fbpx
Laura Muir all' Istaf Berlino

Cheruiyot batte ancora Ingebrigtsen sui 1500 metri a Stoccolma

Foto: Chris Cooper / World Athletics
Di: Diego Sampaolo
Nella seconda tappa della Wanda Diamond League a Stoccolma, Timothy Cheruiyot vince il duello sui 1500 metri con il neo primatista europeo Jakob Ingebrigtsen. Grande prova di Laura Muir che realizza la migliore prestazione mondiale dell’anno. Bene l’italiana Luminosa Bogliolo sui 100 ostacoli.

Timothy Cheruiyot ha vinto il duello stellare sui 1500 metri con il neo primatista europeo Jakob Ingebrigtsen in 3’30”25 al Bauhaus Galan di Stoccolma, seconda tappa della Wanda Diamond League. Il più giovane dei fratelli Ingebrigtsen ha fermato il cronometro in 3’30”74 una settimana dopo aver strappato il primato europeo a Mo Farah con 3’28”68 a Montecarlo. Eccellente prova dell’australiano Stewart McSweyn, terzo in 3’31”48. 

Il mezzofondo britannico al femminile ha realizzato la “double” con le amiche e compagne di allenamento Laura Muir e Jemma Reekie. La campionessa europea indoor e outdoor Laura Muir ha piazzato l’allungo vincente negli ultimi 300 metri per vincere i 1500 metri in 3’57”86 (migliore prestazione mondiale dell’anno). La Gran Bretagna ha fatto tripletta con Laura Weightman (4’01”62) e Melissa Courtney Bryant (4’01”81). 

L’altra scozzese Jemma Reekie è stata l’unica a scendere sotto i 2 minuti negli 800 metri con 1’59”68 davanti alla statunitense Raevyn Rogers (2’01”02). 

Il campione del mondo degli 800 metri Donovan Brazier ha vinto il suo secondo 800 metri consecutivo in Europa in 1’43”76 superando il canadese Marco Arop (1’44”67). 

Il risultato clou del meeting svedese è stato il primato europeo dei 400 ostacoli del norvegese Karsten Warholm, che si è migliorato di cinque centesimi fermando il cronometro in 46”87 (lo scorso anno vinse la finale della Diamond League in 46”92). Warholm ha completato una giornata memorabile vincendo anche i 400 metri un’ora e mezza dopo in 45”05. Davide Re, non al meglio per una fitta al tendine d’Achille, si è classificato sesto in 47”00. 

La due volte campionessa italiana Luminosa Bogliolo ha vinto i 100 ostacoli in 12”88 confermandosi ancora su grandi livelli internazionali dopo il bel secondo posto in 12”79 al meeting Continental Tour di Turku di pochi giorni fa. Per la ligure l’appuntamento è fissato per gli Assoluti di Padova dove potrebbe attaccare il primato italiano di Veronica Borsi (12”76). 

Filippo Randazzo si è classificato quarto nel salto in lungo con 7.87m. Il successo è andato al sudafricano Rushval Samaai con 8.09m. L’altro siciliano Antonino Trio ha chiuso all’ottavo posto con 7.64m. 

L’altra stella del bel pomeriggio scandinavo è stato Armand Mondo Duplantis, che ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno nel salto con l’asta con 6.01m (un centimetro meglio rispetto ai 6.00m con i quali si è imposto a Montecarlo). La diciottenne Yaroslava Mahuchik ha vinto la seconda gara di Wanda Diamond League consecutiva con 2.00m battendo come nove giorni fa a Montecarlo la connazionale Yuliya Levchenko (1.98m). La britannica Holly Bradshaw si è imposta nell’asta femminile con 4.69m davanti alla svedese Angelica Bengtsson (4.62m). Daniel Stahl ha vinto la sfida tutta svedese del lancio del disco con 69.17m battendo il connazionale Simon Petterson (67.72m). Maryna Bekh Romanchuk si è aggiudicata il salto in lungo con 6.85m nel sesto tentativo. La svizzera Ajla Del Ponte ha vinto la seconda gara sui 100 metri di Diamond League della sua carriera una settimana dopo Montecarlo in 11”20. La ventenne olandese Femke Bol ha dominato i 400 ostacoli femminili in 54”68. Completano il quadro dei risultati il 20”61 del britannico Adam Gemili sui 200 metri maschili e il 51”94 della statunitense Wadeline Jonathas sui 400 metri femminili. 

Articoli Correlati

Crippa Golden Gala
Al Golden Gala il terzo record italiano di Crippa: 3.000 metri in 7’38”27
Miglior tempo europeo dell’anno di Filippo Tortu a Bellinzona
Luminosa Bogliolo
Palio della Quercia: ottimi 800, Bogliolo vince i 100 ostacoli
Jacob Kiplimo
Ostrava, Kiplimo batte il record del meeting di Shaheen con 12’48”63
Crippa sfiora il primato italiano del miglio con 3’52”08
Pista atletica
I risultati del meeting di Lignano Sabbiadoro