Compressione, un aiuto alla circolazione sanguigna

Compressione, un aiuto alla circolazione sanguigna

Foto: 123rf
Di: A cura della Redazione

Le caratteristiche peculiari delle fibre, gli intrecci, la tensione differenziata dei filati e l’attenta sagomatura anatomica degli indumenti dedicati al running consentono ormai un avvolgimento graduato: l’effetto di compressione è maggiore nella zona circolare che circonda e preme sulle estremità (polsi, braccia per la maglia, caviglia per la calza) e tendenzialmente decrescente verso la zona “core” (busto e bacino).

Una sensazione di sostegno

I feedback sono soggettivi, ma spesso positivi. Un certo effetto di stabilizzazione e sostegno di legamenti, tendini e articolazioni è indubbio, così come lo smorzamento delle vibrazioni, per via del compattamento delle masse muscolari.

Per la calza è inoltre associato un miglioramento propriocettivo, che potrebbe tradursi in maggiore equilibrio. È provato che la compressione graduata favorisca la circolazione sanguigna, in particolare un maggior ritorno venoso con un certo aumento dell’ossigenazione.

Leggi anche gli altri articoli:

Articoli Correlati

Running e ciclismo: la maratona dei professionisti del pedale
Speciale abbigliamento: Maratona Centro Stile Alfa Romeo
Speciale abbigliamento: le collezioni primavera-estate di 21 brand
Ecco la nuova campagna Erreà sport per i capi certificati Oeko-Tex Standard 100
Booster Elite Evo2, la nuova generazione di gambali a compressione
Nike Digital Challenge
10.000 runner che corrono 10.000 metri: ecco la sfida di Nike Digital Challenge
Sarà il Gruppo Oberalp a distribuire in Italia X-Bionic