fbpx

Gli ori azzurri da Mattarella e Draghi

24 Settembre, 2021
Foto: Quirinale
Nei giardini del Quirinale la cerimonia della riconsegna della bandiera ha riunito per la prima volta le 109 medaglie complessive dello sport italiano, tra Giochi olimpici (40 medaglie) e paralimpici (69). Al Presidente della Repubblica è stato donato il testimone della staffetta 4×100. Spostamento a palazzo Chigi su cinque bus scoperti, tra gli applausi. L’atletica al centro del saluto di Draghi.

Una giornata di festa per lo sport italiano. Giovedì 23 settembre si è svolta la cerimonia di riconsegna della bandiera al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Nei giardini del Quirinale si sono ritrovati gli atleti protagonisti dei Giochi olimpici e paralimpici di Tokyo 2020, dai quali lo sport azzurro è tornato con 109 medaglie, di cui 40 olimpiche e 69 paralimpiche. Protagonisti di primo piano della cerimonia sono stati gli azzurri dell’atletica, accompagnati dal presidente Fidal, Stefano Mei, dal direttore tecnico, Antonio La Torre, e dai principali allenatori.

Le parole del Presidente

«Grazie per aver reso onore al tricolore – ha detto il Presidente -. Avete raggiunto traguardi sportivi di altissimo prestigio, siete stati squadra, avete manifestato amicizia e integrazione. È stata una grande estate per il nostro sport, merito non soltanto dei protagonisti ma anche degli staff tecnici, sanitari, organizzativi, tutte persone che hanno contributo a questi risultati. E il mondo paralimpico è un’avanguardia preziosa per il nostro Paese».

Il quinto frazionista

Mattarella ha poi citato a memoria la formazione della staffetta 4×100: («Patta, Jacobs, Desalu e Tortu… avete emozionato gli italiani!»), ha lodato Gimbo Tamberi per la medaglia d’oro condivisa con Barshim («Una scelta splendida, un gesto di vero valore sportivo») e ha sottolineato i trionfi dei marciatori Palmisano e Stano. «Ci sono momenti in cui lo sport assume significati più ampi – ha aggiunto il Capo dello Stato – e il nostro Paese, in ripresa dalla pandemia, si è sentito ben rappresentato da voi». Il Presidente ha poi ricevuto dagli staffettisti campioni olimpici il testimone (oltre a una porzione della pista di Tokyo), quale ideale quinto frazionista.

azzurri da Mattarella
Cinque bus scoperti per andare da Draghi

Con la modalità inaugurata dalla nazionale di calcio campione d’Europa, su cinque bus scoperti, tra gli applausi dei passanti, gli azzurri si sono spostati dal Quirinale a Palazzo Chigi, dove hanno incontrato il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, che ha messo l’atletica al centro del proprio saluto: «Una menzione particolare va fatta per l’atletica leggera – ha detto il premier -, che ha ottenuto risultati che non pensavamo possibili: l’uomo più veloce del mondo è italiano – ha aggiunto cercando Jacobs con lo sguardo, prima di fermarsi per applaudirlo e di rievocare il siparietto diventato virale su siti e social della telefonata post-medaglia d’oro -. Non volevo disturbarti durante la conferenza stampa… È italiana anche la staffetta più veloce – ha poi aggiunto -. E oltre ad andare veloce, l’Italia quando salta… vola! Penso ovviamente al nostro Gianmarco Tamberi. E come non citare Massimo Stano e Antonella Palmisano, primi nei 20 km di marcia».

Articoli correlati

La Lombardia batte il Lazio ai Campionati Italiani cadetti di Parma

04 Ottobre, 2021

Il Campo Sportivo Lauro Grossi di Parma ha ospitato una bella edizione dei Campionati Italiani cadetti, manifestazione che in passato lanciò i campioni olimpici Filippo Tortu, Massimo Stano e Antonella Palmisano.  La Lombardia ha conquistato la vittoria nella classifica finale a squadre con 581,5 punti precedendo di 4 punti e mezzo il Lazio (577 punti). […]

Kipyegon batte Hassan nella finale della Diamond League di Zurigo

14 Settembre, 2021

Il Weltklasse di Zurigo ha incoronato i 32 vincitori della Wanda Diamond League 2021 durante la cerimonia di premiazione dei Diamond Trophies.  Faith Kipyegon ha battuto Sifan Hassan in un fantastico testa a testa sui 1500 metri femminili tra campionesse olimpiche sul rettilineo finale. Kipyegon si è imposta per 22 centesimi di secondo in 3’58”23 […]

Padova, Palmisano e Stano d’oro sui 2000

07 Settembre, 2021

Massimo Stano e Antonella Palmisano hanno festeggiato i loro titoli olimpici sui 20 km vincendo le gare sui 2000 metri che hanno aperto il meeting. Stano ha tagliato il traguardo in prima posizione in 7’51”98 davanti al giovane Aldo Andrei (7’52”14) e ad Emiliano Brigante (7’52”25).  La campionessa olimpica Antonella Palmisano si è imposta nella […]

Miglio di Milano: delusione Crippa

04 Settembre, 2021

Nulla da fare per il campione trentino, apparso affaticato al momento del cambio ritmo decisivo, agli ultimi 600 m: undicesimo in 4’02”22 nel “Miglio Élite” vinto dal sorprendente irlandese Andrew Coscoran (3’55”59). Terzo Osama Zoghlami, quarto Pietro Arese. Sabbatini (4’31”76) su Del Buono e Bortoli nel miglio donne. «È chiaro che non sono contento della […]