fbpx
Foto Giancarlo Colombo

Passatore: Calcaterra da leggenda

Ci ha impiegato 7:08’03”, 3 minuti in più dello scorso anno e 22 più dell’edizione 2006, quando vinse per la prima volta la Firenze-Faenza. Da allora sono trascorsi 10 edizioni e in questi anni sotto il traguardo in prima posizione è transitato per primo sempre lui, Giorgio Calcaterra, che ormai al Passatore chiamano non a caso “Re Giorgio”.
Dieci sigilli consecutivi che lo proiettano di diritto nella leggenda.

Calcaterra è rimasto nel gruppo di testa per i primi 40 km, ha cominciato il suo attacco dopo Ronta e ha guadagnato margine sul passo della Colla di Casaglia, uno dei passaggi più suggestivi del tracciato. Da qui ha macinato chilometri da solo sino al traguardo di Faenza che ha tagliato davanti al russo Dmitry Pavolv arrivato a 9’27” e all’americano Chad Ricklefs a 10’16”.

Al femminile successo per la croata Nikolina Sustic in 7:41’40” davanti a Veronica Jurisic e Marjia Vrajic.

Articoli Correlati

Marco Menegardi, vincitore del Passatore 2019
Passatore 2019: vince Marco Menegardi, Nikolina Sustic prima fra le donne
100 km del Passatore: 3.330 iscritti, record di sempre
ultratrail
Il piede dell’ ultratrailer: tutto quello che c’è da sapere
UTMB USHUAIA
“Utmb Ushuaia”: due road-runner al debutto nell’ultra trail  
Le dieci ultratrail da sogno
Walter Fagnan
100 km a 94 anni: ecco il fenomeno Fagnani