Ellie Purrier vince i 1500 metri in 3’58”36 a Walnut

Ellie Purrier vince i 1500 metri in 3’58”36 a Walnut

10 Maggio, 2021

Il meeting californiano di Walnut del Continental Tour Gold ha fatto registrare grandi prestazioni nelle corse. Il mezzofondo ha regalato grandi emozioni nei 1500 metri femminili, dove la statunitense Ellie Purrier ha prevalso in un combattuto sprint sul rettilineo finale in un eccellente 3’58”36 davanti alla canadese Gabriela DeBues Stafford (4’00”69) e Shannon Osika (terza con il record personale di 4’00”73). 

La scozzese Jemma Reekie ha battuto la compagna di allenamento Laura Muir in un grande 800 metri femminile in 1’58”27. Muir ha tagliato il traguardo al secondo posto in 1’58”46 precedendo la canadese Melissa Bishop Nriagu (1’58”62), l’altra britannica Adelle Tracey (1’59”50), Raevyn Rogers (1’59”66), Heather MacLean (1’59”72) e Sinclaire Johnson (1’59”91). 

Il campione NCAA 2019 Bryce Hoppel si è aggiudicato gli 800 metri maschili in 1’44”94 davanti al keniano Michael Saruni (1’45”18) e il bronzo olimpico Clayton Murphy (1’45”31). 

L’australiano Ollie Hoare ha bissato il successo di Eugene aggiudicandosi anche i 1500 metri di Walnut con il secondo record personale all’aperto di questa stagione di 3’33”19. Hoare ha vinto un entusiasmante testa a testa con il canadese Justyn Knight, che si è migliorato con 3’34”41. Il mezzofondista dell’Oceania si era messo in luce nell’ultima stagione indoor con la vittoria nel meeting del World Indoor Tour a New York in 3’32”35. 

Il meeting di Walnut è stato illuminato soprattutto dalle migliori prestazioni mondiali dell’anno di Raj Benjamin sui 400 ostacoli maschili con 47”13 (terzo miglior crono della sua carriera), di Shamier Little sui 400 ostacoli femminili (53”65) e di Chris Nilsen nel salto con l’asta con 5.91m. La copertina spetta alla velocista Sha’Carri Richardson, che ha corso la batteria in 10”74 e la finale in 10”77 con vento contrario di -1.2 m/s. Noah Lyles ha vinto i 200 metri in rimonta in 19”94 battendo Kenny Bednarek (19”94). Gabby Thomas si è imposta nei 200 metri femminili in 22”12 davanti a Allyson Felix (22”26). Michael Norman ha stabilito il secondo miglior tempo mondiale dell’anno sui 400 metri maschili con 44”40. Kendra Harrison ha eguagliato il secondo miglior crono mondiale dell’anno sui 100 ostacoli con 12”48. Cravon Gillespie ha vinto i 100 metri femminili in 9”96. 

Articoli correlati

Sport e solidarietà al 34° Trofeo Sempione

14 Luglio, 2024

Con oltre 1200 atleti al via, il 34° Trofeo Sempione si è confermato una festa dello sport per tutti, unendo competizione e solidarietà. Nella 10km competitiva vince il triatleta comasco Loreno Caspani, in campo femminile Milena Adelaide Muro. Il Parco Sempione e l’Arena Civica Gianni Brera sono stati il palcoscenico di un evento memorabile che […]

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]