Corsa dei Santi, in 1500 a Roma per solidarietà

Corsa dei Santi, in 1500 a Roma per solidarietà

01 Novembre, 2021

Dopo l’edizione virtuale del 2020, oltre 1500 runner hanno partecipato a Roma alla 13^ edizione della “Corsa dei Santi sponsored by Melinda”, la corsa di 10 chilometri promossa da Missioni Don Bosco.

E’ stata una bella festa di sport e solidarietà, con i partecipanti che hanno corso sotto la pioggia attraverso alcune tra le vie e le piazze più celebri e belle della Capitale, contribuendo con il loro gesto a sostenere il progetto solidale di questa edizione.

La corsa, infatti, si propone ogni anno di dare maggiore visibilità ad importanti progetti benefici realizzati da Missioni Don Bosco nel mondo. Per questo, è stata attivata una campagna di raccolta fondi attraverso un numero solidale, 45586, e diversi testimonial, tra i quali le due atlete olimpiche e paralimpiche Fiona May e Oxana Corso, e il cantante Moreno, sono stati ospiti dello speciale di Mattino Cinque dedicato alla corsa, che è andato in onda su Canale 5 durante la gara.

Il progetto solidale che è stato supportato quest’anno, si intitola “Ridiamogli la loro infanzia” e mira a combattere e prevenire lo sfruttamento minorile in Colombia attraverso lo sviluppo di un piano globale teso a prevenire ogni forma di sfruttamento, proponendo un progetto di vita alternativo per famiglie, bambini e ragazzi di strada. 

Per ciò che concerne la gara, in campo femminile non poteva esserci vittoria più simbolica. Prima sul traguardo è arrivata Sara Carnicelli (35:39), portacolori dell’Athletica Vaticana che era presente con un nutrito gruppo di runner. “Sono felice di aver vinto questa gara così importante a livello solidale – ha detto Carnicelli – e soprattutto sono orgogliosa di averla vinta per la mia società sportiva. Questa è una gara dal fascino unico e correre dentro il centro storico pensando di poter aiutare con il mio gesto chi soffre l’ha resa ancor più bella”.

In campo maschile, invece, successo per l’atleta trevigiano della Trevisateltica Stefano Ghenda, che in 32:25 ha tagliato per primo il traguardo di fronte Piazza San Pietro. “In una gara così importante – ha detto Ghenda – non conta vincere, ma esserci. Sono contento che con la mia partecipazione ho contribuito ad aiutare il progetto solidale e questo vale più di una vittoria”.

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]