Mezza di Praga: Eyob Faniel stabilisce il terzo record personale

Mezza di Praga: Joan Melly sfiora il primato, bene gli azzurri Faniel e Bertone

Eyob Faniel (Foto: Giancarlo Colombo)
Di: Diego Sampaolo

La keniana Joan Melly ha trionfato nella gara femminile della Sportisimo Half
Marathon di Praga correndo in un eccellente 1h05’04”. La ventisettenne keniana è
transitata ai 5 km in 14’51”, ai 10 km in 30’14” e ai 15 km in 45’54”. Nel finale ha
finito per pagare lo sforzo calando ma ha chiuso la gara stabilendo la quarta migliore
prestazione di sempre. Melly vantava un personale di 1h05’37” nella velocissima
mezza maratona di Ras Al Khaimah dello scorso Febbraio, dove si classificò al
quarto posto.

I primi 5 km sono stati molto veloci, ma non ho mai guardato l’orologio. Ho solo
seguito le pacemaker. Ho sentito venire meno le mie forze nella parte finale della
gara ma la prestazione è stata sufficiente per battere il record personale. Sono
incredibilmente felice di esserci riuscita a Praga e desidero ringraziare tutti coloro
che mi hanno aiutato a raggiungere questo risultato”, ha dichiarato Melly dopo la
gara.

La connazionale Caroline Chepkoech Kipkirui si è classificata seconda in 1h06’09”
precedendo l’etiope Workenesh Degefa, vincitrice nel 2015 e terza quest’anno in
1h08’10”. La quarantacinquenne dottoressa in medicina valdostana Catherine
Bertone ha tagliato il traguardo in decima posizione in 1h13’51”, secondo miglior
tempo della sua carriera dopo il personale di 1h13’37” stabilito a Lugano nel 2016.

LA GARA MASCHILE

Livello eccellente anche nella gara maschile dove il keniano Benard Kimeli ha
lanciato l’attacco decisivo nell’ultimo chilometro involandosi verso il successo in
59’47” nella sua seconda gara sulla distanza dopo l’ottavo posto a Ras Al Khaimah in
1h00’16”.
Ho vinto la 10 km del Birell Prague Grand Prix l’anno scorso in 27’10” e ora la
mezza maratona. Le condizioni erano perfette per correre e sono davvero contento
del successo”, ha dichiarato al traguardo Kimeli.

Geoffery Yegon ha tagliato il traguardo in 59’56” precedendo di due secondi Peter
Kwemoi. Ottima gara dell’azzurro Eyob Faniel, che ha stabilito il terzo record
personale nel giro di un mese classificandosi decimo alle spalle di nove keniani in
1h02’27”. L’atleta di origini eritree aveva corso in 1h02’49” a Parigi il 4 Marzo e in
1h02’37” ai Mondiali di mezza maratona di Valencia. Stefano La Rosa si è
classificato dodicesimo in 1h02’57”, quarto tempo della sua carriera. In questa
stagione il grossetano ha corso la maratona in 2h11’08” il 25 Febbraio a Siviglia.

Articoli Correlati

Sifan Hassan
Mezza maratona di Copenaghen: Hassan batte il record europeo
Lago Maggiore Half Marathon da record: vince Kipchumba in 59’06”
Berlino: sventato attacco terroristico alla mezza maratona
Kebede e Kibitok, vittoria con primato personale alla Stramilano Half Marathon
Mondiali mezza maratona: a Valencia tris di Kamworor e record del mondo “women-only” di Gudeta
Stramilano: ecco i favoriti, l’Italia punta sugli azzurri della corsa in montagna