fbpx
Filippo Tortu

Tortu terzo al meeting di Berlino con 6”59

Filippo Tortu (Foto: Giancarlo Colombo)
Di: Diego Sampaolo

Eccellente terzo posto di Filippo Tortu nella finale dei 60 metri del meeting ISTAF Indoor di Berlino in 6”59. Il primatista italiano dei 100 metri ha realizzato il secondo miglior tempo della sua carriera ad un solo centesimo di secondo dal suo recente record italiano under 23 di 6”58 stabilito il 20 Gennaio scorso ad Ancona. Il vice campione europeo dei 100 metri Reece Prescod ha vinto la finale stabilendo il miglior tempo europeo e il secondo crono mondiale dell’anno con 6”53 precedendo con lo stesso tempo il giovane ivoriano Arthur Cissé. 

Filippo Tortu: 

“Sono molto soddisfatto. Penso che questa sia una delle mie migliori uscite della mia carriera. Era un confronto importante con atleti di livello mondiale, e sono arrivato abbastanza vicino. Ho ancora tanto da migliorare, ma credo sia giusto finire qui la stagione indoor. Torno a casa davvero contento, anche perché qui in questo meeting di Berlino c’è un’atmosfera e un pubblico entusiasmante”. 

Il meeting di Berlino è stato illuminato dalle tre migliori prestazioni mondiali dell’anno di Malaika Mihambo nel salto in lungo con 6.99m, di Pamela Duktiewicz nei 60 ostacoli femminili con 7”89 e di Sam Kendricks nel salto con l’asta con 5.86m. 

Gianmarco Tamberi ha debuttato nella stagione indoor al meeting IAAF World Indoor Tour di Karlsruhe con un buon quarto posto nel salto in alto con la misura di 2.26m. Il giapponese Naoto Tobe ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno e il record personale con 2.35m. 

Il mezzofondo di Karlsruhe ha fatto registrare la vittoria della britannica Melissa Courtney sui 3000 metri femminili in 8’43”36” e i successi di Vincent Kibet sui 1500 metri su Bethwell Birgen in 3’38”23 e dello svedese Andreas Kramer sugli 800 metri in 1’46”52 sullo statunitense Erik Sowinski (1’46”69). Migliore prestazione mondiale dell’anno sui 60 metri femminili della polacca Ewa Swoboda con 7”08 in batteria e 7”10 in finale. 

Mezzofondo in primo piano nel New Balance Indoor di Boston con le ottime prestazioni di Yomif Kejelcha nel miglio (3’51”70, record etiope e dodicesima migliore prestazione all-time), di Hagos Gebriwhet nei 3000 metri (7’37”41), di Konstanze Klosterhalfen sui 5000 metri (15’50”80) e della canadese Gabriela Stafford nel miglio femminile (4’24”80). 

Articoli Correlati

Tortu campione italiano dei 60 metri, Barontini e Sabbatini brillano nel mezzofondo
Napoli City Half Marathon
Napoli, Cheptoo realizza il secondo miglior tempo di sempre su suolo italiano alla mezza maratona
Iliass Aouani
Aouani eguaglia il record italiano del miglio di Del Buono
Francia: Corrida di Houilles
Chumo vince la mezza maratona di Barcellona
Joshua Cheptegei primato mondiale nei 5 km
Cheptegei batte il record del mondo dei 5 km su strada alla Monaco Run
Maura e Simona Viceconte
Morta suicida la sorella di Maura Viceconte