Quanto durano i record del mezzofondo italiano

Yeman Crippa (FOTO Giancarlo Colombo)
Di: Danilo Mazzone

La notizia è di qualche giorno fa: Yeman Crippa ha stabilito a Birmingham (Gbr) il nuovo record italiano (meglio: migliore prestazione) dei 5000 indoor. Con 13’23″99 ha tolto circa dieci secondi a Venanzio Ortis, che corse in 13’39″43 a Milano il 10 marzo 1982. Circa 35 anni fa, quindi. Finalmente una scossa al panorama statico dei record o best performance italiane, che nel mezzofondo e fondo maschile languono da troppo tempo.

La bella notizia ci stimola a creare una tabella con le classiche distanze su pista all’aperto, e anche con le relative durate  al 20.02.17. Alle classiche distanze su pista abbiamo aggiunto mezza maratona e maratona.

Restiamo in ambito maschile. Eccole:

Distanza Record Atleta Località Data Durata
800 m 1’43″7 m Marcello Fiasconaro Milano 27.06.73 43a7m23g
1’43″74 Andrea Longo Rieti 03.09.00 16a5m17g
1500 m 3’32″78 Gennaro Di Napoli Rieti 09.09.90 26a5m11g
5000 m 13’05’59” Salvatore Antibo Bologna 18.07.90 26a7m2g
10000 m 27’16″50 Salvatore Antibo Helsinki 29.06.89 27a8m21g
3000 st 8’08″57 Francesco Panetta Roma 05.09.87 29a5m15g
Mezza maratona 1:00’20” Rachid Berradi Milano 13.04.02 14a10m7g
Maratona 2:07’22” Stefano Baldini Londra 23.04.06 10a9m27g

Come si può arguire dalla tabella, c’è bisogno di forze fresche per abbattere primati decisamente datati. Il più longevo appartiene a Francesco Panetta, autore di una splendida gara in solitaria nella finale dei mondiali di Roma, con 8’08″57 sui 3000 st. Il prossimo 5 settembre compirà 30 anni.

Segue un altro splendido interprete dell’atletica anni novanta come Salvatore Antibo, con 27’16″50 sui 25 giri in pista che compie 29 anni il prossimo 29 giugno. Si sta un po’ meglio con le distanze on the road, ma relativamente. Speriamo che altri giovani, al pari di Crippa, sappiano recepire il messaggio.

E’ con un senso di rispetto per il passato (anche se statisticamente non siamo impeccabili) che inseriamo nella tabella la durata del crono di 1’43″7 manuale di Marcello Fiasconaro nella magica serata all’Arena di Milano (1973). Si tratta infatti di un confronto non ortodosso e virtuale con l’elettrico. Ma la citazione (eccezionale) ce l’avrete consentita…..D’altronde le graduatorie all time italiane riportano entrambi i tempi.

Articoli Correlati

Tefera batte il record mondiale dei 1500 metri di El Guerrouj a Birmingham
Filippo Tortu
Super Tortu: nuovo record italiano Under 23 nei 60 metri ad Ancona
Crippa e Meucci guidano l’Italia agli Europei di cross a Tilburg
Kiptum nuovo record del mondo alla mezza di Valencia
Sifan Hassan
Mezza maratona di Copenaghen: Hassan batte il record europeo
Eliud Kipchoge
Record del mondo a Berlino: Kipchoge corre la maratona in 2:01’39”