fbpx

Aouani e Yaremchuk vincono il titolo italiano dei 10 km a Forlì

Aouani e Yaremchuk vincono il titolo italiano dei 10 km a Forlì

11 Ottobre, 2021
Foto: Giancarlo Colombo

Iliass Aouani e Sofia Yaremchuk hanno conquistato la vittoria nel Campionato Italiano di 10 km di corsa su strada di Forlì. 

Per Aouani si tratta della terza affermazione in un Campionato italiano in questa stagione dopo le vittorie nella corsa campestre e nei 10000 metri in pista. L’atleta ora allenato da Massimo Magnani ha dominato la scena vincendo titoli italiani su tutti i terreni: pista, strada e cross. Il ventiseienne ingegnere lombardo arrivava dal primato personale realizzato su questa distanza con 29’06” a Valencia settimana scorsa e si è migliorato ancora con il tempo di 28’24”. Aouani ha sferrato l’allungo decisivo nel tratto finale.

Yohannes Chiappinelli e Giuseppe Gerratana hanno completato il podio migliorando il personale con 28’33” e 28’34”. Chiappinelli aveva corso in 28’47” a Ginevra nel giorno del primato italiano di Pietro Riva con 28’06” settimana scorsa. Il titolo italiano under 23 è andato a Francesco Guerra, che ha tagliato il traguardo all’ottavo posto in 28’56” precedendo Alain Cavagna (29’04”). 

Yaremchuk si è aggiudicata il primo titolo italiano della sua carriera in 32’29” superando la vice campionessa europea under 23 dei 10000 metri Anna Arnaudo (32’51” vincitrice del titolo italiano promesse) e Rebecca Lonedo (32’59”). Sara Galimberti, tornata quest’anno dopo la maternità, ha realizzato lo stesso tempo di Lonedo ma è stata preceduta allo sprint. 

Yaremchuk aveva corso la distanza in 32’06” in Luglio a Lens in Francia. L’atleta di origini ucraine si è trasferita a Roma nel 2016 ed è allenata da Fabio Martelli. Ha ricevuto la cittadinanza italiana alla fine dell’anno scorso ma potrà indossare la maglia azzurra soltanto nell’Ottobre 2023. Ha gareggiato ai Mondiali di mezza maratona dell’anno scorso a Gdynia e dovrà aspettare tre anni per gareggiare per i nostri colori. I titoli italiani juniores è andato a Nicolò Gallo in 30’01” e Aurora Bado, figlia d’arte di Ornella Ferrara e Corrado Bado (34’15”). A livello allievi si sono imposti Stefano Benzoni (31’42”) e Adele Roatta (21’04” sulla distanza dei 6 km). 

Articoli correlati

Bravo Meslek! 3’36”04 nei 1.500 metri

31 Luglio, 2022

Di Marta Zenoni sui 1.500 m e Sintayehu Vissa sugli 800 m le altre vittorie del mezzofondo azzurro al meeting “Sport e Solidarietà” di Lignano Sabbiadoro La trentatreesima edizione del Meeting Sport e Solidarietà di Lignano Sabbiadoro ha regalato tre vittorie italiane nel mezzofondo: Ossama Meslek e Marta Zenoni sui 1.500 m, e Sintayehu Vissa […]

Aouani secondo a Castelbuono

26 Luglio, 2022

L’azzurro è arrivato a Palermo carico del lavoro svolto in quota a St.Moritz in vista della maratona dei Campionati europei, ed è stato preceduto solo dal formidabile keniano Isaac Kipkemboi Too Ventesimo successo keniano nel Giro di Castelbuono, giunto martedì 26 luglio all’edizione numero 96. A tre chilometri dalla fine, sulla salita Mario Levante, una […]

Tutti i numeri dei Mondiali di Eugene

26 Luglio, 2022

Dopo il bilancio della spedizione azzurra, ecco una sintesi in cifre del valore tecnico dei Campionati mondiali di atletica appena conclusi Nella sua più che centenaria storia (inaugurato nel 1919), il campo di atletica dell’Università dell’Oregon (poi intitolato a Bill Hayward, capo allenatore della stessa università dal 1904 al 1947) di primati e grandi atleti […]

Bilancio azzurro a Eugene 2022

25 Luglio, 2022

Settore per settore, proviamo a valutare la partecipazione italiana ai Campionati mondiali di atletica. “Facciamolo Stano”. “Stano ma vero”. “Lo Stano caso della marcia”. “Vado al Massimo”.  Titoli presi dai quotidiani di lunedì 25 luglio, che incensano ed esaltano giustamente l’impresa di Massimo Stano, che riconferma l’oro olimpico dello scorso anno. L’unico dei cinque vinti […]

News Allenamento Equipment Salute Correre