fbpx

Eurocross: 39 azzurri in gara a Dublino

Eurocross: 39 azzurri in gara a Dublino

10 Dicembre, 2021

Già sede dei Mondiali nel 2002 e degli Europei nel 2009, Dublino domenica ospita i Campionati Europei di corsa campestre. In terra irlandese l’Italia schiera una formazione numerosa e molto competitiva con 39 atleti (ha rinunciato per infortunio l’under 23 Samuele Della Pietra) e squadre in tutte le sette gare che assegneranno i titoli continentali.
Nella storia della rassegna continentale di corsa campestre l’Italia ha vinto 11 ori, 9 argenti e 15 bronzi.

Europei Dublino: gara seniores maschile

Il campione olimpico ed europeo dei 1500 metri Jakob Ingebrigtsen farà il suo debutto nella gara seniores agli Europei di corsa campestre.

Ingebrigtsen ha dominato quattro edizioni consecutive nella gara individuale nella categoria juniores nel 2016, 2017, 2018 e 2019 e ha guidato il team norvegese al titolo under 20 a squadre a Tilburg nel 2018.

Jakob, che ha stabilito il primato europeo dei 1500 metri con 3’28”32 in occasione del trionfo olimpico a Tokyo davanti al keniano Timothy Cheruiyot, gareggerà contro il fratello Filip, che conquistò l’oro nella gara seniores agli Europei di cross nel 2018 a Tilburg.

La Norvegia punta a vincere anche il primo titolo a squadre seniores. Oltre ai fratelli Ingebrigtsen il team scandinavo potrà contare anche su Zereb Kbrom, che di recente ha tolto a Jakob Ingebrigtsen il primato nazionale dei 10 km su strada correndo in 27’39” a Valencia.

I fratelli Crippa in azzurro

Yeman Crippa punta ad un altro piazzamento da podio in questa manifestazione dopo i due ori individuali nella categoria juniores nel 2014 e 2015, i due bronzi da under 23 nel 2016 e 2017 e l’argento da senior nell’edizione del 2019. Crippa si è piazzato undicesimo sui 10000 metri alle Olimpiadi di Tokyo e ha stabilito il primato italiano dei 3000 metri a Gateshead la scorsa estate.

Il primatista italiano dei 5000 e dei 10000 metri guida la squadra azzurra nella categoria maschile che annovera anche il fratello Nekagenet Crippa, che di recente ha vinto per la terza volta al Cross della Carsolina vicino a Trieste, Yassin Bouih (campione italiano indoor sui 3000 metri nel 2017, 2018 e 2020), Sergiy Polikarpenko (argento sui 10000 metri agli Europei Under 20 di Grosseto 2017), Giuseppe Gerratana (argento agli Europei Under 23 sui 3000 siepi a Tampere nel 2013 e vincitore al Cross del Valmusone) e Ahmed Ohuda.

Il turco Aras Kaya difenderà il titolo conquistato nell’edizione 2019 a Lisbona

Il francese Jimmy Gressier farà il suo debutto nella gara seniores in questa rassegna continentale dopo aver vinto tre medaglie d’oro nella categoria under 23 nel 2017, 2018 e 2019. Gressier, undicesimo nella finale olimpica dei 5000 metri in un buon 13’11”33, guida una squadra francese molto competitiva che annovera anche Hugo Hay, vincitore della medaglia d’oro a squadre a livello under 23 dal 2017 al 2019 e due volte sul podio nella gara individuale dietro a Gressier (argento nel 2017 e bronzo nel 2018).

La Gran Bretagna è la nazione di maggior successo nella storia degli Europei di corsa campestre con 65 ori e 158 medaglie complessive. Il team britannico maschile sarà guidato da Jack Rowe, che di recente ha vinto i Trials britannici di cross di Liverpool.

Il primatista europeo di mezza maratona Julien Wanders vinse la medaglia di bronzo individuale nell’edizione del 2019 e sarà la stella della formazione svizzera che annovera anche Jonas Reass, che di recente ha vinto il cross Warandecross di Tilburg in Olanda (sede dell’edizione 2018).

