fbpx

Stagione invernale – Ecco la Nike Run Utility Collection 

01 Novembre, 2018

Pioggia, vento e temperature in calo. Che si fa? Si smette di Correre?

Niente affatto: i dati raccolti dal lancio dell’app Nike Run Club (NRC) lo confermano: sempre più persone scelgono di correre anche quando le giornate si accorciano, le temperature si abbassano o peggio, piove.  

La legge dei 10 gradi

Non c’è davvero motivo per non correre quando fa freddo, anzi. L’importante è non dimenticare mai la legge dei 10°C: la temperatura corporea percepita quando corri è circa 10°C più alta di quella reale e quindi ci si deve vestire di conseguenza, coprendosi di più quanto più bassa è la temperatura. 

Proprio per questo Nike ha creato Nike Run Utility, una collezione di capi e scarpe che permettono ai runner di affrontare gli elementi atmosferici avversi rispettando tutte le necessità di chi corre d’inverno: libertà di movimento per una migliore performance, visibilità che garantisce sicurezza e comfort, anche nelle situazioni più impegnative. 

Ai piedi dei runner

La scelta si articola tra quattro nuovi modelli di scarpe, tutte in versione invernale e adatte per le condizioni atmosferiche estreme: Nike Air Zoom Pegasus 35 Shield, Nike Odyssey React Shield, Nike Free Run Shield 2018 e Nike Vapormax Shield. 

Innovazione addosso

La necessaria protezione dal freddo è assicurata dai capi della collezione Nike Run Utility, che dispongono di nuovi dettagli riflettenti, garantiscono un’aumentata resistenza all’acqua e una migliorata traspirabilità, senza rinunciare alla naturale libertà dei movimenti.   

Il potere riflettente è integrato in tutta la collezione, dalle scarpe all’abbigliamento fino, attraverso l’inserimento di dettagli fluorescenti, calati in un total look coordinato da testa a piedi.  

L’utilizzo di una schiuma particolare presente nella suola delle scarpe ha reso possibile una maggior resistenza all’acqua, mantenendo allo stesso tempo un’adeguata traspirabilità dei tessuti e il giusto equilibrio tra freddo e calore.  

AeroShild, membrana traspirante

Tutti i capi apparel presentano poi un’importante innovazione tecnologica: AeroShield, una membrana traspirante e “waterproof” che garantisce un’ottima regolazione del calore e una protezione ideale contro gli agenti atmosferici.  

La collezione Nike Run Utility è disponibile su nike.com e presso selezionati Nike store.   

  

Articoli correlati

Nike(M), la prima collezione dedicata alla maternità

04 Settembre, 2020

Si chiama Nike (M) la prima capsule dedicata alla donne in dolce attesa. Una collezione essenziale di quattro capi: pullover, canotta, reggiseno e leggings, nata per supportare le donne in ogni fase della gravidanza  e oltre.  Nike lancia la prima collezione dedicata alla maternità, una capsule che sostiene le donne in tutte le fasi della […]

In vendita anche in Italia la Nike Air Zoom Alphafly Next%

07 Giugno, 2020

La calzatura, resa famosa dall’ultima impresa di Eliud Kipchoge (maratona in meno di due ore), è arrivata sul mercato italiano nei primi giorni di giugno. Prezzo: 302 euro. Il modello era già stato presentato il 6 febbraio, dopo mesi di accesa discussione sul presunto “vantaggio sleale” della piastra in carbonio, poco prima che il mondo […]

Nike presenta Alphafly NEXT%, una scarpa olimpica

06 Febbraio, 2020

Nella collezione pensata per Tokyo 2020 c’è anche la scarpa ispirata a quella da record con cui Eliud Kipchoge è sceso sotto le 2 ore in maratona Pochi giorni dopo l’annuncio della World Athletics delle nuove norme sulle calzature, il 5 febbraio a New York Nike ha presentato un’intera collezione di calzature – destinata agli […]

Gli infortuni sono inevitabili? No secondo Nike, che ha realizzato per questo la React Infinity Run

02 Febbraio, 2020

Alla Nike hanno deciso di concentrare gli studi sulla riduzione degli infortuni. Dall’azienda hanno dichiarato di considerare questa nuova calzatura come il primo passo verso questo obiettivo.  Tra i segreti del modello: un’intersuola allargata e una suola a forma di dondolo, che permette una transizione più fluida dall’impatto del piede sul terreno allo stacco da […]