Campaccio: Crippa terzo, Battocletti quarta

Campaccio: Crippa terzo, Battocletti quarta

06 Gennaio, 2023
Foto: Giancarlo Colombo/Organizzazione

Yeman Crippa combatte e sale sul podio al cross di San Giorgio su Legnano (MI), come non accadeva a un italiano dal 2015. Nadia Battocletti si classifica quarta. Vittorie di Kwizera (uomini) e Daniel (Donne).

Il campione europeo 2022 dei 10.000 m, Yeman Crippa, comincia il 2023 nel modo migliore: dopo una gara interpretata per gran parte in attacco, si classifica terzo al Campaccio, il tradizionale e internazionale appuntamento di corsa campestre (circuito World Athletics Cross Country Tour Gold), che nel giorno dell’Epifania richiama praticanti e appassionati a San Giorgio su Legnano (MI).

Dell’iniziale gruppo di testa formato da otto atleti e di cui hanno fatto parte anche gli azzurri Yohanes Chappinelli e Iliass Aouani, restano davanti in quattro, per effetto proprio dell’azione di cambio di ritmo al penultimo giro, innestata da Crippa, cui rispondono Rodrigue Kwizera (BUR), Birhanu Balew (BRN) e Oscar Chelimo (UGA).

Campaccio Cross
Foto: Giancarlo Colombo/Organizzazione

Lo sprint che fa discutere

Appassionante la sfida maschile risolta in volata dal burundese Rodrigue Kwizera, leader dell’edizione numero 66 al termine dei 10 km davanti a Birhanu Balew (Bahrain) praticamente al fotofinish, col sospetto che l’allargamento di posizione (e di braccia) di Kwizera sulla destra abbia finito per ostacolare irregolarmente Balew. Terzo e Crippa, che si prende così la rivincita su Oscar Chelimo, che lo aveva battuto a Bolzano, nella “BOclassic” dell’ultimo dell’anno. Era dal 2015 (Andrea Lalli secondo e Daniele Meucci terzo, in quel caso senza africani al via), che un azzurro non finiva nei primi tre. Settimo si classifica Yohanes Chiappinelli e ottavo è Iliass Aouani.

Nadia Battocletti - Campaccio Cross
Nadia Battocletti – Foto: Giancarlo Colombo/Organizzazione

Nadia Battocletti quarta 

Nadia Battocletti è quarta, il suo miglior risultato al Campaccio dopo una serie di sesti posti. Dopo il trionfo dell’11 dicembre ai Campionati Europei di Venaria Reale (suo quarto titolo continentale di cross, di cui due da Under 20 e due da Under 23) è  tornata a misurarsi con l’élite internazionale ed ha tagliato il traguardo a sette secondi dal podio. A vincere è l’eritrea Rahel Daniel, già seconda l’anno scorso, davanti alle keniane Margaret Chelimo Kipkemboi e Mirriam Chebet. Tra le altre azzurre in gara, Ludovica Cavalli è settima e Giovanna Selva ottava. 

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]