fbpx

Eutanasia di un Master

08 Gennaio, 2014

Ai Campionati europei Master indoor di San Sebastian (Spagna, 19-24 marzo 2013), Il belga Emiel Pauwels, 95 anni, aveva vinto i 60 piani della categoria M 95. In patria era noto come “il più vecchio atleta del reame”.

Lunedì ha invitato un centinaio di persone, compagni di squadra, parenti e amici per brindare a base di champagne alla fine della sua vita, decisa dopo aver passato gli ultimi mesi inchiodato a letto a causa del rapido progredire di un cancro allo stomaco.

Così, la notizia della sua morte, avvenuta ieri, martedì 7 gennaio, con un’iniezione effettuata da un medico, presente il figlio Eddy, è stata pubblicata mentre lui se ne andava. Sul quotidiano fiammingo Het Laatste Nieuws sono comparse le foto del party, in cui l’atleta appare sorridente mentre brinda con gli intervenuti, e vengono riportate le sue dichiarazioni: «È stata la festa più bella della mia vita. Dal momento che tutti ce ne dobbiamo andare, chi non vorrebbe che ciò avvenisse sorseggiando champagne assieme ai propri cari? Quando il medico verrà con la sua iniezione, lascerò il mondo convinto di aver vissuto bene. Perché dovrei piangere sapendo che mi ritroverò pieno di amici in Paradiso?»

Emiel, forse, ha fatto in tempo a leggere la notizia che era morto.

Il Belgio è uno dei pochi Paesi in cui è ammessa l’eutanasia. Nel 2013 vi aveva fatto ricorso un altro belga  di 95 anni, Christian de Duve, premio Nobel per la Medicina nel 1974. Il Senato del Regno (camera alta) ha approvato una legge ora al vaglio dei Deputati, per estendere il diritto all’eutanasia anche ai minori, in caso documentato di malattia terminale.  

Articoli correlati

Agenda runner: i campionati dei Master

16 Agosto, 2020

La ripartenza dell’attività Master è stata ancora più lenta e complessa di quella dei runner su strada. Ecco il punto della situazione sui campionati italiani e quelli internazionali, dopo il periodo degli annullamenti e degli spostamenti di data.  In questa fase di ripresa dell’attività nell’atletica e, in particolare, nella corsa, il mondo dei Master appare […]

A 104 anni si è spento Giuseppe Ottaviani

20 Luglio, 2020

Il mondo dell’atletica leggera piange la scomparsa dell’ultracentenario Giuseppe Ottaviani straordinario esempio umano e sportivo Il suo motto era “L’atletica è gioia!”. Un sentimento che lo ha accompagnato insieme al suo straordinario esempio di longevità sportiva fino a raggiungere i 104 anni. A questa splendida età si è serenamente spento il celebre atleta master Giuseppe Ottaviani. […]

La prevenzione nel carrello

La prevenzione parte dal carrello Secondo ricerche condotte dall’American Institute for Cancer Reasearch, le abitudini alimentari hanno un peso determinante almeno in tre tumori su dieci. Percentuale che si impenna nelle patologie che riguardano l’apparato gastrointestinale: fino al 75% dei tumori dell’esofago, dello stomaco e del colon-retto si potrebbero prevenire lavorando sulla quantità e sulla […]