Quanto durano le scarpe da running?

Quanto durano le scarpe da running?

13 Dicembre, 2022

Una delle domande più frequenti fra chi corre o ha iniziato a correre da poco è: quanto durano le scarpe da running? La vita delle scarpe da correre, anche le più blasonate è ben lungi dall’essere eterna. La durata delle scarpe da running è un elemento alquanto variabile. Dipende infatti dalle caratteristiche individuali, dal tipo di impatto, dalla distribuzione del carico, dall’usura, eccetera.
Ritengo quindi di poco significato la nozione che le calzature siano sempre da cambiare una volta percorsi 400 km.

Evitare infortuni da stress

Se volete sapere quanto durano le scarpe da running dovete innanzitutto verificare che non risultino storte. Per farlo, mettetele entrambe affiancate su un tavolo e osservatele da dietro. Se si nota una deformazione e l’intersuola è schiacciata (in particolare nella zona mediale) anche di pochi millimetri quelle scarpe vanno rottamate.
Se infatti il tendine d’Achille si trova a lavorare fuori asse subisce sollecitazioni innaturali, con possibili pericolose ripercussioni.
Importante: una compressione limitata al solo bordo laterale posteriore (all’esterno) dell’intersuola rientra invece nella norma e non deve preoccupare.
Capita purtroppo di vedere runner incauti che procedono impattando su calzature ormai spiattellate. O ancora noto autentici iperpronatori correre con modelli del tutto inadatti a fornire loro il sostegno di cui avrebbero bisogno.

Non credo sia azzardato ipotizzare una correlazione con l’uso di scarpe inadeguate fra le diverse cause degli infortuni frequenti fra i podisti.

D’altro canto credo che i corridori di ogni tipo, dai principianti, ai tapascioni più esperti, agli atleti di buon livello, abbiano la possibilità di imparare a scegliere accuratamente le proprie calzature. L’obiettivo è aumentare il loro margine di sicurezza. Nella corsa l’estrema ripetitività dei movimenti si traduce inevitabilmente in un’estrema ripetitività anche delle sollecitazioni meccaniche che agiscono sul fisico a ogni impatto sul terreno. Proprio questo martellamento prolungato e costante, spesso senza varianti, può portare al verificarsi di fenomeni di usura classificabili come infortuni da stress.

Scarpe da running: resistenza e durata

Per capire quanto durano le scarpe da running dobbiamo tenere presente che le scarpe tecniche possono avere resistenza e durata diverse. Di solito quelle da trail, le stabili e spesso anche quelle a massima ammortizzazione posseggono una buona resistenza che, invece, non si può pretendere dalle leggerissime scarpe da gara.

Come per altri prodotti industriali, la durata di ogni calzatura è data dalla sommatoria della resistenza dei suoi diversi componenti (quali la suola o l’intersuola), che quindi dovrebbero sempre essere progettati per una durevolezza omogenea. In particolare il fattore di gran lunga più importante è la durata dell’ammortizzazione, sempre fondamentale per la sicurezza. Per questo motivo le migliori aziende del settore, oltre a sfidarsi costantemente nella ricerca dei compound più avanzati, inseriscono nelle aree più critiche dei modelli anche specifici componenti particolarmente durevoli.

Non è purtroppo possibile determinare con certezza la durata utile di un’intersuola. Interagiscono tra loro molte varianti sia soggettive (la massa del runner, le sue caratteristiche biomeccaniche, la congruità delle scarpe usate, le superfici su cui corre, la possibilità che si verifichino o meno variazioni eccetera) che oggettive (gli ingredienti e le specifiche di produzione del materiale, la combinazione con diverse suole o con eventuali inserti o supporti integrati, la frequenza, la temperatura di esercizio eccetera).

Alla luce di ciò, quanto durano le scarpe da running in relazione alle diverse possibili combinazioni delle tante variabili? Le modifiche nella durata delle scarpe da running possono essere sorprendenti sia in positivo (consentendone quindi un utilizzo più prolungato) sia in negativo. Può capitare che anche un modello costoso possa cedere dopo pochi chilometri, soprattutto se non è adatto a un certo podista o se viene impiegato in modo improprio.

Indietro
Pagina 1 di 3
Avanti
Allenamento News Equipment Salute Correre