fbpx

Sfida tra giovani nella ottantacinquesima Cinque Mulini 

Yeman Crippa (FOTO: Giancarlo Colombo)
Di: Diego Sampaolo

E’ stata presentata l’ottantacinquesima edizione della Cinque Mulini che presenta un cast giovane con tanti protagonisti dell’ultimo Campionato Mondiale Juniores di Bydgoszcz in pista dello scorso Luglio.

LA GARA MASCHILE

Nella gara maschile il giovane etiope Selemon Barega proverà a regalarsi il primo successo alla Cinque Mulini due giorni dopo il suo diciassettesimo compleanno. Barega vinse il titolo mondiale juniores sui 5000 metri a Bydgoszcz poche settimane prima di vincere sulla stessa distanza al Palio della Quercia di Rovereto. Nel corso dell’inverno ha vinto il cross francese de l’Acier a Lefrincoucke.

Barega potrebbe iscrivere il proprio nome alla lista dei campioni etiopi vincitori in passato della Cinque Mulini come Fita Byesa, Kenenisa Bekele e Muktar Edris. I rivali più accreditati saranno il marocchino Soufiane El Bakkali, quarto alle Olimpiadi di Rio sui 3000 siepi, e il sedicenne ugandese Jacob Kiplimo, bronzo ai Mondiali Juniores 2016 sui 10000 metri e autore di personali come 7’52”94 sui 3000 metri, 13’19”54 sui 5000 metri e 27’26”68 sui 10000 metri.

Yeman Crippa, medaglia di bronzo agli Europei di Cross di Cross nella gara under 23 a Chia 2016 e due volte campione europeo nella categoria juniores, guida la pattuglia italiana che include Eyob Faniel Gebrehiwet, secondo italiano al Campaccio alle spalle di Crippa, i gemelli livornesi Samuele e Lorenzo Dini, Italo Quazzola e i gemelli della corsa in montagna Bernard e Martin Dematteis.

LA GARA FEMMINILE

La gara femminile si preannuncia come un duello tutto etiope tra Kalkidan Fentie e Beyenu Degefa, campionesse del mondo juniores a Bydgoszcz 2016 rispettivamente sui 5000 metri e sui 3000 metri. L’Etiopia potrebbe monopolizzare il podio con Alemitu Hawi Amara, argento ai Mondiali Juniores di Eugene 2014 sui 5000 metri e seconda a San Vittore Olona lo scorso anno. L’azzurra Elena Romagnolo torna alle gare dopo essere diventata mamma di Carlotta undici mesi fa.

“Il cross è una tappa di avvicinamento in vista delle prossime gare su strada. Ho in programma di gareggiare sulle distanze più lunghe. Ho gareggiato alla Cinque Mulini negli anni in cui ho ottenuto i miei migliori risultati in carriera in pista”, ha detto Romagnolo. 

Tra gli ospiti d’onore della conferenza stampa della maratona di Milano era presente Francesco Panetta, terzo nell’edizione del 1987 nell’anno d’oro della sua carriera in cui conquistò la medaglia d’oro sui 3000 siepi e l’argento sui 10000 metri ai Mondiali di Roma.

“Sono un romantico e porto ancora la Cinque Mulini nel cuore. Nel 1987 mi classificai terzo alle spalle di Paul Kipkoech e di John Ngugi. In gara era presente anche Said Aouita. Fu una vera rivincita del Mondiale di Cross della settimana precedente che allora si chiamava Cross delle Nazioni. Questa gara è un’eccellenza del nostro sport e andrebbe sfruttata tutto l’anno”, ha detto Francesco Panetta. 

PROGRAMMA ORARIO

Sabato 21 Gennaio: ore 9 Scuole Secondarie di I grado, ore 10 Trofeo Amici dello Sport, ore 10:30 Scuole Secondarie di II grado.

Domenica 22 gennaio: ore 09:00 Master maschile (MM50-55 e oltre); 09:45 Master maschile (MM35-40-45); 10:20 Master femminile (tutte le categorie); 11:00 Ragazze; 11:10 Ragazzi; 11:20 Cadette; 11:40 Cadetti; 12:00 Esordienti C/B/A; 12:45 Allieve; 13:10 Allievi; 13:45 Juniores Maschile (gara internazionale); 14:35 Senior/Promesse/Juniores donne (gara internazionale); 15:15 Senior/Promesse/Juniores uomini (gara internazionale);

Telecronaca diretta su Rai Sport dalle ore 14:40 alle 16:30.

 

Articoli Correlati

Festa del cross: Crippa e Tommasi campioni italiani, in luce Zenoni e Battocletti
Ahmed El Mazoury
Casone Noceto sul podio alla Coppa Europa di cross ad Albufeira
Jairus Birech
Birech e Yavi vincono la Cinque Mulini sotto la neve. Crippa sesto, Battocletti quarta
Yeman Crippa, quinto nella passata edizione della Cinque Mulini
Cinque Mulini: svelati i nomi dei campioni, in gara anche Crippa e Battocletti
Hagos Gebrhiwet
Gebrhiwet e Can trionfano al Campaccio 
Yeman Crippa e Yohanes Chiappinelli
Barega stella del 62^ Campaccio, al via anche gli azzurri Crippa, Meucci e Chiappinelli