Florence Kiplagat vince a Barcellona per il quarto anno consecutivo, sesta Anna Incerti

Florence Kiplagat (Foto: Giancarlo Colombo)
Di: Diego Sampaolo

Florence Kiplagat si è aggiudicata la mezza maratona eDreams Mitja Marato di Barcellona per il quarto anno consecutivo in 68’15” soltanto due giorni dopo aver perso il record mondiale sulla distanza che la connazionale Peres Jepchirchir le ha strappato correndo in 65’06” a Ras Al Khaimah.

Kiplagat realizzò il record mondiale per due anni consecutivi nella gara catalana nel 2014 e nel 2015 ma quest’anno non inseguiva obiettivi di primato.

In una giornata ventosa kiplagat è transitata ai 5 km in 15’47” con 37 secondi di vantaggio sul gruppo delle inseguitrici Sarah Hall, Kuma Dibaba, Fionnuala McCormack e Jessica Augusto. Dopo aver percorso la frazione tra il 5 e il 10 km in 16’03” Kiplagat ha raggiunto il traguardo dei 10 km in 31’60” con 68 secondi di vantaggio su Dibaba e Hall. Pur rallentando il ritmo Kiplagat ha aumentato il suo vantaggio nei confronti di Dibaba. Kiplagat ha concluso in 1h08’15”, tempo più veloce di un minuto rispetto alla prestazione cronometrica fatta registrare l’anno scorso.

“Avrei voluto correre al di sotto della barriera dell’1h08’ ma c’era molto vento. Sono in piena fase di preparazione in vista della maratona di Londra. Mi piace gareggiare ogni anno a Barcellona. I record sono fatti per essere battuti e mi complimento con Peres Jepchirchir”, ha detto Florence Kiplagat. 

Kuma Dibaba si è classificata seconda in 1h09’49” davanti alla portoghese Jessica Augusto (1h10’36”).

La gara spagnola ha visto anche il buon sesto posto di Anna Incerti in 1h12’12”. La siciliana, campionessa europea di maratona sul percorso di Barcellona nel 2010, è transitata in 16’53” al 5 km, in 33’53” al 10 km, in 51’09” al 15 km e in 1h08’29” al 20 km.

Leonard Langat si è imposto nella gara maschile in 1h00’52 battendo di due secondi Meshak Koech. Joel Kimurer è sceso sotto l’1h01 con 1h00’59” precedendo il due volte campione mondiale e argento olimpico di Londra 2012 Abel Kirui (1h01”30).

Maratona IAAF Gold Label di Honk Kong: Gli etiopi Melaku Belachew e Gulume Tollesa (vincitrice a Francoforte nel 2015) si sono imposti nella maratona di Hong Kong correndo rispettivamente in 2h10’31” (record del percorso migliorato di 56 secondi) e in 2h33’39. Belachew ha preceduto di tre secondi Julius Keter.

Articoli Correlati

Sondre Nordstad Moen
Mezza maratona: in sei sotto l’ora a Lisbona e il ritorno di Moen in Polonia
Secondo successo di Adola e super tempo di Salpeter alla Roma Ostia
Yassine Rachik
Amsolom vince la mezza maratona di Napoli, Rachik é quarto
Giulietta&Romeo Half Marathon 2019: presentata la t-shirt ufficiale
Roza Dereje vince la mezza maratona di Barcellona in 1:06’01”
Mezza di Ras Al Khaimah: record europeo dello svizzero Wanders