fbpx
Foto Giancarlo Colombo

Zona mista – Una domenica qualsiasi

Domenica dalle varie sfaccettature per chi ama il nostro sport. Qualora un nostro lettore fosse un runner attivo, in altre parole uno che non ama poltrire la domenica mattina a letto, e per caso si fosse trovato in Lombardia, avrebbe potuto prendere parte all’ultima prova del “Cross per tutti”. Circuito di gare nell’hinterland milanese, che riesce a convogliare sui prati un numero assai alto di aficionados, di tutti i tipi.

Se invece fosse stato un runner evoluto avrebbe potuto essere tra i partenti della “Festa del Cross”, una sorta di gara d’addio della disciplina che ormai conta sulle dita di una mano la sua stagione. Vogliano fare di conto? Ecco fatto: Levico Terme e Carsolina (novembre), Campaccio, Vallagarina, Cinque Mulini (gennaio) e Gubbio (domenica scorsa). Stare ora a riscrivere certi concetti già espressi proprio su questa rubrica, pare poco piacevole e pleonastico.

E’ stato, invece, piacevole vedere vincere Yemane Crippa davanti a La Rosa e Nasti, con il campione d’Europa di maratona Daniele Meucci (non l’ultimo degli azzurri al via) beccarsi 30” dal giovane leone con la maglia della Polizia. Fatterello non riportato neppure dal sito della nostra federazione…

Ha fatto pure effetto vedere Ilaria Fantinel stracciare Svetlana Reina, prima sconfitta in un cross con il palio un titolo e la rivincita di Marta Zenoni nelle allieve su Nadia Battocletti.

Non siete runner attivi o evoluti, allora vi siete accontentati di seguire i risultati domenicali sui siti internet vi sarete accorti che Fabrizio Donato è atterrato nella sabbia ad Ancona nel salto triplo a 16,71, Niente male per un quasi 40enne che dovrebbe riprovare tra due settimane agli assoluti di Ancona. In quella due giorni si vedranno gare interessanti con i nostri saltatori (Tamberi, Fassinotti, Chesani e Alessia Trost) in grande spolvero, ma attenti cominciano anche i giochi per le prossime elezioni presidenziali di fine anno. Sì, appunto, alla fine del 2016, ma lo sappiamo tutti l’Italia è un paese in perenne campagna elettorale. L’atletica non è da meno.

Articoli Correlati

I migliori italiani contro la “Generazione Z” dell’Africa alla Cinque Mulini
Cesare Maestri
Cross della Vallagarina: Cesare Maestri riporta l’Italia al successo
Hellen Obiri cross di Elgoibar
Obiri vince il cross di Elgoibar per il secondo anno consecutivo
Traguardo Cross del Campaccio
Doppietta etiope al cross del Campaccio
Campaccio Crippa, Battocletti e Dossena
Crippa, Battocletti e Dossena al via del 63° Campaccio
Nadia Battocletti, europei di cross oro
Europei di cross: oro di Nadia Battocletti, Italia terza nel medagliere