fbpx

Londra 2017: Almaz Ayana vince i 10.000

Foto Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo

Almaz Ayana ha conquistato lo scettro dei 10000 metri femminili in 30’16”32 (miglior tempo mondiale dell’anno) bissando il successo dell’anno scorso alle Olimpiadi di Rio quando realizzò un fantastico record del mondo con 29’17”45. La piccola fuoriclasse etiope ha corso gli ultimi 3000 metri in 8’41” e ha coperto la seconda metà gara in un eccellente 14’25” dopo un avvio molto lento. Ayana ha preso la testa della gara dopo tre chilometri e mezzo passando ai 5000 metri in 15’51”. Ayana ha vinto con 300 metri di vantaggio sulla cinque volte campionessa mondiale Tirunesh Dibaba, che si è aggiudicata il testa a testa per il secondo posto in 31’02”69 precedendo la ventunenne keniana Agnes Tirop (31’03”50).

Justin Gatlin ha vinto a sorpresa l’attesissima finale dei 100 metri maschili in 9”92 davanti al ventiduenne campione NCAA Christian Coleman (9”94) e al grande Usain Bolt, che ha concluso la sua straordinaria carriera con la medaglia di bronzo in 9”95 dopo aver vinto 11 ori e due argenti nelle precedenti partecipazioni ai Mondiali. Bolt correrà ancora la staffetta 4×100 Sabato prossimo.

Davide Re si è qualificato brillantemente per la semifinale dei 400 metri grazie al secondo posto in 45”71 alle spalle del campione olimpico e primatista mondiale Wayde Van Niekerk, che ha corso in 45”27 con il minimo sforzo. Isaac Makwala ha corso il miglior tempo delle batterie con 44”55.

Faith Kipyegon ha realizzato il miglior tempo delle due semifinali dei 1500 metri con 4’03”54 precedendo di poco Laura Muir (4’03”64) e la campionessa olimpica degli 800 metri Caster Semenya (4’03”80). Genzebe Dibaba ha rischiato molto finendo sesta in 4’05”33 ma ha passato il turno con i tempi di ripescaggio. Sifan Hassan si è aggiudicata la seconda semifinale in 4’03”77 davanti alla svedese Meraf Bahta (4’04”04).

L’olandese Thijmen Kupers ha fatto registrare il miglior tempo delle batterie degli 800 metri con 1’45”43. Il favorito Nijel Amos ha vinto una delle batterie più competitive in 1’47”10 davanti a Pierre Ambroise Bosse (1’47”25) e al polacco Adam Kscczot (1’47”36).

Articoli Correlati

Yomif Kejelcha
Quarta giornata dei Mondiali Indoor di Birmingham: Bis di Kejelcha e Nyonsaba 
Seconda giornata Mondiali Indoor di Birmingham: Bouih in finale sui 3000 metri 
Genzebe Dibaba
Mondiali Indoor: quarto oro per Dibaba, Trost vince il bronzo 
Successi azzurri: trent’anni fa, ai Mondiali di Roma, l’oro di Francesco Panetta sui 3.000 siepi
Palmisano: “Una medaglia per ridare fiducia all’atletica azzurra”
Londra 2017: Caster Semenya vince il terzo titolo iridato sugli 800 metri