fbpx

Si apre la rassegna “L’Africa che corre”

Si parte dagli altopiani del Kenya per passare a quelli dell’Etiopia ed arrivare infine anche in Italia. Per gli amanti del running tre appuntamenti da non perdere con un ciclo divulgativo ed informativo su una delle eccellenze dell’Africa orientale: la corsa. La rassegna si svolge a Varese per conto di Africa&Sport collaborazione con l’Atletica Gavirate e l’Atletica Tradate.

Protagonista del film documentario The Unknown Runner è Geoffrey Kipsang Kamworor, grande interprete a livello mondiale – dalle corse campestri alla maratona non disdegnando la pista – secondo alla Maratona di New York (Giovedì 5 novembre ore 20:45, Sala Conferenze “Granero- Porati”, Università degli Studi dell’Insubria, via Dunant 3 a Varese). Al termine della proiezione seguirà un dibattito ed un approfondimento tecnico con il Prof. Silvano Danzi, tecnico del Comitato Regionale della Fidal.

A Tradate, giovedì 12 novembre (ore 20:45, Cinema Grassi, via Bianchi 1) si proietta il profondo e filosofico Trascend, ritratto di Wesley Korir passato dal mondo della maratona a quello politico (è adesso membro del parlamento del Kenya, ndr). La determinazione di Wesley sarà il tema conduttore della serata che vuole portare a scoprire un atleta nostrano, Jacopo Peron, che con fatica e passione si sta facendo notare a livello italiano ed internazionale.

Si conclude il ciclo giovedì 26 novembre a Gavirate (ore 20:45, Sala Consiliare del Comune di Gavirate, via De Ambrosis) con il documentario Yema e Neka, la storia di una famiglia italiana “anomala”, che si apre ad accogliere 9 ragazzi etiopi. Due di loro, Yema e Neka Crippa, corrono, vincono e battono record. Sono figli dell’altopiano e allo stesso tempo della nuova Italia che si profila all’orizzonte. Gli interventi del regista Matteo Valsecchi e di Silvestro Pascarella, ex atleta, giornalista de “La Prealpina” e padre adottivo di una bambina etiope, ci condurranno alla scoperta di quel legame profondo tra l’Italia e l’Africa che trascende ogni barriera sociale, culturale e ci porta a gustare l’essenza delle cose.

Articoli Correlati

Agenda del runner
Tre primati a Lisbona: record del percorso nella mezza maratona e nella maratona maschile
Degitu Azimeraw, record del percorso alla maratona di Amsterdam
Brigid Kosgei
Brigid Kosgei: “Posso correre ancora più veloce”
Abu Dhabi marathon, nuovo percorso per la seconda edizione
Brigid Kosgei
Brigid Kosgei cancella il record del mondo di Paula Radcliffe a Chicago
Eliud Kipchoge
Maratona: Eliud Kipchoge, infranto il muro delle due ore!