Il belga di origini keniane Isaac Kimeli andrà a caccia della sua seconda medaglia individuale tre anni dopo essersi classificato al secondo posto nell’edizione 2018 degli Europei di Cross a Tilburg alle spalle di Filip Ingebrigtsen. Nel corso di quest’anno Kimeli ha vinto la medaglia d’argento agli Europei Indoor di Torun alle spalle di Jakob Ingebrigtsen sui 3000 metri e ha realizzato il secondo miglior tempo europeo stagionale sui 10000 metri con 27’22”70 a Stoccolma. 

La formazione belga l’ex campione europeo under 20 di cross Pietar-Jan Hannes e Michael Somers, che ha battuto Kimeli nel recente cross di Roeselare.

Eurocross Dublino: gara seniores femminile:

La turca Yasemin Can insegue il quinto titolo europeo consecutivo nella gara seniores femminile dopo i successi a Chia 2016, Samorin 2017, Tilburg 2018 e Lisbona 2019. Can ha conquistato anche due ori sui 5000 e sui 10000 metri agli Europei di Amsterdam 2016 e si è classificata al sesto posto sui 5000 metri alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.

Konstanze Klosterhalfen torna a gareggiare agli Europei quattro anni dopo aver vinto la medaglia d’argento nella gara under 23 a 20 anni a Samorin dietro alla connazionale Alina Reh oltre all’oro a squadre. Klosterhalfen ha vinto di recente una gara di cross a Pforzheim battendo Reh. Nelle sue precedenti partecipazioni agli Europei di cross l’atleta nativa di Bonn ha vinto anche la medaglia d’oro nella gara under 20 a Chia nel 2016.

La formazione tedesca potrà contare anche su Alina Reh, che vinse due medaglie a squadre a livello under 20 (oro a Hyéres nel 2015 e argento a Chia nel 2016).

L’irlandese Fionnuala McCormack ha vinto due medaglie d’oro consecutive agli Europei di cross nella gara seniores a Velenje 2011 e a Budapest 2012 e una medaglia d’argento nella categoria under 23 a San Giorgio su Legnano nel 2006. L’atleta irlandese si è classificata al quinto posto alla Maratona di Valencia in 2h23’57” settimana scorsa stabilendo la seconda migliore prestazione irlandese di sempre sulla distanza dei 42 km dopo il primato nazionale stabilito da Catherina McKiernan con 2h22’23” ad Amsterdam nel 1998. McCormack diventerà l’atleta con più partecipazioni nella storia degli Europei di Cross a livello femminile con 17 edizioni disputate.

La norvegese Karoline Bjerkeli Grovdal ha vinto cinque medaglie nella gara seniores in edizioni consecutive (quattro volte terza a Hyères 2015, Chia 2016, Samorin 2017 e Tilburg 2018 e una volta seconda a Lisbona 2019) oltre all’argento a San Giorgio su Legnano 2006 e l’oro a Dublino 2009 a livello under 20. In pista Grovdal ha vinto due medaglie di bronzo europee sui 10000 metri ad Amsterdam 2016 e sui 3000 siepi a Berlino 2018.

La danese Emilie Moller debutterà nella categoria assoluta dopo aver conquistato due medaglie d’oro agli Europei Under 23 nelle edizioni di Tilburg 2018 e Lisbona 2019. La giovane scandinava ha vinto anche tre medaglie d’oro agli Europei Under 23 in pista (una sui 3000 siepi a Bydgoszcz nel 2017 e la doppietta sui 3000 siepi e 5000 metri a Gavle 2019).

Jessica Judd ha vinto di recente la gara di selezione dei Trials britannici di Liverpool. Nell’ultima edizione disputata a Lisbona nel 2019 Judd contribuì alla sesta medaglia d’oro a squadre per la Gran Bretagna dal 2011.

La francese Sophie Duarte (campionessa europea di cross nel 2013) è l’atleta più “anziana) del team francese da più di un decennio.

La formazione azzurra schiera Martina Merlo (seconda al Cross della Carsolina e campionessa italiana sui 3000 siepi e sui 10000 metri nel 2021), Rebecca Lonedo, che ha migliorato i personali in questa stagione sui 5000 metri con 15’42”59 e sulla mezza maratona con 1h11’08”, le gemelle Federica e Giulia Zanne e Michela Cesarò, debuttanti nella nazionale assoluta, e la specialista di corsa campestre Gaia Colli.

