Si apre la rassegna “L’Africa che corre”

Si apre la rassegna “L’Africa che corre”

03 Novembre, 2015

Si parte dagli altopiani del Kenya per passare a quelli dell’Etiopia ed arrivare infine anche in Italia. Per gli amanti del running tre appuntamenti da non perdere con un ciclo divulgativo ed informativo su una delle eccellenze dell’Africa orientale: la corsa. La rassegna si svolge a Varese per conto di Africa&Sport collaborazione con l’Atletica Gavirate e l’Atletica Tradate.

Protagonista del film documentario The Unknown Runner è Geoffrey Kipsang Kamworor, grande interprete a livello mondiale – dalle corse campestri alla maratona non disdegnando la pista – secondo alla Maratona di New York (Giovedì 5 novembre ore 20:45, Sala Conferenze “Granero- Porati”, Università degli Studi dell’Insubria, via Dunant 3 a Varese). Al termine della proiezione seguirà un dibattito ed un approfondimento tecnico con il Prof. Silvano Danzi, tecnico del Comitato Regionale della Fidal.

A Tradate, giovedì 12 novembre (ore 20:45, Cinema Grassi, via Bianchi 1) si proietta il profondo e filosofico Trascend, ritratto di Wesley Korir passato dal mondo della maratona a quello politico (è adesso membro del parlamento del Kenya, ndr). La determinazione di Wesley sarà il tema conduttore della serata che vuole portare a scoprire un atleta nostrano, Jacopo Peron, che con fatica e passione si sta facendo notare a livello italiano ed internazionale.

Si conclude il ciclo giovedì 26 novembre a Gavirate (ore 20:45, Sala Consiliare del Comune di Gavirate, via De Ambrosis) con il documentario Yema e Neka, la storia di una famiglia italiana “anomala”, che si apre ad accogliere 9 ragazzi etiopi. Due di loro, Yema e Neka Crippa, corrono, vincono e battono record. Sono figli dell’altopiano e allo stesso tempo della nuova Italia che si profila all’orizzonte. Gli interventi del regista Matteo Valsecchi e di Silvestro Pascarella, ex atleta, giornalista de “La Prealpina” e padre adottivo di una bambina etiope, ci condurranno alla scoperta di quel legame profondo tra l’Italia e l’Africa che trascende ogni barriera sociale, culturale e ci porta a gustare l’essenza delle cose.

Articoli correlati

New York: vincono Hellen Obiri e Tamirat Tola

05 Novembre, 2023

Record della gara per l’etiope Tamirat Tola (2:04’56”) e spettacolare finale per la keniana Hellen Obiri (2:27’20”), che solo in ultimo riesce a staccare l’etiope Letensebet Gidey. Iliass Aouani: settimo in 2:10’54”. La New York City Marathon incorona l’etiope Tamirat Tola, già campione del mondo di maratona a Eugene 2022, primo in Central Park in […]

Cosa mangiare prima della gara

Ecco qualche consiglio sugli alimenti da preferire a colazione. Una scelta che dovrà dipendere soprattutto dal tempo a disposizione in modo da sapere come e cosa mangiare prima della gara. C’è chi sostiene con forza la necessità di mangiare molto, prima della partenza di una maratona, per non rischiare di esaurire le scorte in gara. Le […]

Programmazione: impariamo a gestire il calendario gare

Per chi ha appena iniziato a correre e per l’amatore evoluto: ecco come e perché programmare il calendario gare Avete iniziato a correre da poco e i vostri amici più esperti non fanno che raccontarvi le gare cui partecipano ogni santa domenica? Siete iscritti a un gruppo sportivo e avete un calendario gare che inizia […]

Abc del running: come il corpo si adatta alla corsa

L’adattamento alla corsa è fondamentale per il nostro fisico in tante situazioni. Quando ci si avvicina per la prima volta al running ma anche quando si vogliono migliorare le prestazioni. La corsa, soprattutto negli ultimi anni, sta riscuotendo un enorme successo e sempre più persone si avvicinano con passione a questa disciplina. Succede molto spesso […]