fbpx

Over 40: costo energetico, ecco come migliorarlo

Foto: 123rf
I consigli di Orlando Pizzolato per aumentare la capacità di tenuta dopo i 40 anni, in un momento in cui le performance possono risultare stagnanti

Per un amatore non è affatto semplice sostenere un carico di lavoro che, di anno in anno, comporti un miglioramento prestazionale. Prima o poi si arriva a una stagnazione delle prestazioni e si è portati a cercare soluzioni specifiche che continuino a rappresentare uno stimolo fisico adeguato. Il rischio? 

Stress sia sul piano fisico – perché si è istintivamente indotti ad aumentare il lavoro – sia su quello psicologico – perché ci si sente inadeguati – spiega l’ex azzurro di maratona in apertura di articolo.

C’è però un fattore che, se curato adeguatamente, consente di mantenere un buon livello: il miglioramento del costo energetico della corsa.

Un elemento che stimola a rimanere in forma

Se in laboratorio questo aspetto si misura controllando il consumo di ossigeno a varie velocità, sul campo si può prendere a riferimento la frequenza cardiaca, verificando come tale frequenza vari in relazione a velocità crescenti, oppure registrare i dati delle pulsazioni per determinate sedute e confrontarli nel tempo – prosegue Pizzolato. 

Ecco un esempio eccellente: l’ex primatista mondiale della maratona Paula Radcliffe. A 19 anni aveva un consumo di ossigeno di 205 ml/kg/km (millimoli di ossigeno per chilo di peso corporeo per chilometri corsi, ndr) ma nel 2003, quando corse i 42,195 km in 2:15’25”, il costo energetico per chilometro era sceso a 175 ml/kg/km.

Nel prosieguo dell’articolo Pizzolato passa poi a illustrare alcune sedute di allenamento in grado di portare a un miglioramento di oltre 2’ su una prova di 10 km, per la cui lettura completa rimandiamo al numero di Correre di febbraio. Variare le proprie modalità di lavoro, oltre a indurre miglioramenti prestativi e fisiologici, può inoltre ridare carica psicologica quando ci si trova in fasi di stallo o quando, come in questo periodo, non si hanno obiettivi agonistici da perseguire.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “Costo energetico, ecco come migliorarlo”, di Orlando Pizzolato, pubblicato su Correre n. 436, febbraio 2021 (in edicola da inizio mese), alle pagine 38-40.

Correre febbraio 2021

Questo mese parliamo di… Panorama – Giovani atleti cittadini del mondo, accomunati dalla corsa come motore d’inclusione. Le esperienze di Eleonora, Mohad, David, Yohanes e Nekagenet raccontate da Francesca Grana. Panorama – Tutti i numeri dell’immigrazione nel nostro Paese e i nuovi progetti per l’integrazione a livello di Unione Europea: il futuro dello sport passa […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Allenamento – Ripetute lunghe. Quando e come?

Vi è capitato di sentirvi indecisi su quale prova svolgere? Un blocco di ripetute sui 2.000 m oppure qualche serie sui 3.000 m? Ecco alcune indicazioni riguardanti la pratica delle ripetute lunghe Le ripetute lunghe sono dei tratti (opportunamente misurati) dai 2.000 m e oltre svolti su più serie, con un preciso recupero tra i […]

Un Correre di febbraio senza Maximaratona

04 Febbraio, 2021

Accanto alla segnalazione dei contenuti che abitano in Correre di febbraio, in questa newsletter è doveroso precisare cosa manca, la Maxiclassifica dei maratoneti italiani, e spiegare perché  I contenuti di questa newsletter sono dedicati come sempre a quello che troverete sul numero di Correre appena pubblicato. In questo caso, però, è doveroso dedicare questa apertura […]

Tra impegno e progressi

Seconda puntata dell’anno per Generazione (R)unning, le pagine dedicate alla corsa al femminile nelle quali Julia Jones e Maria Comotti rivolgono l’attenzione alle fasce di età da cui è composta la popolazione delle donne runner. In crescita costante ormai da qualche anno.  Dopo i primi allenamenti La nostra rivista in questi mesi sta seguendo Carmela […]

Melting Running Pot – La corsa come occasione di integrazione

02 Febbraio, 2021

Nel nostro mondo dell’atletica, della corsa in particolare, cosa significa correre e vivere e soprattutto convivere con un diverso colore della pelle? Abbiamo provato a capirlo parlando con alcuni top runner che hanno conosciuto l’immigrazione, ieri e oggi, qui e altrove, e abbiamo trovato tanto da raccontare. Negli Stati Uniti gli sportivi di alto livello […]

Impariamo (di nuovo) a respirare

Respirazione, istruzioni per l’uso! Scopriamo i benefici che possiamo trarre da una corretta respirazione (soprattutto col naso), nell’attività sportiva come nella vita di tutti i giorni. “Sebbene chiunque abbia sperimentato la respirazione nasale sia sempre rimasto entusiasta dei benefici ottenuti, c’è ancora un’ampia fetta di runner restia a chiudere la bocca, segno di quanto ci […]

Correre in famiglia

In un momento storico in cui tante attività riservate ai più giovani sono ferme, si può “sfruttare” il periodo per uscire e allenarsi insieme ai propri figli, con un programma differenziato in base alla fascia d’età Come sappiamo, la corsa è il gesto atletico più naturale. Quando la si pratica con i giovanissimi, va però […]