Simone Leo

Ultramaratona: le sette meraviglie di Simone Leo

A 39 anni Simone Leo entra nella storia dell’ultramaratona: è l’unico atleta al mondo ad aver portato a termine le “Seven Sisters”, ossia le 7 gare più impegnative al mondo: Ultrabalathon, Nove Colli Running, Ultra Milano Sanremo, Spartathlon, Asa Philippides RUN, Badwater ed infine la Brasil135.

Simone Leo, professione ferroviere, ha messo a segno l’ultimo sigillo attraversando, in 48 ore e 45 minuti e condizioni proibitive (una notte trascorsa sotto la pioggia torrenziale) 225 km di giungla brasiliana e 6000 m di dislivello positivo.

In Brasile ha tagliato il traguardo con il suo inseparabile tricolore che recita: “La via della Felicità”, una citazione di Ron Hubbard: “È una specie di porta fortuna – spiega Simone Leo – ma anche un messaggio di speranza a cui tengo molto e che mi aiuta a migliorare“.

Originario di Novara ma residente a Cinisello Balsamo, Simone Leo ha iniziato a correre quasi per caso una decina di anni fa e non ha più smesso inanellando oltre un centinaio fra maratone e ultramaratone.

Articoli Correlati

Marchesi
Ultra maratona: record italiano di Tiziano Marchesi alla sei giorni del lago Balaton
50 km di Romagna: tricolore a Moroni e Hajjy
Monster Frozen: Paolo Venturini come mai nessuno prima
Ultramaratona
Ultramaratona: anche la mente va allenata
100 km del Passatore: Carmine Buccilli sfida Giorgio Calcaterra
Tariq Bamaarouf e Nikolina Sustic trionfano alla 50 km di Romagna