fbpx
Foto Giancarlo Colombo

Corse di San Silvestro: il meglio da tutto il mondo

In Italia la corsa di San Silvestro più conosciuta e prestigiosa è la BOclassic, la tradizionale kermesse che si disputa nel centro di Bolzano e che quest’anno ha spento 40 candeline.
Dopo un’avvincente volata finale, a firmare il successo 2014 sui 10 km è stato l’etiope Muktar Edris che si è imposto sul connazionale e tre volte vincitore della classica su strada, Imane Merga.
Alla prova diversi fra i migliori azzurri del momento, a partire dal campione europeo di maratona Daniele Meucci (ottavo) che arriva spalla a spalla con Stefano La Rosa (sesto) e Ahmed El Mazoury (sesto).
Tra le donne, sui 5 chilometri, vince Janet Kisa davanti all’altra keniana Peres Jepchirchir.
La migliore azzurra è Margherita Magnani quarta dopo una gara da protagonista, mentre sono sesta e settima Federica Del Buono (Forestale) e la beniamina di casa Silvia Weissteiner.

Oltre alla Boclassic di Bolzano sono andate in scena numerose corse di San Silvestro in ogni angolo del mondo. Passiamo in rassegna le più importanti corse di fine anno.

Corrida di Houilles (Parigi): Il poco conosciuto Victor Chumo ha vinto a sorpresa la Corrida di Houilles alle porte di Parigi di 10 km in 28’04” battendo di un secondo la medaglia d’argento dei Mondiali Juniores sui 5.000 m di Barcellona 2012 Abrar Osman grazie ad un allungo negli ultimi 100 metri. Il 37enne Mark Kiptoo, vincitore dell’ultima maratona di Francoforte, ha completato il podio in 28’34” precedendo con lo stesso tempo l’etiope Hailemariam Amare. Quinto posto per il vincitore dell’ultima edizione Cornelius Kangogo (28’36”).
Peris Jepchirchir ha vinto la 10 km femminile in 31’34” mancando di cinque secondi il record del percorso detenuto da Margaret Wangari Muriuki. L’etiope Wabanesh Tewebech ha debuttato sul suolo europeo con un buon terzo posto in 32’20”.

Madrid – San Silvestre Vallecana: Mike Kigen ha vinto la classica di 10 km in 27’51” sul percorso che parte dall’area dove è situato il mitico Santiago Bernabeu, tempio del Real Madrid, per arrivare nei pressi dello Stadio del Rayo Vallecano, altro club calcistico della capitale. Secondo posto per lo spagnolo Jesus Espana in 28’29” davanti al connazionale Antonio Abadia (28’45”). Lontano dai primi il campione europeo dei 1500 metri Mahiedine Mekhissi con il tempo di 28’59”. La campionessa europea di cross Gemma Steel si è aggiudicata la gara femminile in 31’52” precedendo la marocchina Malika Asassah (32’18”), la campionessa europea Christelle Daunay (32’24”) e la polacca Iwona Lewandowska (32’25”).

Sao Silvestre di Sao Paulo: Successi etiopi nella 90ma edizione della popolare Corrida di San Paolo del Brasile. Dawid Admassu ha trionfato nella gara maschile di 15 km in 45’04” precedendo di un secondo Stanley Koech. Terzo posto per il tanzaniano Fabiano Naasi che con 45’10” ha preceduto il favorito keniano Mark Korir (45’19”) e il brasiliano Giovanni Dos Santos (45’22”). Nella gara femminile si è imposta Wude Ayalew in 50’43” con tre secondi di vantaggio sulla sesta classificata dei Mondiali di Mezza Maratona Netsanet Gudeta (50’46”) e la grande favorita Prisca Jeptoo (51’29”).

Luanda: Nella 50ma edizione della gara della capitale dell’Angola hanno conquistato il successo Stephen Kibet nella gara maschile in 28’34” davanti a Matthew Kisorio e a Titus Mbishei e Josephine Chepkoech in 32’10” davanti a Stacy Jepkemoi e Irene Cheptai.

Peuerbach: Nella Silvesterlauf austriaca Victor Chumo ha collezionato il suo secondo successo consecutivo dopo quello ottenuto alla Corrida francese di Houilles ma ha dovuto condividere la gara ex-equo con il tedesco Richard Ringer con il tempo di 19’04”. Più staccato in terza posizione il promettente keniano Cornelius Kangogo in 19’23” con tre secondi di vantaggio sull’eritreo Yonas Habtemariam. La keniana Shelia Chepngetich si è aggiudicata la prova femminile di 5.1 km in 15’43” stabilendo il record del percorso. Cinque secondi più dietro Betsy Saina (15’48”) e Perine Nengampi (16’23”). Quarto posto per la campionessa europea under 23 Amelia Terzic in 16’36” davanti alla specialista della corsa in montagna Andrea Mayr (16’43”).

Trier: L’ugandese Moses Kipsiro ha conquistato il quinto successo nella popolare corsa tedesca, denominata la Sao Paulo di Germania, in 23’05” con due secondi di vantaggio su Hailemariam Amare. Seguono in classifica Homyu Tesfaye e il forte specialista della pista e della maratona Arne Gabius (2h09’32” alla Maratona di Francoforte) che hanno fatto registrare lo stesso tempo di 23’17”. L’eritrea Nazaret Weldu ha vinto la 5 km femminile in 16’02” davanti Yemenu Tewabech (16’04”) e Weynshet Weldsadik (16’06”). La migliore tedesca è stata la specialista dei 1500 metri Corinna Harrer, quinta al traguardo in 16’09”.

Articoli Correlati

Giro Podistico di Castelbuono: Tadesse all'arrivo
Castelbuono: vince l’etiope Worku Tadesse, settimo Meucci
Jacob Kiplimo
Spettacolare Jacob Kiplimo a Madrid: corre i 10km più veloci di sempre
Corse di San Silvestro da tutto il mondo: Cherono batte Reh a Peuerbach
James Kibet vince la Media Blenio di Dongio nel giorno di Pasquetta
James Kibet vince la Media Blenio di Dongio nel giorno di Pasquetta
Cross e gare su strada internazionali: i risultati di corsa del fine settimana
Foto Giancarlo Colombo
Zona mista – La Classica Cinque Mulini (one lap more)