fbpx

Eugene 2022 chiude con due record del mondo

Eugene 2022 chiude con due record del mondo

25 Luglio, 2022
Foto: Francesca Grana

Dopo la mattina contrassegnata dall’oro del nostro Massimo Stano (marcia 35 km), l’ultimo pomeriggio di gare all’Hayward Field si è trasformato in uno show. Due i record mondiali: Duplantis nell’asta (6,21 m) e Tobi Amusan nei 100 a ostacoli donne (12”12). 

Fuochi d’artificio nell’ultima giornata dei Campionati mondiali di Eugene 2022: i big non deludono. Prima di fare le valigie e riprendere la via della Diamond League e (non per tutti) degli Europei di Monaco di Baviera, il mondo dell’atletica lascia in dono al “tempio” Hayward Field due record del mondo, uno atteso, uno a sorpresa: quello “atteso” arriva nella pedana dell’asta, dove le scommesse non erano su “chi vince”, ma su “a che misura arriverà Armand Duplantis”. La risposta è il record del mondo: 6,21 metri, ed è un caro ricordo aver visto nascere questo fenomeno agli Europei Under 20 di Grosseto 2017, quasi esattamente cinque anni fa (20-23 luglio 2017).

Il record in qualche modo “a sorpresa” arriva invece dalle barriere alte femminili: nella semifinale dei 100 a ostacoli, la nigeriana Tobi Amusan (quarta sia ai Giochi di Tokyo sia nel Mondiale di Doha 2019) trova il suo “giorno dei giorni” e taglia il traguardo in 12”12 (vento +0.9, precedente: 12”20, Kendra Harrison, USA, 22 luglio 2016, Londra). In finale la Amusan corre addirittura in 12”06, ma il vento è superiore al limite consentito di 2 metri al secondo e si deve “accontentare” di vincere il Mondiale. 

Parata di big all’Hayward Field

Il mezzofondo ha proposto la rivincita di Jacob Ingebrigtsen nei 5.000 metri e la vittoria più sudata del previsto di Athing Mu, che negli 800 metri ha concluso con il miglior crono mondiale 2022 (1’56”38), ma con solo 8 centesimi di vantaggio sulla britannica Hodgkinson, al termine di un’estenuante volata.

Due gli atleti che nell’ultima giornata hanno confermato l’oro olimpico col titolo mondiale: la tedesca Malaika Mihambo, prima nel lungo con 7,12 m (vento +1.0) e il nostro Massimo Stano, re della 35 km di marcia.

La finale della 4×400 donne vede l’Italia settima con un 3’26”45, terzo tempo italiano di sempre (3:25”16 il record nazionale, a Rio 2016) e miglior crono azzurro nei Mondiali. L’oro va agli Stati Uniti grazie anche a un’altra superba prova di Sydney McLaughlin (oro e record mondiale dei 400 a ostacoli), alla quale il cronometraggio ufficiale attribuisce una frazione da 47”91.

Le finali della decima e ultima giornata

800 m donne 

1. Athing Mu (USA), 1’56”30;
2. Keely Hodgkinson (GBR), 1’56”38;
3. Mary Moraa (KEN), 1’56”71;

5.000 m uomini 

1. Jakob Ingebrigtsen (NOR), 13’09”24;
2. Jacob Krop (KEN), 13’09”98;
3. Oscar Chelimo (UGA), 13’10”20;

100 m a ostacoli donne 

1. Tobi Amusan (NGR), 12”06;
2. Britany Anderson (JAM), 12”23;
3. Jasmine Camacgo-Quinn (PUR), 12”23;

Lungo donne 

1. Malaika Mihambo (GER), 7,12 m (vento +1 m);
2. Ese Brume (NGR), 7,02 m (+1,1 m);
3. Leticia Oro Melo (BRA), 6,89 m (+1,1 m);

Asta uomini 

1. Armand Duplantis (SWE), 6,21 m (record del mondo);
2. Christopher Nilsen (USA), 5,94 m;
3. Ernest John Obiena (PHI), 5,94 m;

Decathlon uomini 

1. Kevin Mayer (FRA), 8.816 punti;
2. Pierge Lepage (CAN), 8.701 p.;
3. Zachary Zimiek (USA), 8.676 m;

4×400 m uomini

1. USA (Godwin, Norman, Deadmon, Allison), 2’56”17;
2. JAM (Bloomfield, Allen, Powell, Taylor), 2’58”58;
3. BEL (D.Borlée, Watrin, Doom, K.Borlée), 2’58”72;

4×400 m donne

1. USA (Diggs, Steiner, Wilson, Mclaughlin), 3’17”79;
2. JAM (Mcleod, Russell, Mcpherson, Young), 3’20”74;
3. GBR (Ohuruogu, Yeargin, Knight, Nielsen), 3’22”64;

Gli azzurri in gara

4×400 m donne / finale

7. Italia (Polinari, Folorunso, Troiani, Mangione), 3’26”45;

Articoli correlati

L’Italia della maratona agli Europei

05 Agosto, 2022

Oltre al campionato europeo individuale si gareggia anche per la Coppa Europa. Dopo il forfait di Faniel, Aouani e Meucci potranno essere gli uomini-squadra per difendere la grande storia della maratona italiana agli Europei.  Ferragosto di lavoro per gli azzurri della maratona. Alle ore 11:30 di lunedì 15 agosto, infatti, i maratoneti convocati dal direttore […]

Bravo Meslek! 3’36”04 nei 1.500 metri

31 Luglio, 2022

Di Marta Zenoni sui 1.500 m e Sintayehu Vissa sugli 800 m le altre vittorie del mezzofondo azzurro al meeting “Sport e Solidarietà” di Lignano Sabbiadoro La trentatreesima edizione del Meeting Sport e Solidarietà di Lignano Sabbiadoro ha regalato tre vittorie italiane nel mezzofondo: Ossama Meslek e Marta Zenoni sui 1.500 m, e Sintayehu Vissa […]

Eugene 2022: che “master” ai Mondiali

27 Luglio, 2022

Dai 36 anni in dicembre del fenomeno Shelly-Ann Fraser-Pryce ai 49 anni della marciatrice australiana Kelly Riddicknon sono mancati atleti “in età da Master (35 anni e oltre)” tra i protagonisti dei Campionati mondiali di atletica 2022 La rivista Correre si occupa anche dell’attività atletica del settore Master. Per questo conserviamo la tradizione di analizzare […]

News Allenamento Equipment Salute Correre