Crippa e Chebet stelle della Cinque Mulini

Crippa e Chebet stelle della Cinque Mulini

14 Gennaio, 2023
Francesca Grana

Yeman Crippa, campione europeo dei 10000 m, e Beatrice Chebet, medaglia d’argento a Eugene 2022 sui 5000 m, al via della 91^ Cinque Mulini. A sfidarli alcuni dei giovani talenti africani che potrebbero rappresentare il futuro del mezzofondo mondiale. Crippa: “Proverò a vincere. Spero che il pubblico mi sostenga”.

Il campione europeo dei 10000 metri Yeman Crippa e la medaglia d’argento dei Mondiali di Eugene 2022 sui 5000 metri Beatrice Chebet sono i nomi più prestigiosi della novantunesima edizione della Cinque Mulini di San Vittore Olona, dodicesima tappa del circuito World Athletics Cross Country Tour Gold. 

Crippa punta a diventare il primo vincitore italiano alla Cinque Mulini dal 1986, anno in cui il campione olimpico dei 10000 metri b trionfò a San Vittore Olona davanti all’altro oro olimpico Gelindo Bordin

Crippa si é piazzato secondo alle spalle dell’ugandese Oscar Chelimo alla Boclassic di Bolzano e terzo dietro a Rodrigue Kwizera e a Berhanu Balew al Campaccio di San Giorgio su Legnano. Il campione trentino ha festeggiato una stagione 2022 da incorniciare nella quale ha vinto il bronzo sui 5000 metri e l’oro sui 10000 metri ai Campionati Europei di Monaco di Baviera nello scorso agosto. Crippa è diventato il quarto atleta italiano della storia a laurearsi campione europeo sui 10000 metri dopo Alberto Cova (Atene 1982), Stefano Mei (Stoccarda 1986) e Salvatore Antibo (Spalato 1990). L’allievo di coach Massimo Pegoretti ha stabilito il record italiano sulla mezza maratona correndo in 59’26” a Napoli e si è piazzato al quarto posto agli Europei di Venaria Reale contribuendo alla medaglia d’argento a squadre dell’Italia. Dopo la gara del Campaccio Crippa ha iniziato un periodo di allenamenti a Monte Gordo in Portogallo per accumulare chilometri in vista del debutto in maratona previsto per il prossimo 2 Aprile a Milano. Nelle sue precedenti partecipazioni alla Cinque Mulini Crippa si è piazzato quarto nel 2017, quinto nel 2018 e due volte sesto nel 2019 e nel 2020. 

Yeman Crippa: Dopo il Campaccio ho recuperato bene. Inizio la settimana allenandomi. Poi Sabato pomeriggio sarò di nuovo in volo da Faro in Portogallo e sbarcherò a Orio al Serio. Il giorno dopo sarò in gara alla Cinque Mulini. Proverò a vincere. Ovviamente dipende dagli avversari che mi troverò di fronte. Vincere un cross internazionale non è affatto facile. Da italiano amo correre nella nostra penisola. Cambiano molte cose. Riesco a stabilire un rapporto speciale con i fans, vedere e sentire la gente che tifa per me. Altri lo fanno. Così scopro di essere amato. Spero che il pubblico mi sostenga e cercherò di ripagarlo con un’altra super prestazione”. 

Crippa sfiderà alcuni giovani talenti africani che potrebbero rappresentare il futuro del mezzofondo mondiale. Nelle edizioni più recenti della Cinque Mulini gli organizzatori hanno invitato i talenti della nuova generazione come Soufiane El Bakkali, Selemon Barega e Jacob Kiplimo, che hanno iniziato la loro carriera internazionale a San Vittore Olona e successivamente hanno vinto medaglie alle Olimpiadi e ai Mondiali. 

Quest’anno la tradizione proseguirà con il keniano Gideon Kipkertich Rono, che disputerà la sua prima gara di corsa campestre in Italia. Rono, nato nel 2003, ha stabilito la seconda migliore prestazione mondiale del 2022 a livello under 20 con 27’11”03 ad Abashiri in Giappone lo scorso luglio e ha corso i 5000 metri in 13’16”11 sempre in Giappone lo scorso maggio. 

L’altro nome da seguire è il marocchino Salaheddine Ben Yazide, che ha vinto la medaglia di bronzo sui 3000 siepi ai Mondiali Under 20 di Cali e potrebbe seguire le orme del connazionale El Bakkali, che si piazzò secondo alla Cinque Mulini nel 2017 alle spalle di Barega.

Il cast degli atleti internazionali comprende anche il keniano Benson Lingokal, quarto sui 10000 metri al Kip Keino Classic, il burundese Egide Ntakarutimana, che ha stabilito il primato personale sui 5000 metri al Palio della Quercia di Rovereto lo scorso 30 Agosto scorso e si è piazzato quinto al Campaccio del 6 Gennaio il connazionale Jean De Dieu Butoyi, vincitore nella gara del cross corto al Campaccio, e lo svedese Emil Millan De la Oliva, undicesimo nella gara under 23 agli Europei di cross di Dublino nel 2021 e nono classificato al Campaccio 2023. 

I migliori italiani in gara sono Neka Crippa, argento nella gara a squadre agli Europei di cross di Venaria Reale 2022, lo specialista lombardo Luca Alfieri, Enrico Vecchi e Marco Fontana Granotto

Indietro
Pagina 1 di 2
Avanti

Articoli correlati

Record italiani di Pietro Arese e Sintayehu Vissa nel miglio indoor

30 Gennaio, 2023

Primati italiani indoor sul miglio di Pietro Arese e Sintayehu Vissa. Dopo 50 anni superato il record di Gianni Del Buono. In campo femminile Vissa fa cadere il limite detenuto da 41 anni da Gabriella Dorio. L’ultimo week end dell’atletica ha regalato i due primati italiani indoor sul miglio realizzati da Pietro Arese e Sinthayehu […]

Gli over 35 ai Campionati europei di Monaco

24 Agosto, 2022

Quest’ultima edizione dei Campionati Europei ha messo in luce alcuni atleti che a seconda dei punti di vista posso essere definiti “over-35” oppure “master”. Su tutti c’è stata la doppietta di vittorie della greca 38enne Antigóni Ntrisbióti (Gre – 21/03/1984), la marciatrice  capace prima di trionfare nella prova sulla distanza innovativa dei 35 chilometri e […]

Filippo Tortu, un bronzo amaro

19 Agosto, 2022

La doppietta argento-bronzo di Ahmed Abdelwahed e Osama Zoghlami nei 3.000 a siepi e l’ulteriore bronzo di Filippo Tortu nei 200 metri raddrizzano una giornata cominciata malissimo, con la staffetta 4×100 che prima subisce il forfait di Jacobs, poi conquista l’accesso alla finale e infine lo perde, a seguito di un ricorso. Una giornata bizzarra […]

Gimbo show: è medaglia d’oro

18 Agosto, 2022

Gianmarco Tamberi domina il salto in alto sia tecnicamente sia dal punto di vista della personalità. Ora le medaglio d’oro azzurre sono due, le stesse di Tokyo 2020 (Jacobs e Tamberi). Nel taccuino anche la prova straordinaria del giovane Pietro Arese nei 1.500 m (quarto), il quinto posto di Larissa Iapichino nel lungo e il […]

Allenamento News Equipment Salute Correre