fbpx

Duello Merga-Edris alla Boclassic di Bolzano

Di: Diego Sampaolo

Bolzano festeggia la fine del 2016 e l’arrivo del nuovo anno con la quarantaduesima edizione della Boclassic, la tradizionale gara del giorno di San Silvestro che rinnova l’abbinamento della passata edizione con i mercatini di Natale.

La gara agonistica sulla distanza dei 10 km si preannuncia come la rivincita tra gli etiopi Imane Merga e Muktar Edris, che hanno illuminato le ultime edizioni della corsa bolzanina. Edris vanta un successo nel 2014 e due secondi posti nel 2012 e nel 2015. Merga si è aggiudicato la gara di fine anno tre volte nel 2010, 2012 e 2013 e si è classificato terzo lo scorso anno nella gara vinta dall’altro etiope Tamirat Tola. Merga ha dichiarato di essere in forma e di voler puntare al quarto successo. L’Etiopia ha conquistato cinque delle ultime sei edizioni della Boclassic dal 2010 in poi con la sola eccezione del 2011 quando si impose il keniano Edwin Soi.

La pattuglia keniana sarà formata da Jairus Birech, vincitore della Diamond League sui 3000 siepi nel 2014 e nel 2015 e quarto classificato ai Mondiali di Pechino 2015, e da Thomas Longosiwa, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012 sui 5000m.

Il pubblico altoatesino farà sentire il suo sostegno per il beniamino locale Yeman Crippa, che disputerà la prima gara dopo il bronzo individuale e l’oro a squadre conquistati di recente agli Europei di Cross di Chia nella gara under 23. Gli altri protagonisti azzurri annunciati sono i gemelli Lorenzo e Samuele Dini e Marouane Razine e lo specialista della corsa in montagna Xavier Chevrier.

L’Europa sarà rappresentata dallo svizzero di origini eritree Abraham Tadesse, campione europeo di mezza maratona a Amsterdam lo scorso Luglio e dal norvegese Sondre Moen, campione europeo under 23 dei 10000 metri a Ostrava 2011.

La gara femminile propone la sfida tra la giovane keniana Agnes Tirop, campionessa mondiale di corsa campestre a Guiyang 2015, e le due etiopi Gelete Burka (medaglia d’argento ai Mondiali di Pechino 2015 sui 10000 metri e campionessa mondiale indoor sui 1500 metri a Valencia nel 2008), e Etenesh Diro (quinta alle Olimpiadi di Londra 2012 e ai Mondiali di Mosca 2013 sui 3000 siepi).

L’edizione 2016 si caratterizza per la forte presenza europea. In particolare si preannuncia la presenza della britannica Stephanie Twell, tre volte campionessa europea juniores di cross nel 2006, 2007 e 2008 e medaglia di bronzo agli Europei di Amsterdam sui 5000 metri e della svizzera Maja Neuenschwander, primatista nazionale della maratona. Giulia Viola torna alle gare dopo uno stop per infortunio e il trasferimento in Gran Bretagna, dove si allena sotto la guida di Rob Denmark.

Prosegue la tradizione della Ladurner Run per atleti master e amatori. La novità di quest’anno sarà la corsa non competitiva “Alto Adige aiuta” Charity Run aperta a tutti.

Abbiamo adottato una formula libera con la possibilità di compiere tutti i giri che si vuole in un tempo prestabilito con tanta musica e divertimento in scorci pittoreschi del percorso cittadino di Bolzano”, ha spiegato Gerhard Warasin, Presidente del Comitato Organizzatore.

Articoli Correlati

Tola e Gudeta firmano la doppietta etiope alla Boclassic di Bolzano 
Boclassic, tris di Muktar Edris e record del percorso di Agnes Tirop
Boclassic: Edris, Moen e Tirop illuminano il cast stellare. Lalli atteso al rientro
Non solo Boclassic: il meglio delle corse di San Silvestro
Edris e Tirop conquistano la Boclassic di Bolzano