fbpx

Madrid: Folorunso vince i 400 m in 52”97, Dibaba niente record

25 Febbraio, 2017
Ayomide Folorunso (Foto: Giancarlo Colombo)

Ayomide Folorunso ha colto una prestigiosa vittoria in campo internazionale sui 400 metri in 52”97 battendo nettamente la slovacca Iveta Putalova (53”78) al Meeting Indoor di Madrid. L’atleta allenata dal tecnico emiliano Maurizio Pratizzoli ha demolito di 19 centesimi di secondo il record personale indoor di 53”16 stabilito nel 2016. Folorunso, campionessa italiana sui 400 metri indoor a Ancona e quarta classificata sui 400 ostacoli agli Europei di Amsterdam 2016, ha migliorato anche il record personale all’aperto stabilito sempre nel 2016 con 52”99. Con questa prestazione la finalista olimpica e primatista italiana della staffetta 4×400 è salita al quinto posto delle liste italiane indoor all-time.

Genzebe Dibaba non è riuscita a battere il primato del mondo dei 1000 metri indoor detenuto da Maria Mutola con 2’30”94 dal Febbraio 1999. Dibaba ha fermato il cronometro in 2’33”06 (dopo un passaggio agli 800 metri in 2’00”62) stabilendo il record etiope e l’ottava migliore prestazione di tutti i tempi. La connazionale Gudaf Tsegay si è piazzata seconda in 2’38”05 (record personale).

Adam Kszczot ha effettuato l’ultimo test prima degli Europei Indoor di Belgrado aggiudicandosi gli 800 metri in 1’46”38 davanti al marocchino Mostafa Smaili (1’47”13) e al danese Andreas Bube (1’47”30). L’algerino Adberrahmane Anou si è imposto sui 1500 metri in 3’42”69. Successo marocchino sugli 800 metri per Rebebe Arafi in 4’14”15.

Buon terzo posto dell’ostacolista italiano Ivan Mach Di Palmstein, che ha fatto segnare il tempo di 7”89 (a quattro centesimi dal personale stagionale stabilito a Mondeville in Francia) nella scia del vice campione olimpico dei 110 ostacoli Orlando Ortega, che con 7”51 ha mancato di tre centesimi di secondo il record spagnolo stabilito in questa stagione. Il grenadino Bralon Taplin ha stabilito il record personale sui 400 metri con un eccellente 45”19 precedendo il vice campione olimpico di Londra 2012 Luguelin Santos, a sua volta sotto i 46 secondi con 45”80. La campionessa olimpica e europea del salto in alto Ruth Beitia ha migliorato il suo record stagionale con 1.98m. Tra gli altri risultati di spicco sono da ricordare anche il 6”60 di Yunier Perez sui 60 metri, il buon 17.10m di Alexis Copello nel triplo e il 20.85m del congolese Frank Elemba nel getto del peso.

Articoli correlati

La Lombardia batte il Lazio ai Campionati Italiani cadetti di Parma

04 Ottobre, 2021

Il Campo Sportivo Lauro Grossi di Parma ha ospitato una bella edizione dei Campionati Italiani cadetti, manifestazione che in passato lanciò i campioni olimpici Filippo Tortu, Massimo Stano e Antonella Palmisano.  La Lombardia ha conquistato la vittoria nella classifica finale a squadre con 581,5 punti precedendo di 4 punti e mezzo il Lazio (577 punti). […]

Gli ori azzurri da Mattarella e Draghi

24 Settembre, 2021

Nei giardini del Quirinale la cerimonia della riconsegna della bandiera ha riunito per la prima volta le 109 medaglie complessive dello sport italiano, tra Giochi olimpici (40 medaglie) e paralimpici (69). Al Presidente della Repubblica è stato donato il testimone della staffetta 4×100. Spostamento a palazzo Chigi su cinque bus scoperti, tra gli applausi. L’atletica […]

Kipyegon batte Hassan nella finale della Diamond League di Zurigo

14 Settembre, 2021

Il Weltklasse di Zurigo ha incoronato i 32 vincitori della Wanda Diamond League 2021 durante la cerimonia di premiazione dei Diamond Trophies.  Faith Kipyegon ha battuto Sifan Hassan in un fantastico testa a testa sui 1500 metri femminili tra campionesse olimpiche sul rettilineo finale. Kipyegon si è imposta per 22 centesimi di secondo in 3’58”23 […]

Padova, Palmisano e Stano d’oro sui 2000

07 Settembre, 2021

Massimo Stano e Antonella Palmisano hanno festeggiato i loro titoli olimpici sui 20 km vincendo le gare sui 2000 metri che hanno aperto il meeting. Stano ha tagliato il traguardo in prima posizione in 7’51”98 davanti al giovane Aldo Andrei (7’52”14) e ad Emiliano Brigante (7’52”25).  La campionessa olimpica Antonella Palmisano si è imposta nella […]