fbpx

Indoor: 800, Marta Zenoni a un passo dal record allieve

Indoor: 800, Marta Zenoni a un passo dal record allieve

26 Gennaio, 2015

Grande prova della giovane mezzofondista bergamasca Marta Zenoni che in una gara extra sulla pista indoor di Padova inserita nel contesto dei Campionati Italiani di Prove Multiple ha corso in 2’09”23 mancando di poco più di un secondo il record italiano allieve degli 800 metri al coperto detenuto da Fabia Trabaldo (2’08”16 nel 1989).
L’allieva di Saro Naso è passata ai 400 metri in 64 secondi, ai 600 metri in 1’37”3 prima di piazzare un ultimo 200 in 31 secondi pagando l’avvio lento. Con una gara più tirata potrà sicuramente migliorare il record di categoria dopo aver stabilito quello dei 1500 metri.
Marta, vincitrice quest’anno nella gara giovanile del Campaccio, disputerà i 1.000 metri ai Campionati Italiani allievi di Ancona del 14-15 febbraio.

I campionati nazionali di prove multiple hanno visto i successi di Simone Cairoli e di Laura Oberto nell’eptathlon seniores. Cairoli della Lecco Colombo Costruzioni ha vinto il suo secondo titolo tricolore con 5.683 punti, mentre Oberti della Bracco Atletica si è aggiudicata il titolo nazionale assoluto femminile con 4.176 punti battendo la triplista-lunghista Dariya Derkach (4032 punti). Simone Fassina del Team A Lombardia ha vinto il titolo juniores migliorando di 185 punti il suo record nazionale di categoria dell’epathlon stabilito lo scorso 11 gennaio con 5484 punti. La compagna di club Giulia Sportoletti ha conquistato il titolo juniores femminile con 3888 punti.

Salto in alto: Fassinotti e Trost brillano a Hustopece

A Hustopece gli azzurri hanno centrato una fantastica doppietta nel prestigioso meeting del Moravian High Jump Tour con Marco Fassinotti e Alessia Trost, entrambi capaci di realizzare la migliore prestazione mondiale dell’anno rispettivamente con 2.34 (record italiano eguagliato) e 1.96. Il sontuoso bilancio italiano è stato completato anche dal terzo posto di Silvano Chesani che è tornato a volare a 2.30.

Fassinotti ha confermato il suo eccellente stato di forma migliorando di due centimetri il 2.32 con il quale si era issato in cima alle graduatorie mondiali stagionali a Birmingham lo scorso 11 gennaio. Il 25enne torinese di stanza a Birmingham ha superato 2.22 e 2.25 al primo tentativo prima di centrare 2.28 alla seconda, 2.30 alla terza, 2.32 alla seconda e 2.34 alla seconda. L’allievo di Fuzz Ahmed ha eguagliato il 2.34 ottenuto ai Campionati Italiani di Ancona dello scorso febbraio. Successivamente ha tentato tre prove a 2.36 senza successo ma potrebbe avere nelle gambe misure ancora più importanti in futuro.

Alessia Trost ha aperto nel migliore dei modi la stagione indoor pareggiando la misura realizzata dalla sua rivale giovanile Mariya Kuchina. Trost supera nella graduatoria mondiale di un centimetro la campionessa mondiale di Mosca Svetlana Shkolina, che ha dovuto rinunciare all’appuntamento in Repubblica Ceca per un attacco influenzale. La ventunenne friulana allenata da Gianfranco Chessa ha realizzato la quarta migliore prestazione della sua carriera dopo il 2.00 indoor di Trinec, l’1.98 di Tampere all’aperto e l’1.98 di Udine, tutte prestazioni ottenute nel suo magico 2013.

Panoramica Indoor

Nashville: Il giovane mezzofondista Jacobo Lahbi, studente presso l’Universita dell’Alabama ha stabilito il suo secondo miglior tempo sugli 800 metri correndo sulla pista da 300 metri in 1’48”28. In carriera vanta un personale all’aperto di 1’47”52 stabilito nel 2013.

Digione: La vice campionessa mondiale under 18 Erika Furlani ha vinto la gara di salto in alto del meeting Happy Jump con 1.82 con tre errori a 1.85. Sonia Malavisi si è imposta nel salto con l’asta con 4.10.

Lucca: Strepitosa prestazione di Andrea Lemmi che ha superato la misura di 2,26 migliorando di un centimetro il suo personale nel salto in alto che risaliva al 2010.

