fbpx

Diamond League a Shanghai: super Obiri sui 5000, Manyonga 8.61m nel lungo

Hellen Obiri prima classificata nei 5000 metri (FOTO: Giancarlo Colombo)
Di: Diego Sampaolo

Pomeriggio di atletica spettacolo a Shanghai per la seconda tappa della IAAF Diamond League che regala cinque migliori prestazioni mondiali dell’anno e il record della Diamond League di Luvo Manyonga nel salto in lungo con 8.61m.

Kenya sugli scudi nel mezzofondo dove Hellen Obiri ha stabilito il record personale e la tredicesima migliore prestazione all-time sui 5000 metri con un eccellente 14’22”37 battendo di ben nove secondi la vice campionessa mondiale di Pechino 2015 Senbere Teferi (14’31”76). L’ex campionessa mondiale juniores di cross Giday ha stabilito il record personale con 14’36”84. Obiri è attesa al duello stellare con genzebe Dibaba e Almaz Ayana al Golden Gala di Roma del prossimo 8 Giugno.

La campionessa olimpica Faith Kipyegon ha vinto per il secondo anno consecutivo sui 1500m con 3’59”22 (primo crono dell’anno sotto i 4 minuti) precedendo le due etiopi Dawit Seyaum (4’00”52) Sado (4’03”10). Kipyegon affronterà Laura Muir in un doppio confronto a Eugene e a Roma che promette scintille. Margherita Magnani ha realizzato il miglior tempo italiano dell’anno in tredicesima posizione con 4’09”65.

Ruth Jebet si è aggiudicata i 3000 siepi femminili battendo il record del meeting con 9’04”78 prendendosi la rivincita nei confronti di Hyvin Kyeng, che l’aveva battuta a Doha e si è dovuta accontentare del secondo posto in 9’06”72 davanti alla neo primatista mondiale under 20 Chepilline Chepsol, che ha stabilito il secondo tempo della sua carriera con 9’07”08.

Sorpresa negli 800 metri maschili dove il campione olimpico David Rudisha non è andato oltre il quarto posto in 1’45”36 nella gara vinta dal campione mondiale under 20 Kipyegon Bett, che si è imposto sfiorando il record del meeting per sette centesimi di secondo con 1’44”70. Bett ha battuto Robert Biwott (1’45”15) e il vincitore della Diamond League 2016 Ferguson Rotich (1’45”17).

La performance del meeting è stata regalata dal sudafricano Luvo Manyonga, che ha fatto registrare un favoloso 8.61m nel salto in lungo, record della Diamond League terza migliore prestazione della sua carriera dopo i due salti da 8.65m e da 8.62m realizzati ad inizio stagione in Sudafrica. Manyonga ha ottenuto anche due salti da 8.49m e da 8.48m. Seguono in classifica i cinesi Gao Xinglong (8.22m), Huang Changzhou (8.21m) e Zhang Yoaguang (8.19m) in una gara con sei atleti oltre gli 8 metri.

La regina dello sprint mondiale di Rio 2016 Elaine Thompson ha regalato spettacolo vincendo i 100 metri in 10”78 (miglior crono dell’anno) davanti alla vice campionessa olimpica Tori Bowie (11”04). Il diciannovenne Noah Lyles, conosciuto in Italia per aver battuto Filippo Tortu nella finale dei 100m dei Mondiali Juniores di Bydgoszcz, ha eguagliato il miglior tempo mondiale dell’anno sui 200m di Wayde Van Niekerk correndo in un eccellente 19”90 davanti a Lashawn Merritt (20”27). La campionessa olimpica Shaunae Miller Uibo ha dominato i 400 femminili in 49”77. Omar McLeod ha vinto un duello serrato sui 110 ostacoli in 13”09 davanti a Orlando Ortega (13”15) nella gara che ha concluso come da tradizione il meeting. Sam Kendricks si è aggiudicato la sfida con Renaud Lavillenie nel salto con l’asta con 5.88m a 5.83m. Mutaz Barshim ha vinto la seconda gara consecutiva nel salto in alto con 2.33m. Bershawn Jackson ha migliorato il record del meeting sui 400 ostacoli con 48”63. Quarto successo a Shanghai per la campionessa olimpica del lancio del disco Sandra Perkovic con 66.94m. Il disco femminile si è svolto in contemporanea con l’analoga gara maschile dove si è imposto il belga Philip Milanov con 64.94m.

Articoli Correlati

Europei Master
Europei Master: ecco il bilancio a metà dei Campionati 
The Match Europa contro Stati Uniti: Crippa terzo sui 3000m, Desalu secondo sui 200 metri
Sifan Hassan
Sifan Hassan e Noah Lyles fanno doppietta in Diamond League
Sifan Hassan
Hassan batte Klosterhalfen sui 1500 metri nella finale della Diamond League di Zurigo
Noah Lyles
Diamond League: Musagala si conferma nei 1500, Lyles fa meglio di Bolt nei 200
NB Games
NB Games: sabato, a Cles, la finale del circuito riservato ai giovani mezzofondisti