Castelbuono: vince Lokumet, terzo Neka Crippa

Castelbuono: vince Lokumet, terzo Neka Crippa

27 Luglio, 2021
La corsa più antica d’Europa (95 edizioni) è tornata dopo aver saltato il 2020 per pandemia. Neka Crippa, terzo, è il primo degli italiani.

La 95ª edizione del “Giro podistico di Castelbuono”, la gara di corsa su strada più antica d’Europa, ha portato alla ribalta il keniano Mark Lokumet, classe 1999, p.b. di 13’01” nei 5.000 m, che ha coperto gli 11,340 km di altimetria non facile in 35’17” precedendo sul traguardo il più conosciuto Olivier Irabaruta, burundiano di stanza in Italia con la maglia della Quercia Trentingrana (35’20”), impegnato fino agli ultimi metri dalla strenua resistenza di Neka Crippa (35’25”). «Ho fatto una gran bella gara – il commento a caldo di Crippa – ci ho provato dopo il quinto giro, ho provato a dare una scossa attaccando sulla salita di Mario Levante, ma gli avversari sono rimasti lì e alla fine hanno avuto la meglio. Pubblico stupendo, ma questo me lo avevano detto i miei compagni quando mi hanno parlato del Giro». Quinto e secondo degli italiani è Ahmed Ouhda seguito dal compagno di squadra (Casone Noceto) Ilias Aouani, preceduti entrambi dallo svedese Nilsson, quarto in 35’47”. Il migliore dei siciliani è stato Alessio Terrasi, già campione italiano di maratona, quattordicesimo assoluto in 37’49. 

Passaggio in piazza Margherita
Cadetti in gara nel Trofeo della Province 

Per la seconda volta a Castelbuono la giornata di gara è stata aperta dal Trofeo delle province, riservato ai giovani mezzofondisti della categoria Fidal “Cadetti” (14-15 anni): 33 atleti in rappresentanza di otto delle nove province siciliane. Vittoria per la provincia di Trapani, seguita da Palermo e Messina. Nella categoria Cadette Palermo ha preceduto Ragusa e Messina. A livello individuale sono emersi i fratelli Simone e Federica Borromini, tesserati per la Bike Caltavuturo, vincitori delle rispettive prove.

La classifica:

1. Mark Owon Lomuket (KEN) 35’17 
2. Oliver Irabaruta (U.S. Quercia Trentingrana / BUR) 35’20
3. Nekagenet Crippa (C.S. Esercito) 35’25 
4 David Nilsson (SWE) 35’47 
5. Ahmed Ouhda (ATL. Casone Noceto) 36’01
6. Iliass Aouani (ATL. Casone Noceto) 36’20
7. Italo Quazzola (ATL. Casone Noceto) 36’21 
8. Jorge Blanco (ESP) 36’25
9. Daniele D’Onofrio (Daunia Running) 36’30 
10. Alessandro Giacobazzi (Aeronautica) 36’38

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]