fbpx

Psicologia e sport: dove si focalizza l’attenzione

14 Ottobre, 2015

Il modo in cui ci concentriamo su noi stessi e sul mondo intorno a noi, il tipo di elementi su cui decidiamo di rivolgere il nostro interesse mentre corriamo: sono tutti fattori che influenzano nel concreto la prestazione. Vediamo quando e in che modo insieme su Correre di ottobre insieme a Pietro Trabucchi, psicologo dello sport.

La ricerca scientifica sta attribuendo sempre più importanza alla mente per spiegare la performance atletica. E l’impatto del funzionamento cognitivo appare tanto più decisivo quanto più la prestazione di endurance è lunga e complessa. Prendiamo in considerazione, ad esempio, le nostre capacità di concentrazione: il modo in cui prestiamo attenzione a noi stessi e al mondo intorno a noi, il tipo di elementi sui quali decidiamo di focalizzarci, hanno concrete ripercussioni sulla prestazione atletica.

Ognuno di noi è caratterizzato da uno stile personale nell’utilizzare l’attenzione e questo approccio caratteristico opera anche mentre si corre: qualcuno si concentra sul gesto, altri lasciano spazio ai pensieri o alle immagini interne, altri ancora tendono a focalizzarsi sull’ambiente circostante.

Che differenza può fare se mi concentro su questo o su quello? Davvero i pensieri possono rallentarci o farci accelerare? E’ sacrosanto che la corsa dipenda da gambe, cuore e polmoni, ma è proprio per questo che l’attenzione produce effetti: perché modifica il funzionamento cerebrale, e gambe, cuore e polmoni sono strettamente collegati al cervello.

Se correte immersi nel presente, divertendovi o guardando un bel panorama, tutto diventa molto più facile di quando vi focalizzate sul piede che fa male, o sul pensiero che “è finita”. Tenete anche ben presente una cosa: gli effetti di questi diversi comportamenti dell’attenzione probabilmente finiscono per fare la differenza nelle gare di endurance prolungata.

Articoli correlati

Corsa e mal di schiena: quali strategie di prevenzione?

Il mal di schiena è uno dei problemi più frequenti sia per i sedentari che per gli sportivi amatoriali e agonistici. Anche chi corre è spesso soggetto a dolori lombari invalidanti. Ma qual è il legame tra corsa e mal di schiena? E quando i sintomi devono iniziare a preoccupare? Scopriamolo insieme all’ortopedico degli sportivi […]

Con la corsa, più forti contro il Covid-19

Mantenersi in salute è la prima regola per rinforzare il proprio sistema immunitario anche contro il Covid-19. E per farlo bastano pochi ma fondamentali esercizi di forza, endurance e potenziamento muscolare. Nell’ultimo anno e mezzo l’infezione da SARS-CoV-2 (meglio conosciuta come Covid-19) ha colpito milioni di individui; i sintomi più gravi di questa malattia hanno […]

Angelini: quanti danni in un anno senza sport

Il Prof. Fabrizio Angelini lancia il grido d’allarme in particolar modo sui giovani, in questo lunghissimo anno di pandemia da Covid19 privati dell’aspetto socializzante e preventivo dello sport “Ci svegliamo al mattino credendo di aver fatto un brutto sogno, invece siamo costretti a trascorrere quasi tutta la giornata seduti. Siamo diventati delle “sedie animate”: non […]

Dita a martello

Si tratta di una condizione che, nel tempo, può portare a problemi e dolori ai metatarsi. Le dita a martello sono il risultato di una posizione anomala in flessione. Una situazione che all’inizio può essere solo un atteggiamento, ma che rischia di trasformarsi in una postura cronica e dolorosa. Questo anche perché l’articolazione deformata sfrega […]