Eurocross Dublino: gara femminile under 23

Nadia Battocletti ha vinto due titoli europei under 20 di cross di fila a Tilburg 2018 e a Lisbona 2019. La figlia di Giuliano Battocletti è l’unica donna italiana in grado di vincere un titolo individuale nella storia degli Europei di cross.

Battocletti ritrova le altre due medagliate della gara under 20 dell’ultima edizione di Lisbona, la slovena Klara Lukan e la portoghese Manuela Machado. Lukan ha vinto il titolo europeo under 20 sui 5000 metri agli Europei Under 20 di Gavle ma è stata battuta dall’azzurra agli Europei di cross di Lisbona nel 2019 e agli Europei Under 23 di Tallin sui 5000 metri la scorsa estate. Machado ha vinto di recente il titolo portoghese di cross davanti a Jessica Augusto, campionessa europea di cross nel 2010. Da seguire anche l’irlandese Sarah Healy, argento agli Europei under 20 sui 1500 metri a Gavle nel 2019.

Mondiali di cross Nadia Battocletti

La trentina punta a concludere al meglio una stagione straordinaria nella quale ha conquistato la medaglia d’oro agli Europei Under 23 sui 5000 metri a Tallin e si è classificata al settimo posto nella finale olimpica a Tokyo in 14’46”29, secondo miglior crono di sempre in Italia dopo il primato nazionale detenuto da Roberta Brunet con 14’44”50. La studentessa di ingegneria edile è stata la seconda migliore europea nella finale olimpica dopo la medaglia d’oro Sifan Hassan.

Battocletti è una delle tre atlete ad aver vinto due titoli europei di cross consecutivi nella categoria under 20 nella storia della manifetsazione Soltanto due grandi nomi come la britannica Stephanie Twell (autrice di una tripletta nel 2006, 2007 e 2018) e Kostanze Klosterhalfen (prima nel 2015 e nel 2016) sono riuscite a realizzare quest’impresa nella storia della massima edizione continentale.

L’azzurra si è classificata dodicesima e prima delle atlete europee nell’unica gara di corsa campestre disputata in questa stagione autunnale ad Atapuerca in Spagna. La squadra italiana punta molto anche sulla giovane piemontese Anna Arnaudo, medaglia d’argento sui 10000 metri agli Europei Under 23 a Tallin e campionessa italiana sui 5000 metri, sulla ligure Ludovica Cavalli, campionessa italiana under 23 indoor sui 1500 e sui 3000 metri ad Ancona nel 2021, su Giovanna Selva, seconda al cross della Valsugana, su Michela Moretton e su Sara Nestola.

Eurocross Dublino: gara maschile under 23

Le maggiori speranze italiane sono il piemontese Pietro Arese, campione italiano indoor sui 1500m e sui 3000m agli Assoluti di Ancona e autore del record personale sui 1500 metri al meeting di Bellinzona con 3’37”23, e il lombardo Luca Alfieri, diciannovesimo nella gara juniores nell’ultima edizione degli Europei di cross a Lisbona nel 2019. Del team azzurro fanno parte anche Pasquale Selvarolo, Francesco Guerra e Marco Fontana Granotto.

Nessuno degli atleti saliti sul podio nelle gare under 20 e under 23 nell’ultima edizione degli Europei di cross di Lisbona 2019 sarà in gara tra gli under 23 a Dublino. Le squadre più accreditate per un piazzamento da podio nella gara di Domenica mattina sono la Francia, la Spagna e il Portogallo, che hanno dominato questa categoria per tante edizioni di questa manifestazione.

Gressier e Hay sono passati alla categoria assoluta, ma la Francia si candida per un altro titolo a squadre dopo aver vinto tre ori consecutivi dal 2017 al 2019. La formazione transalpina schiera Florian Le Pallac e Valentin Gondouin, che hanno vinto l’argento e il bronzo sui 10000 metri agli Europei Under 23 di Tallin lo scorso Luglio.

La Spagna sarà guidata da Eduardo Menacho, campione europeo under 23 sui 10000 metri, e da Aaron Las Heras, vincitore sui 5000 metri agli Europei Under 20 di Boras nel 2019.

Le speranze della formazione irlandese saranno guidate da Darragh McElhinney, che ha battuto quasi tutti i migliori atleti seniores ai recenti campionati nazionali di cross tre settimane fa.

