensierirlo. Chatbi ha chiuso al terzo posto, quinto La Rosa, nono Salami, quattordicesimo D’Onofrio.

Inutile stare a dire la soddisfazione di Massimo Magnani raccolta al telefono. Anche lo stesso Meucci, assai poco propenso alle interviste di rito, si è espresso in inglese, affermando che i pace makers presi per tenere alto il ritmo erano passati troppo veloce a metà gara. Al di là di queste affermazioni, Meucci è sembrato in più che discrete condizioni, in vista della mezza di Amsterdam (se sarà presente) e ancor di più a Rio de Janeiro.

Tra le donne non deve passare inosservato il secondo posto di una ritrovata Rosalba Console, maratoneta pure lei, il quarto posto a squadre, della formazione italiana con le altre abbastanza lontane.

Articoli correlati

Record del meeting nei 3000 metri al Palio della Quercia di Rovereto

01 Settembre, 2021

A Rovereto due dei cinque primati della manifestazione sono arrivati dal mezzofondo. Buona prova complessiva degli italiani. Crippa è quarto nei 3000. Tamberi si è piazzato al secondo posto nella sua prima uscita da campione olimpico. Le gare di mezzofondo del Palio della Quercia di Rovereto hanno regalato due dei cinque primati della manifestazione di […]

Marta Zenoni vince il titolo italiano under 23 sui 5000

13 Giugno, 2021

Bene Marta Zenone sui 5000 metri, prima davanti ad Anna Arnaudo che conquista invece il successo sui 3000 siepi. Primato italiano U20 nel lancio del giavellotto maschile di Giovanni Frattini. I principali risultati del weekend tricolore di Ancona. Lo Stadio Zecchini di Grosseto ha ospitato una grande edizione dei Campionati Italiani Juniores e Promesse nobilitata […]

Italia seconda nella Coppa Europa dei 10.000 m femminili a Birmingham

07 Giugno, 2021

L’Italia ha conquistato la medaglia d’argento a squadre alle spalle delle padrone di casa della Gran Bretagna nella Coppa Europa dei 10.000 metri disputata a Birmingham.  La maratoneta Giovanna Epis è stata la migliore delle italiane in quindicesima posizione in 33’02”07. L’atleta allenata da Giorgio Rondelli è andata vicina al record personale realizzato in occasione […]

Coppa Europa di marcia, Palmisano vince la 20 km

17 Maggio, 2021

Antonella Palmisano ha conquistato la medaglia d’oro sui 20 km alla Coppa Europa di marcia di Podebrady in Repubblica Ceca con l’ottimo tempo di 1h27’42” (suo miglior crono dal giorno del bronzo europeo a Berlino 2018) a poco più di due mesi dalle Olimpiadi di Tokyo 2021.  La marciatrice pugliese ha staccato le rivali spagnole […]