Ancona: Ayomide Folorunso, campionessa italiana juniores dei 400 ostacoli e dei 200 indoor juniores, ha realizzato la seconda migliore prestazione italiana juniores di sempre sui 200 metri (a pari merito con Virna De Angeli) con il tempo di 24”29, a 11 centesimi di secondo dal record italiano di categoria detenuto da Manuela Salussola. Yassin Bouih ha mancato di tre secondi il record italiano juniores dei 1.000 metri con 2’27”33.

Modena: Ai Campionati regionali open dell’Emilia Romagna Alberto Boretti ha stabilito la migliore prestazione italiana indoor e il record personali sui 60 metri con 6”71.

Rouen: Renaud Lavillenie ha realizzato il primo salto da 6,00 m della stagione al meeting di salto con l’asta di Rouen in Francia. Il primatista del mondo e campione olimpico ha aperto la gara a 5.70 al primo tentativo prima di centrare 5.86 sempre alla prima. Ha successivamente tentato i 6.10 senza successo. Secondo posto per il fratellino Valentin che ha realizzato il record personale con 5.70 prima di mancare 5.78.

Magglingen: Sulla velocissima pista svizzera il vice campione europeo juniores dei 110 ostacoli Lorenzo Perini ha corso la batteria dei 60 ostacoli in 7”93 (mancando di cinque centesimi di secondo il suo record personale indoor) precedendo Hassane Fofana (8”09). Nella finale Fofana si è preso la rivincita battendo Perini di un decimo di secondo con 7”93 finendo secondo alle spalle dello svizzero Brahian Pena. A stupire è stata soprattutto la giovane sprinter svizzera di origini congolesi Mujinga Kambundji (quarta sui 100 e quinta sui 200 agli Europei di Zurigo) che ha fatto registrare il miglior tempo europeo e il secondo al mondo dell’anno con un eccellente 7”18. In campo giovanile Christian Bapou ha fatto registrare la sesta migliore prestazione italiana allievi di sempre sui 60 metri con 6”88.

Ancona: Julaika Nicoletti ha ottenuto il suo record personale nel lancio del peso con 17.97, misura che vale il minimo per gli Europei di Praga dal 6 all’8 Marzo. Veronica Borsi, argento agli Europei Indoor di Goteborg 2013, è tornata alle gare dopo un infortunio che le ha impedito di disputare gare nel 2014 correndo in 8”34 nella batteria dei 60 ostacoli prima di vincere la finale in 8”40.

Pordenone: Martina Millo ha stabilito il record italiano allieve dei 60 ostacoli con un eccellente 8”48 che migliora di quattro centesimi di secondi il precedente record di Silvia Zuin stabilito nel 2009.

Articoli correlati

Europei Indoor: 29 titoli per i master azzurri

04 Marzo, 2022

Dopo la parentesi internazionale di oltre due anni causa Covid-19 i master sono tornati a confrontarsi in una manifestazione internazionale, dal 20 al 27 febbraio a Braga in Portogallo, per la 13° edizione dei Campionati Europei Indoor. L’ultima volta era stato con i Campionari Europei Stadia a Jesolo nel settembre del 2019. La manifestazione è […]

Gaia Sabbatini e Ossama Meslek da record

20 Febbraio, 2022

Gaia Sabbatini e Ossama Meslek hanno realizzato due primati italiani nel mezzofondo al Muller Indoor Grand Prix di Birmingham, quinta tappa del World Indoor Tour Gold. Sabbatini ha polverizzato il record nazionale di Margherita Magnani negli 800 (2’39”94 ad Ancona nel 2014) fermando il cronometro in 2’38”67 davanti alla britannica Jemma Reekie (l’atleta allenata da […]

Marcell Jacobs, tre su tre

18 Febbraio, 2022

Liévin: super Jacobs vince la terza gara stagionale sui 60 metri Al meeting di Liévin, in Francia il campione olimpico dei 100 metri Marcell Jacobs ha vinto la terza gara stagionale sui 60 metri in 6”50 dopo le affermazioni di Berlino (6”51) e Lodz (6”49). Lo sprinter di Desenzano ha battuto di due centesimi di secondo […]

Nadia Battocletti, record italiano nei 3000 indoor

15 Febbraio, 2022

Nadia Battocletti ha migliorato dopo 15 anni il primato italiano dei 3000 metri femminili fermando il cronometro in 8’41”72 nel meeting di Val de Reuil in Francia. La finalista olimpica dei 5000 metri ha tolto oltre tre secondi al precedente record nazionale stabilito da Silvia Weissteiner con 8’44”81 in occasione della medaglia di bronzo agli […]

Salute Allenamento News Equipment Correre