fbpx

Tornare a correre dopo una distorsione alla caviglia

Tornare a correre dopo una distorsione alla caviglia

Come tornare a correre dopo una distorsione alla caviglia? La ripresa dipende dalla tipologia e quindi dalla gravità della distorsione. Ecco un criterio guida su come restituire alla caviglia la stabilità e la funzionalità necessarie a correre bene senza più rischi.

  1. Gli esami
  2. Tipologie di distorsione alla caviglia
  3. Come riattivare i circuiti propriocettivi
  4. Ridare tono alla muscolatura
  5. Vocabolario

La corsa prevede un impegno notevole dell’articolazione tibio-tarsica (caviglia) e i terreni sconnessi o irregolari possono mettere a dura prova la sua efficienza. Luca De Ponti (chirurgo ortopedico, collaboratore di Correre) spiega che la distorsione classica avviene “in varo”, cioè con il piede che ruota all’indentro stressando il compartimento capsulare della caviglia. In situazioni più gravi sono anche i malleoli a venire sollecitati con forze che possono provocarne anche la rottura.

infortunio caviglia

Tornare a correre dopo una distorsione alla caviglia: gli esami

Gli esami che ci aiutano a inquadrare tipo e gravità della distorsione sono:

  • le radiografie classiche, per valutare l’integrità ossea e anatomica,
  • la ecotomografia, per valutare l’integrità anatomica della capsula articolare,
  • la risonanza magnetica (RM) per visualizzare eventuali sofferenze cartilaginee e lesioni legamentose,
  • la TAC per avere una corretta visione anatomica di eventuali fratture di piccola entità o comunque mal apprezzabili con le classiche radiografie.
Indietro
Pagina 1 di 4
Avanti
News Allenamento Equipment Salute Correre