123rf

Settembre, che gara prepariamo?

I mesi di settembre e ottobre offrono di solito un meteo che ben si adatta alle gare di endurance. Peccato che, arrivando dalle vacanze o dai grandi impegni internazionali, le condizioni di forma da cui si parte non siano quasi mai quelle ottimali. Tuttavia da inizio settembre a metà ottobre passano ben 45 giorni, un arco di tempo importante in cui si può ritrovare una buona condizione di forma per affrontare un miniciclo di 3-4 competizioni in cui cercare di migliorare il personal best. Soprattutto se a guidarvi sono i suggerimenti di Giorgio Rondelli.

Per tradizione tendiamo a interessarci dei numeri della maratona, compiacendoci della progressiva, seppur lenta, crescita dei partecipanti italiani ai 42,195 km. Ma fuori dai riflettori della distanza regina, continua a crescere, e a volume ben maggiore, la passione dei nostri runner per la mezza maratona, la “lunga dal volto umano”. E non si tratta di una moda, ma di una distanza particolarmente adatta per gli amanti dell’attività prolungata, ma allo stesso tempo alla portata di tutti. Vi proponiamo un esempio di gestione degli allenamenti per 4 categorie di tempo: 1:30’, 1:45’, 2:00’ e 2:15’.

Ma se proprio non accettate compromessi e optate per la distanza doppia, proviamo a guidarvi non con un programma generale ma, questa volta, con l’esperienza sul campo, anzi su strada, di 2 runner: Andrea, che ha finito la gara in 2:39’, e Mauro, che ha chiuso in 3:51’. Podisti fortunati, visto che hanno potuto avvalersi dei consigli di uno dei migliori maratoneti italiani di sempre, oggi diventato allenatore: Danilo Goffi.

Nota: Questo testo fa riferimento a tre differenti servizi pubblicati su Correre n. 383, settembre 2016:
• “Mezza maratona per tutti – 1ª parte” (a cura della redazione), pagine 36-44;
• “Verso la maratona – 1ª parte”, di Danilo Goffi, pagine 66-70;
• “Autunno al top – 1ª parte”, di Giorgio Rondelli, pagine 97-98;