Mattevi e Mattuzzi protagoniste ad Oderzo, Dini vince tra gli uomini

Mattevi e Mattuzzi protagoniste ad Oderzo, Dini vince tra gli uomini

01 Maggio, 2019
Foto Giancarlo Colombo

Le due mezzofondiste trentine Angela Mattevi e Isabel Mattuzzi sono state grandi protagoniste in chiave italiana nella tradizionale corsa su strada del 1 maggio di Oderzo, città archeologica. Lorenzo Dini ha vinto la gara maschile.

Trofeo Opitergium under 20

La terza edizione del Trofeo Opitergium (nome latino di Oderzo), European Road Race Under 20, ha visto la partecipazione di atleti juniores provenienti da 15 paesi europei.

La diciottenne trentina Angela Mattevi (atleta azzurra agli ultimi Mondiali di corsa campestre nella gara juniores) si è classificata ottima seconda in 16’47” a due soli secondi dalla vincitrice britannica Jessica Mitchell. Mattevi è partita cauta ma ha recuperato metri su metri sulla britannica fino a sfiorare la vittoria finale. La campionessa europea under 20 Nadia Battocletti, vincitrice delle prime due edizioni del Trofeo Opitergium, ha corso una gara all’inseguimento fino all’inizio dell’ultimo dei 5 km ma ha deciso di fermarsi per una lieve storta alla caviglia sinistra. Il quarto posto di Ludovica Cavalli e il quinto di Elisa Ducoli hanno permesso all’Italia di conquistare il successo nella classifica a squadre femminile.

Il successo in campo maschile è andato allo svedese Emil Magnell Millan De La Oliva in 31’03” davanti ai francesi Pierre Bordeau (31’13”) e a Martin Desmidt (31’33”). Il primo degli italiani è stato Francesco Guerra, quinto in 31’52” davanti ad Alain Cavagna (ottavo in 31’58”) e a Davide Rossi (decimo in 32’04”).

Oderzo Città Archeologica

La bielorussa Volha Mazouronak (campionessa europea di maratona a Berlino 2018) ha vinto come da pronostico la Corsa Internazionale Città Archeologica in 16’07” succedendo alle romene Pisca e Birca, vincitrici nel 2017 e nel 2018. Mazouronak ha preceduto di 3 secondi un’ottima Isabel Mattuzzi e di sei secondi la romena Roxana Birca. La maratoneta Giovanna Epis si è classificata quinta in 16’17”.

“Ci ho creduto, ma posso fare meglio. Sono arrivata tardi all’atletica e queste gare mi servono per fare esperienza. Dopo due inverni con problemi fisici, mi sono allenata bene negli ultimi due mesi e ora inizio a raccogliere i frutti”, ha dichiarato Isabel Mattuzzi.

Il livornese Lorenzo Dini ha vinto la gara maschile migliorando di due posizioni il piazzamento dell’anno scorso. L’atleta allenato da Stefano Baldini ha preceduto Marco Najibe Salami, vincitore nel 2017. Dini ha cambiato ritmo alla fine del penultimo giro involandosi verso il traguardo di Piazza Grande in 28’56” con sei secondi di vantaggio su Salami. Lo svedese Mostapha Mohamed si è classificato al terzo posto in 29’55”.

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]