Il Portogallo schiera Etson Barros, argento sui 3000 siepi agli Europei Under 23 di Tallin 2021, Isaac Nader, sorprendente vincitore sui 1500 metri nel Campionato Europeo a squadre a Chorzow lo scorso Maggio.

Manuel Carabana ha scritto la storia della piccola Andorra vincendo la prima medaglia del suo paese in una grande manifestazione internazionale in occasione del terzo posto sui 3000 siepi agli Europei Under 23 di Tallin.  

Eurocross Dublino: gara maschile under 20

L’Italia schiera Nicolò Gallo, vincitore della gara internazionale di corsa su strada di Oderzo, Konjoneh Maggi (vincitore al Cross Valugana), Thomas Serafini (primo al Valmusone) e Elia Mattio (vincitore al Cross della Carsolina), Massimiliano Berti e Nicolò Cornali

La Gran Bretagna, l’Irlanda e la Spagna sono le nazioni favorite per il titolo a squadre under 20.  

Eurocross Dublino: gara femminile under 20

La formazione italiana schiera Aurora Bado (figlia di Ornella Ferrara, bronzo ai Mondiali di Goteborg 1995 Ornella Ferrara), Chiara Pizzolato, figlia di Orlando Pizzolato, due volte vincitore della Maratona di New York, Ilaria Bruno, vincitrice ai Campionati Italiani di cross di Campi Bisenzio nella gara under 20 nello scorso marzo, Emma Casati, Arianna Reniero e Giulia Marangon.

La Gran Bretagna ha vinto 16 medaglie d’oro nelle ultime 20 edizioni dal 2000, è favorita nella gara a squadre. Le altre nazioni in grado di lottare per il podio sono la Spagna, la Norvegia e la Francia.

Eurocross Dublino: la staffetta mista

Il quartetto azzurro schiera Mohad Abdikadar, Ossama Meslek, Micol Majori e Joyce Mattagliano.

La belga Elise Vanderelst va a caccia della seconda medaglia continentale d quest’anno dopo aver vinto l’oro agli Europei Indoor sui 1500 metri a Torun lo scorso Marzo.

Lore Hoffman, che ha mancato di poco la finale olimpica degli 800 metri, guida la formazione svizzera della staffetta mista.

La formazione britannica cerca il terzo titolo consecutivo nella staffetta mista.

Articoli correlati

Battocletti e Aouani vincono il titolo italiano di cross a Trieste

14 Marzo, 2022

Nadia Battocletti si conferma campionessa italiana del cross a Trieste con l’ennesima prova magistrale. In campo maschile Iliass Aouani altro titolo italiano ai successi tricolori conquistati nel 2021 su diversi terreni. La campionessa europea under 23 di corsa campestre e dei 5000 metri Nadia Battocletti ha bissato il successo della passata edizione alla Festa del Cross sul […]

Vallagarina, vincono Takele e Lukan

07 Febbraio, 2022

Il diciannovenne etiope Tadese Bikila Takele e la slovena Klara Lukan hanno conquistato la vittoria nella quarantaquattresima edizione del Cross Internazionale della Vallagarina a Rovereto, tappa italiana Bronze del circuito World Athletics Cross Country Tour. Dopo l’anno di pausa a causa della pandemia la locale società Quercia Trentingrana guidata da Carlo Giordani è tornata ad […]

Zoghlami e Lukan vincono il Milano Cross Challenge by Eset

19 Dicembre, 2021

Una giornata fredda ma soleggiata ha incorniciato la prima edizione del Milano Cross Challenge by Eset di coach Giorgio Rondelli Un ritorno alla grande per il cross, disciplina che mancava da troppo tempo a Milano. Un’ultima edizione si era disputata alle pendici del Monte Stella nel lontano 1994 che a sua volta aveva preceduto i […]

Milano riabbraccia il cross

18 Dicembre, 2021

Oltre 600 iscritti al Milano Cross Challenge by Eset in programma domenica all’ippodromo La corsa campestre torna nel capoluogo lombardo dopo quasi 45 anni. Oltre 600 atleti iscritti di ogni età, dagli esordienti ai master, e diversi azzurri del mezzofondo al via della prima edizione del “Milano Cross Challenge by Eset” all’ippodromo Snai La Maura, in zona […]

News Allenamento Equipment Salute Correre