Foto Giancarlo Colombo

Le dieci regole d’oro per correre bene ad ogni età

Tante volte vi sarà capitato di chiedervi come mai, dopo tanti chilometri, tanti allenamenti, tante gare dove tutto era andato per il verso giusto, siano affiorati gli acciacchi.
Lo dimentichiamo troppo spesso. E’ bene sentirsi sempre giovani, ma dobbiamo accettare che il tempo passa e prendere atto delle modifiche che provoca nel nostro corpo, anche a quello ben allenato di molti runner.

Se davvero vogliamo invecchiare continuando a rendere al meglio come runner, gli aspetti da tenere in considerazione sono tanti e il Prof. Luca De Ponti li approfondisce nel numero di Correre in edicola.
Eccone un estratto racchiuso nelle 10 regole d’oro per correre bene attraverso gli “anta”:

1. Il controllo del peso

2. Un regime alimentare adeguato

3. Le dosi dell’allenamento e gli adattamenti sempre lenti ai cambi di programma

4. Il rinforzo muscolare in palestra

5. Accettare il decremento prestativo entro i giusti parametri

6. La visita medico-sportiva

7. Un controllo cardiologico accurato

8. Esami del sangue almeno una volta all’anno

9. Controllo ortopedico biomeccanico con particolare riferimento alla postura e all’appoggio del piede

10. Il massaggio di scarico

Se vogliamo far entrare la corsa nella nostra vita a 30, come a 40, 50 anni o anche oltre, facciamolo con programmi elaborati tenendo conto dell’età e della vita fin qui vissuta. Su Correre di settembre ne troverete ben nove.

Articoli Correlati

anca del runner
Occhio all’anca: ecco come evitare problemi
Di corsa nel nuovo anno: 20 appuntamenti tra San Silvestro e Capodanno
Il calendario gare di Natale
Corse sotto l’albero: calendario gare, 29 appuntamenti tra vigilia e Santo Stefano
Tendine rotuleo e running: tutto quello che c’è da sapere
Ginocchia: 5 sintomi da interpretare in modo corretto
Infortuni: dieci errori da evitare