Coppa Europa di marcia, Palmisano vince la 20 km

Coppa Europa di marcia, Palmisano vince la 20 km

17 Maggio, 2021
Foto: Giancarlo Colombo

Antonella Palmisano ha conquistato la medaglia d’oro sui 20 km alla Coppa Europa di marcia di Podebrady in Repubblica Ceca con l’ottimo tempo di 1h27’42” (suo miglior crono dal giorno del bronzo europeo a Berlino 2018) a poco più di due mesi dalle Olimpiadi di Tokyo 2021. 

La marciatrice pugliese ha staccato le rivali spagnole Maria Perez (1h28’03”), Laura Garcia Caro (1h28’07”) e Raquel Gonzales (1h28’37”) con un allungo decisivo al 18 km. La milanese Valentina Trapletti si è classificata al decimo posto in 1h30’05” sfiorando il record personale di otto secondi. Nicole Colombi ha completato la gara al dodicesimo posto in 1h32’40”. L’Italia ha vinto il bronzo a squadre. 

Antonella Palmisano: “E’ andata bene anche oggi a Podebrady. Avevo in mente questo tipo di gara, ma forse con un risultato diverso. Non me l’aspettavo. E’ un buon passaggio per Tokyo e questa vittoria la voglio dedicare ad Alessandro Talotti, che ci ha lasciato. Mi unisco al cordoglio della famiglia”. 

Il team italiano della 35 km femminile ha vinto la medaglia d’oro a squadre grazie al secondo posto di Eleonora Giorgi, al terzo di Lidia Barcella e all’ottavo di Federica Curiazzi

La greca Antigoni Drisiboti ha vinto l’oro individuale in 2h49’55” davanti a Giorgi (2h51”05) e alla portacolori della Bracco Atletica Lidia Barcella, terza in 2h51”50 (primato personale migliorato di sette minuti). Beatrice Foresti ha tagliato il traguardo in ottava posizione migliorando il record personale con 3h04’04”. L’Italia ha conquistato l’oro a squadre con 13 punti davanti alla Grecia (18 punti) e alla Bielorussia (23 punti). 

Eleonora Giorgi: “Diciamo che non è stata la gara che avevo immaginato. Mi sono fatta prendere dallo sconforto per i due rossi nei primi due chilometri. Ho rallentato nel finale per portare a termine la gara e onorare la maglia azzurra. E’ stato un risultato dolceamaro, perché il rovescio positivo della medaglia è stato l’oro a squadre. Sono contenta perché le ragazze sono state bravissime”  

Nella 50 km maschile Andrea Agrusti ha conquistato il primo podio importante della sua carriera vincendo la medaglia di bronzo con il minimo olimpico di 3h49’52” (personale migliorato di otto minuti). Lo spagnolo Marc Tur ha trionfato in 3h47’40” davanti al finlandese Alexi Ojala (3h50’31”). Agrusti ha preceduto il lettone Ruslans Smolonskis (3h50’31”) e l’altro azzurro Marco De Luca, che ha sfiorato il minimo per Tokyo con 3h50’48”. Michele Antonelli ha completato il bilancio azzurro con il quindicesimo posto in 3h56’18”. 

Andrea Agrusti: “Non ci credo ancora. Erano anni che aspettavamo un tempo inferiore alle 3h55’09”. Non pensavo alla posizione. Pensavo soltanto al tempo”. 

Il lombardo Gabriele Gamba si è classificato al sesto posto nella gara 10 km juniores vinta dallo spagnolo José Luis Hidalgo in 41’35” davanti al connazionale Paul McGrath (41’51”) e al turco Serhat Gungor (50’01”). 

Eliska Martinkova della Repubblica Ceca si è aggiudicata la gara 10 km juniores femminile in 45’55” davanti alla portoghese Adriana Viveiros (47’01”) e alla francese Maele Biré Heslouis (47’05”). Alessia Titone è stata la migliore italiana in decima posizione in 49’34” davanti ad Anna Ferrari (dodicesima in 50’01”) e a Francesca Liviani (quindicesima in 51’42” primato personale).  

Articoli correlati

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]

Mondiali indoor: bronzo di Fabbri nel getto del peso

02 Marzo, 2024

Arriva la prima medaglia per l’Italia ai Campionati mondiali indoor di Glasgow: Leonardo Fabbri nel getto del peso è terzo con 21,96 metri. Magnifica Sveva Gerevini nel pentathlon: quarta col record italiano e il miglior piazzamento mondiale nella storia azzurra delle prove multiple. I crampi frenano Chituru Ali nella finale dei 60 piani (ottavo). Nelle […]