fbpx

Eolo Campo dei fiori Skytrail: vincono Beltrami e la Cremonesi

29 Settembre, 2020
Eolo Campo dei Fiori Skytrail
Su un percorso speciale, quello dell’Eolo Campo dei Fiori Trail, adeguato ai protocolli di tutela anti-Covid-19, è andata in scena la quinta edizione della spettacolare prova off-road, valida come Campionato nazionale e regionale lombardo di trail running Csain di distanza corta. Vittorie con distacco sia per Lorenzo Beltrami sia per Anna Cremonesi.

La quinta edizione dell’Eolo Campo dei Fiori Trail è andata in scena nella mattina di domenica 27 settembre a Brinzio (VA), su un tracciato di 15 km e 900 m di dislivello, ideato per rispondere alle norme di sicurezza anti-Covid-19.  Tra i 400 partecipanti si è imposto nettamente Lorenzo Beltrami (1:12’55”), che ha preceduto i fratelli Roberto (1:15’07”) e Marco (1:15’13”) Delorenzi.

Analogo, importante distacco ha caratterizzato la vittoria di Anna Cremonesi (1:39’03”) davanti alla forte ultratrailer russa Yulia Baykova (1:47’15’’) e a Federica Saporiti (1h56’38’’)

Foto: Eolo Campo dei fiori Skytrail
Le altre classifiche

Tanto Beltrami quanto la Cremonesi si sono così aggiudicati sia il Trofeo Campo dei Fiori Trail 2020, sia i titoli nazionale e regionale di specialità trail running Csain in corto.

Le classifiche nazionale e regionale sono state caratterizzate dallo stesso podio, perché i vincitori risiedono tutti in Lombardia. Dopo Lorenzo Beltrami, infatti, troviamo Simone Diviggiano e Stefano Rinaldi, rispettivamente secondo e terzo nel Campionato nazionale e regionale di trail running Csain distanza corta, tutti premiati dal vice presidente sezione Lombardia, Rodolfo Lotti, rappresentante dell’Ente di promozione sportiva Csain (Centri Sportivi Aziendali e Industriali, ndr) patrocinatore dell’iniziativa.

Per il Campionato nazionale e regionale di Trail Running Csain distanza corta femminile, troviamo in ordine: Anna Cremonesi medaglia d’oro, Federica Saporiti argento e Orietta Toffolon bronzo.

Vince il Gran Premio della Montagna #Tractionzone Vibram lo svizzero Roberto Delorenzi (Team Vibram). Agile e potente come pochi, ha dato tutto sé stesso registrando il tempo intermedio più basso in assoluto, 39’10’’ per 900 m di dislivello positivo. In campo femminile è stata la stessa vincitrice finale, Anna Cremonesi a far registrare il miglior intermedio (54’44’’).

In memoria di Mario Farsetti

Ci si è messo anche il maltempo che negli ultimi giorni ha devastato il nostro Parco causando l’atroce scomparsa di un amico, Mario Farsetti dell’Atletica Gavirate. Un amante della natura e della corsa, tanto che aveva partecipato a molte gare, tra cui anche il Campo dei Fiori Trail. Proprio tra i sentieri di casa, dove si allenava da tutta la vita, lo ha travolto l’acqua torrenziale che ha inondato Luvinate e tutte le zone limitrofe. Una perdita che ha colpito profondamente tutto lo staff e il mondo dei volontari che lavorano con l’ASD Campo dei Fiori Outdoor, che lo hanno voluto ricordare prima della partenza, rendendogli omaggio come fosse l’apripista di gara ancora per una volta.

Leggi anche: La ripresa nel Trail Running

Articoli correlati

Le porte di pietra: Reiterer e Turini campioni italiani di trail lungo

16 Maggio, 2021

Per la prima volta la gara è stata conclusa in meno di 7 ore: 6:42’44” per Reiterer, che ha preceduto il portoghese Andre Rodrigues (6h58’09”). Terzo il valdostano Davide Cheraz. Quarto assoluto e terzo sul podio tricolore il trentino Gil Pintarelli (7h05’10”). Terza, alle spalle della francese Camille Bruyas (7:38’08”) e della statunitense Katie Schide […]

Garmin Enduro, il nuovo volto della corsa ultra

23 Febbraio, 2021

Enduro, il nuovo sportwatch di Garmin è dotato di funzionalità sviluppate per rispondere alle esigenze dei runner estremi Un design progettato per resistere a qualsiasi condizione e al tempo stesso pensato per garantire massima comodità, estensione dell’autonomia, analisi delle performance e dei percorsi: ecco Enduro, lo sportwatch che Garmin dedica a tutti gli appassionati di […]

I terreni della corsa in natura

19 Febbraio, 2021

L’irregolarità del fondo è uno dei marchi di fabbrica della corsa in natura: mette alla prova muscoli, tendini ed equilibrio posturale. Ecco una carrellata su come le diverse superfici e le differenti situazioni condizionano il modo di correre off road. Il prato I prati hanno un’elevata capacità di ammortizzare l’impatto col suolo, di disperdere le […]

Le basi del trail running

06 Febbraio, 2021

Opportunità nella difficoltà. Ce lo siamo detti spesso, nell’ultimo anno. La difficoltà del trail runner è data anche dall’assenza di gare, che privano spesso della motivazione necessaria ad affrontare lavori lunghi e impegnativi. Cerchiamo ancora una volta di vedere il lato positivo: abbiamo tempo per pensare alla nostra attività, per mettere mano e per ripassare […]