Guida agli Europei di Amsterdam: speranze azzurre e principali stelle

Guida agli Europei di Amsterdam: speranze azzurre e principali stelle

04 Luglio, 2016

Saranno 75 gli azzurri in gara da mercoledì a domenica nella 23ma edizione dei Campionati Europei in programma allo Stadio Olimpico di Amsterdam, teatro dei Giochi del 1928. La squadra italiana sarà la sesta delegazione più numerosa dopo la Germania, la Gran Bretagna, la Spagna, l’Ucraina e la Polonia.

La squadra azzurra presenta una formazione molto giovane con quasi il 50% degli atleti convocati al di sotto dei 25 anni e con una forte componente multietnica (ben 21 atleti hanno origini straniere). Il team guidato dal Direttore Tecnico Massimo Magnani presenta numerose punte come i campioni europei in carica Daniele Meucci (vincitore a Zurigo 2014 ma impegnato sulla mezza maratona) e Libania Grenot (400m).

Per la prima volta nella storia della rassegna continentale si disputerà la mezza maratona dove l’Italia schiera oltre all’ingegnere pisano altre punte come Ruggero Pertile, Stefano La Rosa e Anna Incerti. Veronica Inglese, sarà la prima azzurra ad affrontare una gara con il titolo in palio sui 10000m mercoledì sera alle 18.55. Inglese ha dimostrato eccellenti condizioni di forma realizzando il minimo olimpico sia sui 5000m che sui 10000m.

Il mezzofondo italiano punta su Yeman Crippa (fresco di titolo italiano sui 1500m a Rieti ma impegnato sui 5000m in terra olandese), su Margherita Magnani sui 1500m, sui campioni italiani degli 800m Yusneisy Santiusti e Giordano Benedetti e su Jamel Chatbi (iscritto sia sui 3000 siepi e sui 5000m dove ha realizzato il minimo olimpico).

Le maggiori speranze azzurre di medaglia d’oro sono riposte sul campione del mondo indoor di salto in alto Gianmarco Tamberi, che ai Campionati Italiani di Rieti ha realizzato la seconda migliore prestazione mondiale dell’anno con 2.36m (stessa misura che gli ha regalato il titolo iridato a Portland). Il figlio d’arte marchigiano porterà la bandiera italiana durante la cerimonia inaugurale della manifestazione continentale.

L’Italia punta anche su Matteo Galvan, fresco di primato italiano a Rieti sui 400m con 45”12 (miglior tempo europeo dell’anno) e su Alessia Trost, seconda in Diamond League a Stoccolma dietro all’amica spagnola Ruth Beitia. Tra i tanti giovani saranno da seguire anche il campione italiano dei 200m Eseosa Fausto Desalu, quinto nelle liste europee dell’anno con il 20”31 degli Assoluti di Rieti, il figlio d’arte Filippo Tortu, campione italiano sui 100m a soli 18 anni e primatista italiano juniores con 10”24, Marcel Jacobs, autore di un formidabile 8.48m ventoso ai Campionati Italiani Under 23 di Bressanone, Desirée Rossit, seconda in Europa in questa stagione con 1.97m, e Ayomide Folorunso, campionessa italiana dei 400 ostacoli con il record nazionale under 23 (55”54).

A livello internazionale la gara di mezzofondo di maggiore spessore tecnico sarà il duello degli 800m tra il giovane francese Pierre Ambroise Bosse (leader stagionale con 1’44”51 a Rabat), il bronzo mondiale di Pechino Amel Tuka (vincitore settimana scorsa al meeting di Madrid) e il campione europeo in carica Adam Kszczot. Tra le altre gare da seguire segnaliamo i 3000 siepi donne con la vice campionessa mondiale  Gesa Felicitas Krause e gli 800m donne con la francese Renelle Lamote (personale di 1’58”01 a Birmingham).

Le stelle indiscusse della rassegna continentale saranno la donna copertina della manifestazione Dafne Schippers, iridata sui 200m a Pechino ma impegnata “solo” sui 100m e nella staffetta 4×100, il re del salto con l’asta Renaud Lavillenie, che insegue il quarto oro europeo, lo sprinter francese Jimmy Vicaut, leader mondiale stagionale sui 100m con 9”86, il campione olimpico, mondiale e europeo del salto in lungo Greg Rutherford, il tedesco Thomas Rohler, autore di un formidabile 91.28m a Turku settimana scorsa e la ventenne britannica Dina Asher Smith, quinta ai Mondiali di Pechino sui 200m.

Articoli correlati

Ecco gli azzurri per Roma 2024

30 Maggio, 2024

Il DT Antonio La Torre ha diramato la lista degli atleti azzurri per Roma 2024, 116 in gara. È la squadra più numerosa di sempre per i Campionati Europei. Saranno 116 gli azzurri (63 uomini e 53 donne) presenti ai Campionati Europei di atletica leggera che si aprono venerdì 7 giugno a Roma. Un numero complessivo mai così alto per […]

Mondiali su pista: ecco gli azzurri

08 Agosto, 2023

Sono 80 i convocati (44 uomini, 36 donne) per i Campionati Mondiali su pista (Budapest, 19-27 agosto), una lista che comprende i sette campioni olimpici di Tokyo: Tamberi, Jacobs, Stano, Palmisano, e gli staffettisti Tortu, Desalu e Patta A una settimana dal termine di conseguimento degli standard di partecipazione (30 luglio), l’attesa è finita. Lunedì […]

Correre ad aprile, il delicato passaggio verso la stagione estiva

Inverno praticamente finito, primavera che avanza. Due errori da evitare per allenarsi e correre ad aprile: buttarsi sui classici lavori in pista e avere fretta di gareggiare. C’è tutto un nuovo ciclo da programmare guardando lontano… Nell’ambito della preparazione annuale di un mezzofondista non c’è dubbio che un periodo molto delicato sia rappresentato dai mesi di […]

Filippo Tortu, un bronzo amaro

19 Agosto, 2022

La doppietta argento-bronzo di Ahmed Abdelwahed e Osama Zoghlami nei 3.000 a siepi e l’ulteriore bronzo di Filippo Tortu nei 200 metri raddrizzano una giornata cominciata malissimo, con la staffetta 4×100 che prima subisce il forfait di Jacobs, poi conquista l’accesso alla finale e infine lo perde, a seguito di un ricorso. Una giornata bizzarra […]