Dallavalle argento, Fantini bronzo

Dallavalle argento, Fantini bronzo

17 Agosto, 2022
Foto Francesca Grana

L’Italia aggiunge al medagliere l’argento di Andrea Dallavalle nel salto triplo e il bronzo di Sara Fantini nel lancio del martello.

Mercoledì 17 agosto è la sera magica in cui in casa Italia le medaglie di legno di Eugene diventano un argento e un bronzo agli Europei. Andrea Dallavalle, quarto ai Mondiali nel salto triplo, illumina d’azzurro la serata bavarese con il secondo posto ottenuto grazie a 17,04 m (vento +0,4) dietro l’inarrivabile portoghese Pedro Pichardo (17,50 m/-1,1).

Dallavalle: “La ciliegina sulla torta di un grande 2022”

«Onorato dal fatto di essere accostato al mito Fabrizio Donato, contento perché sono arrivato qua e torno a casa con quello che volevo, con un piccol rammarico per dei nulli davvero lunghi – ha dichiarato il saltatore piacentino delle Fiamme Gialle allenato da Ennio Buttò -. Il 2022 resterà nella mia vita come l’anno del salto di qualità. All’inizio ho fatto fatica a prendere le misure di questa pedana, ma dopo il secondo salto tutto è girato nel verso giusto. Per fortuna ho superato il francese al quinto salto, così ho potuto “spendere” in serenità l’ultimo salto. Questo argento è la ciliegina sulla torta di un anno davvero positivo. Quando cominci a prendere medaglie “assolute” nella testa cambia tutto. Ho messo dentro i salti tutta la rabbia per il quarto posto di Eugene.»

Bravo anche Tobia Bocchi, quarto con 16,79 (vento +0,8): «Ho combattuto tanto, porca vacca, si vedeva che qualcosa di più poteva esserci, e mi riferisco al nullo millimetrico; ho avuto un problema nell’uscita dal jump (terzo salto). Ci tenevo per i tanti che mi hanno seguito, a partire dal Centro Sportivo Carabinieri, una grande famiglia che ci permette di fare sport al massimo livello. Sono contentissimo per Andrea (Dallavalle, ndr).»

Sotto le aspettative la prova di Emmanuel Ihemeje, terzo degli azzurri in finale del triplo, che chiude al nono posto con 16,55 (-0,8).

Fantini: “Potevo fare meglio”

L’altra medaglia di legno da trasformare in metallo era quella di Sara Fantini, che ha faticato a trovare l’assetto e non è riuscita a esprimere la potenza manifestata in qualificazione. Oltre ai due nulli, le è addirittura scappato il martello dalle mani a metà del caricamento del quinto lancio. Alla fine arriva il bronzo per la fidentina figlia d’arte, allenata da Marinella Vaccari nel Centro sportivo Carabinieri.  

«Non ho dato il meglio, purtroppo succede. Analizzaremo a freddo questa gara per capire cosa non sia andato per il verso giusto. Sono contenta della stagione, non di stasera, in cui potevo e volevo fare di meglio, ma le altre sono state più brave.

Se all’inizio della stagione mi avessero detto che avrei conquistato il bronzo agli Europei ci avrei messo la firma, poi, per come è andata la stagione, stasera potevo fare di più».

Indietro
Pagina 1 di 2
Avanti

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]