fbpx

Ellie Purrier vince i 1500 metri in 3’58”36 a Walnut

10 Maggio, 2021

Il meeting californiano di Walnut del Continental Tour Gold ha fatto registrare grandi prestazioni nelle corse. Il mezzofondo ha regalato grandi emozioni nei 1500 metri femminili, dove la statunitense Ellie Purrier ha prevalso in un combattuto sprint sul rettilineo finale in un eccellente 3’58”36 davanti alla canadese Gabriela DeBues Stafford (4’00”69) e Shannon Osika (terza con il record personale di 4’00”73). 

La scozzese Jemma Reekie ha battuto la compagna di allenamento Laura Muir in un grande 800 metri femminile in 1’58”27. Muir ha tagliato il traguardo al secondo posto in 1’58”46 precedendo la canadese Melissa Bishop Nriagu (1’58”62), l’altra britannica Adelle Tracey (1’59”50), Raevyn Rogers (1’59”66), Heather MacLean (1’59”72) e Sinclaire Johnson (1’59”91). 

Il campione NCAA 2019 Bryce Hoppel si è aggiudicato gli 800 metri maschili in 1’44”94 davanti al keniano Michael Saruni (1’45”18) e il bronzo olimpico Clayton Murphy (1’45”31). 

L’australiano Ollie Hoare ha bissato il successo di Eugene aggiudicandosi anche i 1500 metri di Walnut con il secondo record personale all’aperto di questa stagione di 3’33”19. Hoare ha vinto un entusiasmante testa a testa con il canadese Justyn Knight, che si è migliorato con 3’34”41. Il mezzofondista dell’Oceania si era messo in luce nell’ultima stagione indoor con la vittoria nel meeting del World Indoor Tour a New York in 3’32”35. 

Il meeting di Walnut è stato illuminato soprattutto dalle migliori prestazioni mondiali dell’anno di Raj Benjamin sui 400 ostacoli maschili con 47”13 (terzo miglior crono della sua carriera), di Shamier Little sui 400 ostacoli femminili (53”65) e di Chris Nilsen nel salto con l’asta con 5.91m. La copertina spetta alla velocista Sha’Carri Richardson, che ha corso la batteria in 10”74 e la finale in 10”77 con vento contrario di -1.2 m/s. Noah Lyles ha vinto i 200 metri in rimonta in 19”94 battendo Kenny Bednarek (19”94). Gabby Thomas si è imposta nei 200 metri femminili in 22”12 davanti a Allyson Felix (22”26). Michael Norman ha stabilito il secondo miglior tempo mondiale dell’anno sui 400 metri maschili con 44”40. Kendra Harrison ha eguagliato il secondo miglior crono mondiale dell’anno sui 100 ostacoli con 12”48. Cravon Gillespie ha vinto i 100 metri femminili in 9”96. 

Articoli correlati

Larissa è tornata

23 Gennaio, 2022

Larissa Iapichino è tornata alle gare vincendo la gara del Pala Indoor di Ancona con 6.59m sulla pedana magica che le regalò il primato mondiale under 20 indoor con 6.91m in occasione dei Campionati Italiani Indoor assoluti. La fiorentina non gareggiava dall’infortunio alla caviglia destra subito in occasione degli Assoluti outdoor di Rovereto dove vinse […]

Jeruto e Ebenyo vincono la 10 km di Valencia

10 Gennaio, 2022

Norah Jeruto e Daniel Simiu Ebenyo hanno vinto la 10 km Ibercaja di Valencia in una giornata ventosa.  Jeruto si è imposta nella gara femminile in 30’35” battendo di tre secondi la campionessa europea di corsa campestre Karoline Bjerkeli Grovdal. La vincitrice dei 3000 siepi dell’ultima edizione della finale della Diamond League si è imposta […]

Doppio successo etiope di Addisu e Seyaum al Campaccio

07 Gennaio, 2022

Doppietta etiope al 65° Campaccio Cross Country. Tra gli uomini si impone Yihune Addisu, mentre al femminile trionfa Dawit Seyaum. Sesto posto gli azzurri per Eyob Faniel e Nadia Battocletti tra le donne. Yihune Addisu e Dawit Seyaum hanno firmato la doppietta etiope alla sessantacinquesima edizione del Campaccio di San Giorgio su Legnano nel giorno dei festeggiamenti per i 100 […]

Zoghlami e Lukan vincono il Milano Cross Challenge by Eset

19 Dicembre, 2021

Una giornata fredda ma soleggiata ha incorniciato la prima edizione del Milano Cross Challenge by Eset di coach Giorgio Rondelli Un ritorno alla grande per il cross, disciplina che mancava da troppo tempo a Milano. Un’ultima edizione si era disputata alle pendici del Monte Stella nel lontano 1994 che a sua volta aveva preceduto i […]