fbpx
Getty Images

Pechino2015: Bett, un keniano oro nei 400 ostacoli

Il Kenya ha vinto la prima storica medaglia d’oro mondiale sui 400 ostacoli con Nicholas Bett che ha fatto registrare la migliore prestazione mondiale dell’anno con un eccellente 47”79.
Era addirittura dai Mondiali di Mosca che non si registravano tempi al di sotto dei 48 secondi in una specialità che sembrava vivere un periodo di stallo.
Bett si era rivelato vincendo il titolo keniano a Nairobi a inizio agosto in 48”29.

Denis Kudryavtsev ha conquistato la medaglia d’argento per la Russia in 48”05 (record nazionale) superando Jeffrey Gibson delle Bahamas (48”17). Da sottolineare anche il quinto posto dell’altro keniano Boniface Tumuti.

Bett si allena in Finlandia con il tecnico finlandese Hanno Kozy ed è gestito dal manager Haarkonen che così commenta il successo: “Il progetto è partito l’anno scorso. E’ davvero incredibile. Pensavamo al massimo di raggiungere la semifinale. L’anno prossimo l’obiettivo è portare tre keniani in finale a Rio”.

Articoli Correlati

Yomif Kejelcha
Quarta giornata dei Mondiali Indoor di Birmingham: Bis di Kejelcha e Nyonsaba 
Seconda giornata Mondiali Indoor di Birmingham: Bouih in finale sui 3000 metri 
Genzebe Dibaba
Mondiali Indoor: quarto oro per Dibaba, Trost vince il bronzo 
Successi azzurri: trent’anni fa, ai Mondiali di Roma, l’oro di Francesco Panetta sui 3.000 siepi
Filippo Tortu
Londra 2017: dalla finale dei 1500 donne alla qualificazione di Tortu, le emozioni della quarta giornata
Londra 2017: il programma della quinta giornata